20/03/2012 Lega Volley Femminile

La Yamamay Busto Arsizio conquista il pass per le semifinali scudetto: contro l’Asystel Novara, dopo il 3-1 di Gara 1, la formazione biancorossa si è ripetuta in Gara 2 con un successo netto per 3-0 nella trasferta dello Sporting Palace. Nonostante una prestazione volenterosa la squadra di Caprara ha pagato le difficoltà fisiche delle proprie giocatrici, con la Yamamay che ha quasi sempre amministrato con calma il punteggio. Per le biancorosse ancora bene Meijners (dentro per Havelkova) (12 punti, 41%), Bauer (10, 69%) e Dall’Ora, decisiva anche a muro (4). MVP della partita Carli Lloyd.

Nel primo set, equilibrato, la Yamamay tiene sempre la testa avanti, sfruttando gli spunti di Meijners (6) e la buona vena di Dall’Ora (5), decisiva anche a muro (3). Lloydnel finale allunga con attacco di prima intenzione ed ace. Nel secondo set l’Asystel prova a reagire con Barun, Horvath e Barcellini che riescono a recuperare uno svantaggio notevole ed arrivare sul 16-16. La Yamamay non si scompone e, grazie soprattutto a Bauer (4 punti nel momento decisivo), ristacca le avversarie fino al 21-25 conclusivo (straordinaria Leonardi sul 21-24). Nel terzo set l’Asystel allenta la presa e la Yama vola: Bauer è la più cercata da Lloyd, buone anche le prestazioni di Bisconti in seconda linea e Lotti al servizio.
Le farfalle aspettano in semifinale (Gara 1 sabato 24 al Palayamamay) la vincente dello scontro tra Piacenza e Modena.
Intanto sono state definite le date e gli orari della finale di Cev Cup contro il Galatasaray, che ha avuto la meglio sul Costanta in semifinale. Primo match in trasferta per le farfalle martedì 27 marzo ad Istanbul (ore 19 locali), ritorno sabato 31 (ore 20.30) al Palayamamay.
Da domani su volleybusto.com le info per l’acquisto dei biglietti per questo match e per la semifinale play off scudetto (Gara 1), in programma sabato 24 marzo (ore 20.30) a Busto Arsizio contro la vincente della serie Piacenza – Modena.

Sala stampa:
Meijners: “E’ un periodo difficile perchè dobbiamo giocare spessissimo e focalizzare ogni volta l’attenzione su un obiettivo diverso. Io mi auguro che Helena Havelkova torni presto in campo, nel frattempo cerco di fare il mio meglio per sostituirla. Meglio Modena o Piacenza in semifinale? E’ lo stesso, sarà comunque la formazione migliore perchè ha vinto la serie”.
Parisi: “Era importante chiudere in due gara la serie, così da avere qualche giorno di riposo prima della semifinale di sabato, dopo un periodo veramente densissimo di impegni. La chiave per la vittoria della serie è stata la voglia di reagire delle mie ragazze dopo l’infortunio di Helena, oltre all’ottimo approccio di Meijners. Novara ha pagato poi ulteriori difficoltà fisiche che l’hanno costretta questa sera a forzare ogni palla”.

La cronaca: Parisi schiera la Yamamay vista ad Urbino, ovvero con Meijners per Havelkova, mentre l’Asystel propone Camera – Barun, Horvath – Barcellini, Veljkovic – Folie, libero Sansonna. L’avvio è equilibrato, con la Yamamay che arriva prima al tempo tecnico grazie al buon servizio di Havlickova e al primo tempo di Bauer (6-8); Barcellini attacca lungo (6-9), ma due incomprensioni nella metà campo biancorossa rimettono in corsa Novara, che pareggia poco dopo con Barun (9-9). Una doppietta di Meijners fa rifiatare la Yamamay (10-12), Dall’Ora mura il 3 (10-13 time-out Caprara); la stessa Dall’Ora firma la fast dell’11-14, Meijners conferma il vantaggio da posto 2 (12-15), Dall’Ora mura ancora il 12-16. Mentre Parisi schiera in seconda linea Bisconnti, Marcon passa da posto 4 (13-17); Folie ed Horvath accorciano (15-17) e la stessa ungherese firma l’ace del 16-17 con Parisi che ferma il gioco; al rientro Havlickova trova il cambiopalla (16-18) e Marcon centra il 17-19, poco dopo Barcellini spara out il 17-20. Lloyd di prima intenzione fa 18-21, Horvath tira in rete il 19-22, Lloyd fa chiamare tempo a Caprara con l’ace del 19-23. Nel finale Dall’Ora mura il 19-24, Meijners chiude 21-25.
Secondo set: l’avvio è favorevole alle farfalle, che lavorano bene con il muro difesa ed affondano con Meijners e Marcon che fa suonare il primo 4-8. Barun trova il cambiopalla sul 5-10, Bauer e Marcon non mollano (6-12); Barun e l’errore di Meijners portano sotto Novara (9-13), Barcellini tira la pipe che fa interrompere il gioco a Parisi (10-13). Barun da posto 2 fa 11-13, Horvath mura il 12-13, Barun poi attacca out e la Yama trova il cambiopalla (12-14); Meijners firma il 13-15 da posizione centrale, Barun sbaglia e regala il 13-16 alla Yamamay. Mentre si rivede Bisconti in seconda linea, Barun firma l’ace del 15-16, l’attacco out di Marcon riporta lo score in parità (16-16). Bauer fa respirare le farfalle con il muro del 16-18 (time-out Caprara), Folie sbaglia l’attacco che vale il 16-19, Bauer affonda il 17-20, Barcellini attacca fuori e l’Asystel si ferma ancora (17-21); nel finale Marcon passa da 4 (18-22), Bauer sfonda ancora (20-23) ma Veljkovic a muro tiene accesa la speranza per l’Asystel (21-23). Leonardi difende oltre l’umano (21-24) e Dall’Ora stampa il muro del 21-25.
Terzo set: Caprara prova ad inserire Frigo per per Folie, mentre la Yamamay gioca con tranquillità ed arriva al primo 6-8 con Bauer (muro attacco); Frigo tiene in scia le padrone di casa (7-9), ma Bauer passa ancora (8-11), così come Meijners (9-12). Dall’Ora è furba al centro (10-13), mentre rientra in campo Bisconti in seconda linea; Marcon mura l’11-14, Lloyd si trova alla perfezione con Bauer (12-15), Marcon propizia il 13-16. Bauer ora è cercatissima da Lloyd (14-17), Barun spara out il 14-18 (tempo Caprara); Havlickova aumenta il gap dopo il buon servizio di Lotti (14-19), Dall’Ora mura il 14-20. Nel finale la Yamamay amministra bene e chiude grazie all’errore di Frigo (18-25).

Il tabellino
Asystel Novara – Yamamay Busto Arsizio 0-3 (21-25, 21-25, 18-25)
Asystel Novara: Frigo 3, Bechis ne, Barcellini 9, Veljkovic 9, Zardo, Sansonna (L), Camera 2, Barun 15, Folie 3, Horvath 10. All. Caprara, vice Camardese. Battute errate: 7, vincenti: 4. Muri: 7.
Yamamay Busto Arsizio: Lloyd 4, Havlickova 7, Dall’Ora 8, Leonardi (L), Marcon 7, Bauer 10, Meijners 12, Lotti, Caracuta ne, Havelkova ne, Pisani ne, Bisconti. All. Parisi, vice Codaro. Battute errate: 3, vincenti: 2. Muri: 8 (Dall’Ora 4)
Arbitri: Frapiccini – Cerquoni
Spettatori: 1500 (300 circa da Busto Arsizio)
In “Gallerie” le foto della partita (di Bruno Bordin)
In “Home page” il video dell’ultimo punto (di Roberto Danieli)

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto