30/03/2010 Lega Volley Femminile

Il successo ottenuto domenica dal Cariparma SiGrade nello scontro diretto con la Liu-Jo Carpi, ha visto tra le sue grandi protagoniste Jana Napolitano Senkova.
Ormai non è più una novità vedere Jana risultare una delle migliori in campo del sestetto ducale. Tutta la grinta e la voglia di vincere della schiacciatrice ceca si riassumono nella sua presenza fissa in difesa, nelle sue bordate in attacco e soprattutto nella sua voglia di non mollare nei momenti più difficili di una gara, anche quando è chiamata ad un super lavoro in ricezione.

Queste le parole di Jana, top scorer del derby emiliano con 17 punti:
“Siamo davvero contente per questa vittoria e soprattutto per come è arrivata. Abbiamo giocato benissimo per gran parte della gara, mettendo in difficoltà Carpi fin dall’inizio.
Credo che la nostra aggressività sia stata la chiave della partita. Si è capito da come siamo scese in campo che volevamo interrompere la mini serie negativa che avevamo con la Liu-Jo.
Peccato non aver giocato così in occasione della semifinale di Coppa Italia…. Ormai però è unitile ripensare al passato; dobbiamo continuare così in campionato per cercare di chiudere al meglio la regular season prima dell’inizio dei playoff.

Guardando all’aspetto tecnico della gara credo che la nostra battuta sia stata fondamentale. Non guardo le statistiche, ma credo che i nostri servizi abbiano messo in più occasioni in difficoltà la loro ricezione.
Poi benissimo la correlazione muro-difesa, che ritengo uno dei nostri principali punti di forza. A muro infatti abbiamo toccato tanti palloni, e in seconda linea sono stati recuperati diversi attacchi che ci hanno permesso delle rigiocate importanti per ottenere dei break.
Forse uno degli aspetti meno positivi è stata la pausa nel finale dei primi due set, soprattutto nel primo, dove sul 24-14 siamo incappate in un black-out che le ha fatte riavvicinare.
Ogni tanto ci capita ed è sicuramente uno degli aspetti su cui dobbiamo migliorare.

Sono tre punti pesanti, perché arrivati in uno scontro diretto, ma niente è ancora deciso. Certo ora siamo seconde, ma Chieri è lì dietro a un punto e lo stesso Carpi non mollerà certo ora.
Sappiamo che arrivando secondi si avrebbe un piccolo vantaggio nei playoff, giocando un eventuale “bella” in casa. Al PalaRaschi la squadra credo abbia ottenuto maggiori risultati positivi rispetto alle gare esterne; anche per questo avere il fattore campo dalla propria parte non sarebbe un elemento da sottovalutare.

Cos’è cambiato rispetto a qualche settimana fa? Direi maggior consapevolezza dei nostri mezzi; sappiamo che se giochiamo tutte come sappiamo siamo un avversario scomodo per chiunque. Ovvio poi che aver ottenuto una serie di vittorie di fila ci ha dato ancora maggior fiducia. Gran merito ce l’ha sicuramente Mario (Martinez); stiamo lavorando tanto in queste settimane in palestra e questi risultati ne sono la dimostrazione.

Sentirmi la trascinatrice del Cariparma? No, non è così. Certo mi fa piacere essere considerata un elemento importante della squadra, ma tutte hanno dei meriti quando si vince. Voglio citare soprattutto Beatrice (Sacco), che per la squadra e per me è fondamentale nel gioco.
Ci dà una grande tranquillità in seconda linea e quando mi capita di incappare in un momento negativo in ricezione mi dà una grossa mano ad uscirne.

Oltre alla vittoria mi fa davvero piacere aver visto il nostro pubblico sempre più coinvolto. Sentirlo vicino durante la partita è importante; non nascondo che uno dei nostri obiettivi è proprio quello di fare divertire e appassionare chi ci viene a vedere.
Tutti i tifosi devono continuare a starci vicino e sostenerci, perché la stagione è tutt’atro che finita, anzi, il bello arriva ora”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto