21/02/2016 VBC Trasporti Pesanti Casalmaggiore
Pomì Casalmaggiore – Unendo Yamamay Busto Arsizio:  (18-25, 30-28, 25-21, 16-25, 15-11)
Casalmaggiore: Bacchi 11, Lloyd 6, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 15, Cambi, Piccinini 11, Olivotto ne, Kozuch 19, Stevanovic 16, Tirozzi 1, Matuszkova. All. Barbolini, vice Bolzoni.
Busto Arsizio: Rousseaux 12, Degradi 8, Cialfi 1, Negretti, Fondriest ne, Hagglund 3, Thibeault 8, Papa 17, Farina ne, Lowe 22. Angelina ne, Pisani 10, Poma (L). All. Mencarelli, vice Musso.
Arbitri: Gnani – Piana.
Durata set: 24’, 31’, 26’, 25’, 19’.
Muri punto: Pomì 16, Yamamay 12.
Ace: Pomì 5, Yamamay 5.
Mvp: Gibbemeyer (60% in attacco, 2 muri-punto).
Spettatori: 2719.
Domenica 21 febbraio, Pala Radi di Cremona. Ancora una vittoria al quinto set per Pomì, capace di imporsi su una Yamamay che disputa la sua onesta partita, e di non lasciarsi abbattere da una prestazione troppo altalenante.
La cronaca. Primo set: mura Gibbemeyer, ed è subito 1-0 Pomì. Le rosa peccano però di ingenuità ed approssimazione, e Busto scala sino al 4-8. Barbolini chiama time-out e chiede maggior determinazione. Pisani mura Tirozzi: 4-10, e nuovo time-out Barbolini. Piccinini schiaccia d’astuzia e difende bene: 6-11. Ma Casalmaggiore fatica a prendere le misure al muro bustocco, e le farfalle mantengono le distanze: 9-15. Piccinini prova ancora a dare la sveglia con un ace: 16-19. Ma Kozuch sparacchia in rete la battuta; e le farfalle senza strafare portano a casa il set.
La musica non cambia nel secondo. Barbolini prova a dare la scossa inserendo Bacchi per una spenta Tirozzi; ma Pomì sembra frastornata in campo e sugli spalti: 8-14, e dalle tribune si sente solo il tifo varesino. Finalmente una fiammata rosa: Bacchi schiaccia l’11-14, ed è Mencarelli a dover chiamare time-out. Dentro anche Cambi e Matuszkova. Il PalaRadi vuole tredici pantere in campo, e qualcosa sembra smuoversi con Stevanovic a muro. Ma nemmeno il muro di Pisani è facile da valicare: 16-20. E’ Bacchi a suonare la carica: 21-22, e poi 24-24. Stevanovic batte sul nastro per il 26-25, e poi subito in rete per il 26 pari. Si soffre: Gibbemeyer serve d’astuzia nella zona di conflitto: 30-28, e il PalaRadi esplode in un boato.
Passata la grande paura, Pomì ricomincia da capo. La partita si incanala su binari di grande equilibrio: 6-6, poi 9-8. Adesso è Yamamay in affanno: schiacciano Piccinini per l’11-8 e Gibbemeyer per il 12-9. Non è la sua miglior partita, ma Pomì riesce a tenere Yamamay a distanza: due muri-punto di seguito di Stevanovic, ed è 18-13. Sbaglia Thibeault in battuta: Busto sembra avere esaurito la carica del primo set. Sbagliato però esultare anzitempo: le varesine si armano di pazienza e risalgono sino al 21-20. Gibbemeyer di rabbia le tiene a distanza con due fast consecutive ed un muro di mestiere.
Quarto set: Busto subito avanti 1-6. Kozuch protesta per un tocco non visto a muro: si fa ammonire, e poi sfoga la frustrazione schiacciando a punto. Occorre invece mantenere la calma, perché Busto prende il largo sino al 4-10, e Barbolini deve chiamare time-out. Gibbemeyer ricucisce: 7-10. Time-out Busto, e le farfalle si portano a più sei. Dentro ancora Matuszkova e Cambi. Bacchi prova a caricarsi la Pomì sulle spalle, ma Lowe cannoneggia da ogni posizione, mantiene le distanze e galvanizza il suo pubblico: 15-21. Alle rosa serve una scossa: rientra Tirozzi, ma non basta: 16-25.
Per l’ennesima volta, una Casalmaggiore a corrente alternata è costretta al quinto set. I primi scambi sono una sfida personale tra Lowe e Kozuch, ed è l’opposto rosa ad infiammare il suo pubblico. Stevanovic rischia in battuta, Piccinini picchia dal posto quattro: 9-6. Ma la Yamamay non è ancora doma, e risale sino al 9-8. Se non soffrisse, non sarebbe la Pomì. Bacchi mura Papa, e il 12-9 libera l’urlo del tifo rosa. Bolzoni protesta: cartellino giallo e poi rosso, e punto del 12-10 a tavolino. Ma la sconfitta sarebbe una beffa, e Stevanovic mette a terra il punto del definitivo 15-11 al termine di un interminabile scambio.
I commenti. Barbolini: “Yamamay ha giocato bene, noi no. Facciamo troppa fatica; non possiamo sempre pensare di risolvere le partite col muro: poi diventa difficile, soprattutto contro squadre come Busto che difendono sempre bene. Il bicchiere mezzo pieno sono i due punti conquistati; ma per il futuro dobbiamo tirarci fuori subito da certe situazioni e chiudere prima il match”. Bacchi: “Probabilmente Yamamay ha interpretato meglio la partita. Noi almeno siamo state brave a portarla a casa. Ma lo sappiamo: in questo campionato nessuna partita è facile”. Conferma Cambi: “Sapevamo che era una partita difficile: l’importante era portare a casa i due punti”. Pisani: “Eravamo reduci da una settimana di allenamenti intensi, e pertanto abbiamo pagato una certa stanchezza. Pomì ha saputo ingranare la marcia nei momenti chiave del match; e d’altra parte lo sappiamo che una squadra come Casalmaggiore non è mai doma”.
pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto