04/02/2015 Lega Volley Femminile

L’acuto del PalaBakery non è di quelli che passano inosservati. La Pallavolo Piacentina ha davvero cambiato mentalità e marcia nel girone di ritorno. Un punto contro una formazione attrezzata come Rovigo, addirittura un successo con quella Bolzano che prima della gara con il team di Pistola aveva perso una sola volta, dominando saldamente il raggruppamento. Tante sono le componenti che hanno portato a questo nuovo capitolo nella stagione biancorossa: intensità di gioco, spirito di squadra e quell’agognata continuità che è in parte mancata nella prima fase del campionato.

Due ottime prestazioni, arrivate però con soluzioni molto diverse tra loro. Nel match con la Beng la metamorfosi di Fiesoli al centro costringeva, per la prima volta dall’inizio della regular season, Gaia Moretto in panchina. Per la friulana, classe ’94, il purgatorio è durato solamente una partita. Con la capolista ha giocato titolare dal primo pallone ed ha collezionato ben 16 realizzazioni, preceduta solo da Viganò e dalla compagna di reparto Giuliodori.

Benché l’esultanza dell’ultimo scontro rimarrà negli occhi degli appassionati per parecchio tempo, Moretto, come le compagne, ha già dovuto voltare pagina: sabato, ore 18:00, la attende un’altra partita importante contro il Club Italia. Lo scorso 15 novembre le azzurrine hanno beffato la Bakery al tiebreak il team del presidente Beccari si sta preparando alla trasferta milanese con spirito di rivalsa.

Cosa hai pensato a Rovigo, quando sei stata costretta alla panchina?
Ho pensato che nulla era compromesso. Mi sono ripromessa di tornare a lavorare ancora con più grinta e determinazione. Così ho fatto. Chiaramente ero dispiaciuta, ma questa è la regola: va in campo chi se lo merita.

Con Bolzano sei tornata subito titolare. Come hai vissuto quella partita?
Ero molto felice di tornare, ovviamente. Come tutte le mie compagne ero decisa a fare bene: volevamo dimostrare che le buone cose viste a Rovigo non erano frutto della casualità. Con Bolzano abbiamo fatto capire che possiamo giocarcela con tutte, indipendentemente dalle posizioni in classifica.

Ti aspettavi una prestazione del genere della Bakery?
Sì, onestamente me l’aspettavo. Eravamo molto cariche in allenamento: c’era entusiasmo, voglia di fare, determinazione e quell’adrenalina in più rispetto al solito che mi dava segnali positivi e mi faceva ben sperare. Ci credevamo, decisamente.

Dove avete fatto la differenza?
Nel gruppo. Penso che nell’arco della partita ciascuna abbia trovato i suoi picchi di rendimento; in questo ci siamo alternate. Il risultato è stato un’ottima prova di tutta il collettivo, che ci ha permesso di giocarcela ad armi pari con loro e, anzi, di riuscire a recuperare prima e a vincere la partita poi. Dal punto di vista tecnico, a mio modo di vedere, le cose che hanno funzionato meglio sono state il servizio e la ricezione.

3 punti con due squadre di altissimo livello. Si può dire sia iniziato un altro campionato per Piacenza?
In un certo senso sì. Volevamo dare la svolta alla nostra stagione con l’inizio del girone di ritorno. Per ora ci siamo riusciti. Sapevamo sin dall’inizio che le cose non ci sarebbero riuscite subito, essendo una rosa così giovane. Speravamo che arrivasse questo momento, adesso dobbiamo continuare su questa strada.

Come evitare gli errori della gara d’andata con Club Italia?
Non sarà facile. Club Italia è una squadra molto forte, una delle rivelazioni di questo campionato: hanno giocatrici giovanissime e stanno creando grattacapi a tutti. Dobbiamo essere più insidiose di loro: non possiamo farci travolgere dalla loro fisicità, ma dobbiamo tenere noi in mano la partita, con la nostra pallavolo.

Classifica:
Bolzano 36
Vicenza 32
Monza 32
Trento 24
Aversa 24
Rovigo 23
Pavia 21
Club Italia 20
Soverato 17
Piacenza 13
Olbia 10
Filottrano 9
Caserta 9

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto