16/11/2009 Lega Volley Femminile

Una delle protagoniste del successo ottenuto dal Cariparma SiGrade nella sfida contro Chieri ha il nome di Beatrice Sacco.
Il libero perugino ha chiuso la gara con ottime percentuali in ricezione oltre a diversi interventi da applausi in difesa.


Queste le parole di Beatrice (nella foto Mario F.Rossi ’74) dopo il bel successo contro Chieri:
“Per come era iniziata la gara e per il valore dell’avversario che avevamo di fronte, credo che la nostra vittoria sia stata un’impresa.
Siamo entrate in campo troppo contratte, facendo fatica a esprimere il nostro gioco. Poi pian piano siamo cresciute, riuscendo a prendere le misure alle attaccanti di Chieri. Abbiamo battuto meglio, ma è stata soprattutto la nostra correlazione muro-difesa ad essere determinate.
Tutte le ragazze, da chi è partita dall’inizio a chi è entrata a gara in corso, hanno fatto bene. Credo che questo sia uno dei nostri punti di forza. Per noi questo è davvero un bel momento; vincere cinque gare di fila è sicuramente un risultato notevole, ma noi non ci vogliamo fermare. Questi successi infatti ci stanno infondendo una grande carica.
La mia prestazione? Per carattere solitamente non mi accontento mai; tuttavia credo di aver fatto buone cose. Quello che conta di più comunque è avere ottenuto tre punti in uno scontro diretto ed esserci avvicinate alla vetta”.

Parola ora al traghettatore ducale, mister Stefano Micoli, capace di condurre il Cariparma SiGrade alla quinta vittoria consecutiva:
“Sapevamo che la gara non sarebbe stata semplice e così è successo. Nel primo set eravamo troppo nervosi e questo ha portato a percentuali in attacco molto basse. Ammetto che mi ero un po’ preoccupato, perché in campo pareva esserci solo Chieri.Fortunatamente però, siamo riusciti a reagire bene e a ritrovare la nostra identità. La squadra è cresciuta molto a muro, riuscendo a prendere le misure a Pinedo e alle altre attaccanti di Chieri. Fondamentale è stato però l’atteggiamento della squadra, molto più convinta e determinata dal secondo set in avanti. La partita di Elli è stata davvero ottima. E’ una giocatrice forse ancora poco considerata dagli addetti ai lavori; meglio così, perché per noi è un elemento fondamentale. Ho molta stima di lei, sia come persona che come giocatrice; non a caso la ritengo una delle migliori centrali della categoria.
Sarebbe falso dire che in questo momento non penso alla vetta della classifica ora che è ad un solo punto di distanza. Preferisco però fare un passo alla volta, senza lanciare proclami. Credo che il poter schierare formazioni diverse nel corso di una partita possa essere la nostra arma in più in questa lotta al vertice, una lotta che continuerà per tutto il campionato”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto