04/03/2015 Lega Volley Femminile

Il week end è appena stato archiviato, con la conferma in cattedra di Novara che ha conquistato la Coppa Italia a spese di Modena e, per rimanere un po’ più vicino a noi, con il Memorial Angelo Peroni vinto da Metalleghe Sanitars contro Foppapedretti. Un allenamento congiunto che è servito per continuare a macinare gioco, per dare più spazio alle giovani atlete di Montichiari che hanno sinora risposto positivamente a ciascuna chiamata e per far ritrovare il campo alle giocatrici a riposo forzato da alcune giornate.

Lo scorso venerdì si è rivista sul taraflex Natalia Serena che ha ammesso la grande emozione provata sulle prime due palle toccate dopo oltre un anno e proprio in occasione del Memorial, che per il capitano di Montichiari è particolarmente sentito. La bella sorpresa per lei è stata recuperare la concentrazione con naturalezza e ritrovare i gesti del gioco, senza paura: “E’ un po’ come andare in bicicletta”, ha concluso sorridente.

Venerdì ha avuto spazio anche Liesbet Vindevoghel, recuperata dopo un mese di stop e bisognosa di stare in campo per ritrovare l’approccio più aggressivo in attacco, mentre si è confermata in ottima forma Rossella Olivotto, precauzionalmente tenuta a riposo da coach Barbieri in vista della fase più delicata di questo campionato. Mancano quattro giornate al termine della Regular Season e l’accesso ai play off non è scontato.

La centrale trentina, alla sua prima esperienza in maglia biancorossa, conferma: “Abbiamo lavorato tanto, crescendo sempre in questa stagione e dimostrando che possiamo fare bene con assetti diversi, potendo contare su giocatrici più esperte, ma anche sull’apporto delle più giovani. Non ci sono una squadra di titolari e una panchina: siamo un gruppo che funziona e siamo pronte a prenderci ancora delle soddisfazioni, per noi, per la società e per i tifosi di Montichiari. Il mio bilancio di quest’anno è più che positivo: ho giocato tanto con Simona Gioli che è un grande esempio per me. Ha una lucidità invidiabile nei momenti difficili: dà il massimo proprio quando la tensione è più alta. Io so di dover imparare a gestire meglio i momenti di calo che ogni gara propone e credo sia stato un privilegio avere lei come mentore”.

L’accesso ai play off sarà molto più vicino in caso di vittoria nel match di sabato 7 marzo al PalaGeorge tra Montichiari e Scandicci, ora dietro di quattro punti in classifica, ma in assetto offensivo dopo il recente ingaggio di Senna Usic e il tie break cui ha costretto Novara nella scorsa giornata di campionato.

“Ho giocato con Usic a Pesaro quattro anni fa – continua Olivotto – ed è una giocatrice davvero completa, sia davanti che in seconda linea. Dovremo cercare di contenerla al meglio, ma ci stiamo preparando alla partita con tutta la concentrazione e la determinazione necessarie. E’ un match decisivo, che segna la svolta verso la garanzia di centrare l’obbiettivo play off”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto