14/02/2005 Lega Volley Femminile

Doveva essere la partita del riscatto dopo la pessima prestazione offerta a Busto Arsizio. Invece la BBC TOYOTA F.S. “delizia” il pubblico del Palasassi con una prestazione a dir poco indecorosa. La sola Vojth ha tentato fino alla fine di reggere ai colpi del Curtatone; troppo sola per riuscire a contrastare i colpi di Serafini, Bacchi, Serena e Rumes (quest'ultima spesso implacabile a muro). Nel primo set le mantovane partono subito più concentrate portandosi avanti 2-6. Serafini e compagne allungano ulteriormente fino al 7-13. Poi Matera comincia a svegliarsi e recupera fino al 15-15, passando addirittura in vantaggio 18-16. Curtatone però non ci sta ed infila un parziale di 0-4 che le consente di portarsi avanti 18-20 e di mantenere i 2 punti di vantaggio fino alla fine del set, terminato 23-25. Nella seconda frazione di gioco Matera entra in campo più concentrato e subito l'andamento della partita cambia. Ad una spenta Biamonte subentra un'ottima Minati che guida le compagne ad una facile vittoria 25-17. Il terzo set inizia sulla falsariga del secondo con matera avanti 4-1. Le ragazze di mister Guidetti però non sono in serata e consentono alle matovane di recuperare fino al 7-7. Matera si porta avanti 13-10, ma subisce un parziale di 1-6 che consente a Serena e compagne di portarsi avanti 14-16. Matera agguanta il pareggio sul 19-19 ma il muro della belga Rumes fa la differenza e Curtatone si aggiudica il set a 23. Quarta frazione di gioco costantemente a senso unico con una sola squadra in campo, il Curtatone, che chiude set e match a 13. ” Non ho voglia nemmeno di capire cosa succede. Ho visto in campo giocatrici molto poco motivate. Qualcuna non ha nemmeno il coraggio di dimostrare alla società ed al pubblico di essere ancora un'atleta di serie A e di non essere ancora una ” ex-giocatrice” Questo è il commento a caldo del Presidente RUGGI, che ha lasciato il Palasassi dopo il terzo set. ” Il terzo set per me è stato significativo e non avevo voglia di assistere alla debacle. Non me lo merito, così come non se lo merita l'intera società. I nostri sforzi, il nostro stress cozzano contro l'assrnza di impegno e di determinazione. Domani chiederò alle giocatrici se hanno voglia di iniziare con anticipo le vacanze, perchè questa è l'impressione che hanno dato questa sera al Palasassi. Vorrà dire che me ne andrò anche io in vacanza con anticipo.”

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto