13/06/2022 Prosecco DOC Imoco Volley

Ci sono regine che festeggiano 70 anni di regno e altre, come Robin De Kruijf, battezzata “The Queen” dai tifosi del Palaverde, che invece si conferma legata indissolubilmente al suo club. Sarà infatti la settima stagione di “regno” al centro della rete nella Prosecco DOC Imoco Volley per la fuoriclasse olandese, arrivata a Conegliano nel 2016 e capace in sei stagioni di diventare un elemento insostituibile in campo e fuori per la sua classe e il suo sorriso contagioso, protagonista assoluta nelle imprese del gruppo gialloblù. In bacheca con la maglia delle Pantere 4 Scudetti, 1 Mondiale per Club, 1 Champions, 3 Coppe Italia, 5 Supercoppe…“e ovviamente voglio vincere ancora! Qui si parte sempre con il massimo obiettivo. Ci saranno cambiamenti, ma con la squadra che la società sta allestendo saremo ancora al top e ci giocheremo ancora la possibilità di vincere trofei importanti. Ovviamente, come ogni stagione, anche le altre squadre si sono rafforzate, sempre di più, quindi dovremo lavorare duro e lottare ancora per ogni vittoria.” Ha le idee chiare la trentunenne di Nieuwegein, 193 centimetri di classe e potenza, una delle “senatrici” gialloblù, la straniera più longeva nella storia della Prosecco DOC Imoco Volley (213 presenze, terza nella storia del club), che sarà con le altre “veterane” De Gennaro e Wolosz la base solida su cui creare il nuovo gruppo delle Pantere: “Certo, sarà un po’ strano tornare a Conegliano dopo questa estate e non vedere tanti volti conosciuti che erano con noi da anni, ma credo proprio che la società abbia costruito di nuovo una grande squadra. Tanti cambiamenti, ma tutte giocatrici di grande talento e forza! E non ho dubbi che una volta che ci saremo conosciute reciprocamente e integrate sul campo, potremo fare ancora grandi cose!
Settima stagione con lo stesso club, non è molto usuale, specie per una straniera: Non avrei mai pensato di rimanere così a lungo nello stesso club. Ma Conegliano la sento come la mia seconda casa. Amo la società, i tifosi, lo staff e la squadra e sono molto felice di aggiungere un altro anno a quest’ultimo. Come sono cambiata? Ho sei anni in più (ride)! In questi anni abbiamo giocato molte finali e vissuto tante stagioni importanti, stando sempre al top, chiaramente ho più esperienza di quando sono arrivata, sono diventata un po’ più calma e matura, ma per molti aspetti penso di essere sempre la stessa Robin di qualche tempo fa.
Una Robin che si è innamorata di questo posto speciale tanto da farne la sua seconda casa: “Sono super orgogliosa di questo. Quando sono arrivata qui sapevo che il club era ambizioso, ma non mi sarei mai aspettata di vincere così tanti trofei e di fare quell’incredibile record di vittorie consecutive. Sono orgogliosa di far parte della storia dell’Imoco Volley, una storia che non è finita, ci sono ancora pagine importanti da scrivere. Penso che Conegliano sia sempre stata molto competitiva e ambiziosa, la società è al top, ha sempre creato grandi squadre di ottime giocatrici e staff di altissimo livello. Noi abbiamo tutte le strutture migliori e grandi professionisti nel club e nello staff che ci aiutano per poter essere le migliori giocatrici possibili. Sto molto bene a Conegliano, la sento davvero come la mia seconda casa, mi sento in grande sintonia con la società, i tifosi, lo staff e la squadra, sono molto felice di aggiungere un altro anno a questa bellissima storia.”
I tifosi e il loro legame con la squadra sono il fiore all’occhiello della Prosecco DOC Imoco, cosa vuoi dire loro? Ciao a tutti ragazzi! Sono felicissima di rimanere qui con voi per un’altra stagione! Non vedo l’ora di vedere il Palaverde colorarsi di nuovo di gialloblù per vivere insieme ancora tante emozioni, e… che questa sia un’altra grande stagione! A presto!”

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto