23/06/2011 Lega Volley Femminile

A pochi giorni dalla validità effettiva della collaborazione tra Verona Volley Femminile e Pallavolo Antares, unite a partire dal prossimo 1°luglio in Verona Antares Volley, il general manager della società gialloblù, Roberto Gainelli, fa il punto sulla situazione.

“Per quanto riguarda la categoria – dice Gainelli – al momento c’è ancora grande confusione, sia per quanto riguarda la A1 che la A2: questo a causa di alcune defezioni importanti, per esempio quella di Trento, e di altri grossi punti di domanda.

La dimostrazione è il conseguente immobilismo del mercato, compreso il nostro: accelerare le cose in una situazione di questo tipo è un rischio poco sensato. Già in queste settimane, tuttavia, stiamo avviando una serie di colloqui con le atlete, tra cui anche le due di proprietà nostra ovvero Benedetta Marcone e Michela Moschini.

Tornando alla categoria, ribadisco e confermo la nostra intenzione di percorrere entrambe le strade possibili per arrivare alla A2, cioè quella dell’ammissione come società di B1 e quella dell’acquisizione diretta del titolo. Le squadre hanno tempo fino al 30 giugno per presentare le domande di iscrizione, la risposta verrà data il 15 luglio.

Che obiettivo ci poniamo? Quello di far crescere più possibile la pallavolo veronese, investendo su Verona. L’ultimo campionato ha dato sì un finale negativo, ma non è da buttare al 100%, anzi: molte cose sono migliorate rispetto al precedente, e alcune proprio nel corso dell’anno. La stessa scelta di affidare la prima squadra a Giorgio Nibbio, qualunque sia la categoria in cui giocheremo, va proprio in questo senso: rappresenta un chiaro segno di continuità rispetto a quanto di buono comunque fatto”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto