24/01/2017 Banca Valsabbina Millenium BS

Brescia rientra in zona play-off grazie a 9 punti in 3 gare che premiano il buon momento delle all-black, ma attenzione alle prossime trasferte insidiose.

 

Coach Mazzola si gode meritatamente le ottime prestazioni recenti delle sue atlete, reduci da 3 vittorie di fila, 9 punti pieni, frutto di buon gioco e un grinta coinvolgente; il ché significa aggancio alla zona play-off al settimo posto a pari merito con la sesta piazza di Soverato. Il convincente 3-0, rifilato domenica alla Battistelli Rimini in un gremito PalaMillenium, consente infatti al sodalizio del Presidente Catania di staccare le dirette rivali romagnole, ma anche di scavalcare Palmi e Chieri che si devono accontentare di rimanere a quota 21 punti, a una lunghezza dietro il duo Brescia – Soverato.

Tuttavia è presto per alzare le mani al cielo, il girone di ritorno è appena iniziato e davanti alle leonesse nell’immediato futuro c’è la trasferta con il fanalino di coda Cisterna, la sfida in casa con Soverato e la trasferta a Caserta. Tutte gare dove in questo stato di forma Millenium può andare a punti, che da brava formichina deve riuscire a inglobare in vista poi dello stint successivo di gare, dove si affronteranno tutte le teste di serie in fila.

Vuoi un pizzico di sfortuna, vuoi qualche acciacco, ma nel girone d’andata queste corazzate hanno fatto vacillare Viganò e compagne, le quali ce l’hanno sempre messa tutta, spesso strappando applausi e complimenti dalle più quotate avversarie. Ma ogni sconfitta, anche se “messa in conto” e maturata a testa alta, è pur sempre una sconfitta, e a perdere non ci abituata davvero mai in casa Millenium. L’obiettivo della compagine bresciana sarà quello di arrivare alle sfide più difficili con un buon margine sulle inseguitrici, e poi giocare a viso aperto con chi occupa i piani alti.

Ora, una gara per volta senza voler mettere troppa carne al fuoco, si penserà a non dar assolutamente per scontato un risultato domenica prossima a Cisterna di Latina, facendo affidamento su quanto di buono visto in questo gennaio. Delle sette titolari Mazzola ha avuto a disposizione una Saccomani e una Viganò molto concrete, una Baldi in versione bomber, una Portalupi solidissima, una Martinelli sempre più continua e incisiva, una Lapi spina nel fianco avversario e una Prandi davvero ispirata. Tutto parte dai fondamentali, e quando crescono ricezione e difesa, Prandi può distribuire con efficacia e destrezza, innescando un parco attaccanti insidioso per le avversarie.

Quindi ci si auspica di chiudere questo gennaio 2017 con un bel bottino di punti e arrivare il prima possibile alla quota salvezza, stimata da coach Mazzola intorno ai 28 punti, ma ovviamente dipenderà molto dai risultati delle inseguitrici.

DSC_0922

Le Leonesse si stringono in abbraccio dopo un punto – Foto Francesco Jacini

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto