27/01/2008 Lega Volley Femminile

Marche Metalli Hik Castelfidardo – Cariparma 0 – 3 (18-25, 23-25, 21-25)

Marche Metalli Hik Castelfidardo: Cerioni, Sanders 6, Zanolla 15, Banchieri 15, Tozzo 2, Crozzolin 7, Lanzini (L), Ortolani 2, Rovetta, Piolanti. All: Salvagni

Cariparma: Peluso 1, Conde 11, Kvasnytsia 16, Shopova 6, Grando 7, Rossi 6, Arnoldi (L), Gibertini. Cirilli 1, Bertuletti. N.e: Breda, Cirilli, Cruciani, Tonelli. All: Botti

Arbitri: Carrara Monica (GO) e Florian Massimo (TV).

Marche Metalli Hik Castelfidardo: muri 3, battute vincenti 1, sbagliate 16.
Cariparma: muri 13, battute vincenti 2, sbagliate 6.

Il Cariparma torna a vincere nel momento più opportuno. Espugna con una superprestazione il Palazzo dello Sport di Castelfidardo e supera in classifica le rivali marchigiane. In chiave salvezza un risultato di rilievo ed ancora più importante perché ottenuto al termine di una gara ben giocata, in cui la compagine di Botti ha saputo superare le avversarie con merito, sia sotto il profilo tecnico-tattico, sia, soprattutto, sotto quello agonistico-caratteriale, che a volte in passato era mancato, in particolare in trasferta e nelle partite fondamentali della stagione.
Positivo l’esordio di Samantha Grando, tesserata venerdì pomeriggio ed oggi già protagonista grazie alla sua esperienza. Bene in regia Peluso, in difesa Arnoldi ed in attacco Conde e Shopova. Encomiabile Rossi non al meglio ed ottima Kvasnytsia, davvero brava sia in ricezione che in attacco. Merito quindi a tutte le ragazze e, quindi anche al loro condottiero Marco Botti, che ha preparato alla perfezione le mosse decisive della partita.
Ora si attende solo la continuità, da qui alla fine del campionato.

Le formazioni
Botti parte con Peluso in palleggio e Conde in diagonale, Kvasnytsia e Shopova schiacciatrici, il neoacquisto Grando e la recuperata dell’ultimo minuto Rossi centrali con Arnoldi libero.
Salvagni sceglie Cerioni in regia con l’olandese Sanders opposta, le migliori attaccanti italiane di A2 Zanolla e Banchieri in banda, Tozzo e Crozzolin al centro e Lanzini libero.

La cronaca
1° set. L’importanza del match fa sì che l’inizio sia equilibrato e carico di tensione (4-4). Il Cariparma è la prima squadra a “sciogliersi” e prende un deciso vantaggio (11-5), che mantiene per buona parte del set (16-10 al secondo time out tecnico). A Parma è sufficiente controllare la timida reazione delle padrone di casa e chiude con tranquillità 25-18. Ottimo primo set da parte di tutte le ragazze di mister Botti, che hanno tenuto a bada il potente attacco marchigiano.
2° set. La partenza del secondo set vede le due squadre lottare a lungo alla pari. Parma conduce nel punteggio ma con scarti minimi (prima 8-7, poi 16-14). E’ la parte finale del parziale a deciderne le sorti. Si combatte punto a punto fino agli ultimi punti (22-21 per le ducali). Il Cariparma ha il guizzo decisivo e si porta sul 2-0, chiudendo 25-23. Davvero bella la gara di Parma, anche dal punto di vista del carattere e della concentrazione, che nel girone d’andata erano stati il tallone d’achille delle parmensi.
3° set. Marche Metalli accusa il colpo del doppio svantaggio e Parma ne approfitta, giocando sempre un’ottima pallavolo, per condurre anche nel terzo parziale (8-5 al primo time out tecnico). A metà set c’è la rimonta delle padrone di casa, che si avvicinano al Cariparma (12-11). Dura poco la speranza di Castelfidardo di riaprire la partita, perché grazie ad una buona difesa, Peluso ha potuto ottimamente distribuire il gioco tra tutte le sue attaccanti. Parma ha allungato ed ha chiuso un importantissimo incontro conquistando una indiscutibile vittoria (25-21). Il 3-0 finale dà un po’ di respiro in classifica a Parma nella lotta per la salvezza, ma dà anche grande entusiasmo per sfruttare al meglio il doppio turno casalingo delle prossime settimane (contro Nocera Umbra e Pavia). E’ l’occasione per arrivare finalmente ad occupare una posizione di classifica più tranquilla.

Coach Botti giustamente esterna tutta la sua soddisfazione: “Grandissima partita. Abbiamo conquistato tre punti d’oro. Siamo molto soddisfatti del passo in avanti in classifica. Con questo spirito possiamo sfruttare al meglio le due prossime gare casalinghe e dare respiro alla nostra posizione. Sappiamo comunque che quest’anno dovremo soffrire fino alla fine, ma la prestazione di stasera mi dà molta fiducia per il futuro. Non faccio alcuna graduatoria di merito per le mie ragazze e dico bravissime a tutte quante.”

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto