10/04/2022 Unet e-work Busto Arsizio

Iniziano in salita i play-off per la Unet e-work Busto Arsizio che subisce un netto 3-0 nella prima gara dei quarti di finale in casa della Savino del Bene Scandicci. Tutto facile, o quasi, per il team toscano che, fatta eccezione per il secondo parziale, ha sempre condotto nel punteggio. Le farfalle, che hanno ritrovato nel sestetto Lucia Bosetti in banda, hanno faticato in tutti i fondamentali, soprattutto in ricezione (ben 8 gli errori diretti, basse le percentuali: 35% positiva, 7% perfetta), complicando parecchio la vita alla neo arrivata palleggiatrice Mayer. Di contro Scandicci è stata molto aggressiva dai 9 metri, ha lavorato bene col muro difesa, togliendo ogni sicurezza alla formazione di Musso che solo nel secondo game ha mostrato il suo miglior gioco, costringendo Alberti e compagne ai vantaggi.

Pietrini è risultata la MVP dell’incontro (12 punti, 46% offensivo), mentre Antropova la top-scorer con 17, per la UYBA 16 i punti di Mingardi, 12 quelli di Gray, 4 i muri di Olivotto.

Per la squadra di coach Musso, che da metà del terzo set ha inserito anche Herrera Blanco per Stevanovic, Bressan come libero per una Zannoni dolorante alla schiena e Ungureanu per Bosetti, nulla è ancora perduto: mercoledì 13 aprile alle 20.30 c’è gara 2 alla e-work arena (prevendite già aperte qui https://www.vivaticket.com/it/biglietto/gara-2-play-off-unet-e-work-busto-a-savino-del-bene-scandicci/179137, gara compresa in abbonamento). In quell’occasione però Stevanovic e compagne dovranno per forza vincere per allungare la serie a Gara 3.

Sala stampa:  

Pietrini: “Ho delle ottime sensazioni: ho visto la mia squadra molto unita, anche nelle difficoltà siamo riuscite a recuperare, come nel secondo set. Sono orgogliosa della mia squadra”.

Mingardi: “Abbiamo fatto tantissima fatica sul primo tocco e non avendo continuità in questo è complicato tenere il passo di grandi squadre come Scandicci. Tanto merito alla Savino del Bene che ha fatto una grande partita, ma noi dovevamo avere più ritmo nel cambiopalla”.

Musso: “C’è poco da commentare: abbiamo potuto competere con Scandicci per pochi e brevi tratti e questo mi spiace perchè ero e sono convinto che possiamo giocare questi play-off con un po’ più di qualità. Sono sicuro che ci presenteremo in Gara 2 più pronti. Nei primi due set siamo stati in gioco fino alla fine, soprattutto nel secondo, e la fatica spesa per stare a livello ha poi influito sull’andamento del terzo parziale. Detto questo la Savino del Bene ha giocato una signora partita, con alto livello tecnico in tutti i fondamentali e una grande preparazione. Nei play-off comunque si riparte sempre da zero a zero, mettiamo da parte questa partita e ripartiamo”.

In pillole:

Musso parte con Mayer – Mingardi, Olivotto – Stevanovic, Gray – Bosetti, Zannoni libero, Barbolini risponde con Malinov – Antropova, Alberti – Lubian, Pietrini – Natalia, Castillo libero.

Nel primo set l’avvio è equilibrato (3-3 Pietrini risponde a Mingardi), poi due ace di Lubian e il muro di Alberti provano a lanciare le padrone di casa (8-4 time-out MUsso). Antropova fa +5 (9-4), la doppia di Mingardi porta al 10-4. La UYBA fatica a costruire gioco (11-4) e Musso ferma ancora il gioco, poi Gray trova cambiopalla (11-5). Mingardi risponde ad Antropova per il 13-7, Bosetti è protagonista nei due scambi successivi che riportano vicina la UYBA e fanno chiamare tempo a Barbolini (13-9). Pietrini in pallonetto stoppa la serie bustocca (14-9) e realizza poco dopo il 15-9, ma la Savino del Bene regala qualcosa e le farfalle ne approfittano (15-12 time-out Savino del Bene). Antropova attacca e fa ace (17-12), ma Mingardi (pallonetto e muro) riaccende la speranza (18-15 dentro Camera e Lippman per Scandicci fino al 21-17 proprio firmato Lippman). Olivotto ci crede (21-17), Natalia attacca out (21-18) ma poco dopo si fa perdonare con il pallonetto del 21-19. La rice bustocca regala ancora qualcosa (23-18) e la Savino del Bene chiude velocemente 25-20 (errore al servizio UYBA).

A tabellino: Pietrini e Gray 5, Antropova e Mingardi 4.

Secondo set: si parte ancora in equilibrio (4-4), poi il murone di Mingardi e l’errore di Natalia portano al 4-6 UYBA. Gray realizza l’ace del 4-7, Stevanovic è scaltra sottorete per il 6-9, ma Antropova attacca l’8-9 e Natalia sigla due ace fino al 10-9. Stevanovic trova cambiopalla (10-10), ma Antropova fa presto chiamare tempo a Musso (12-10). Lubian conferma il break (13-11), ma Olivotto firma il super muro del pareggio (13-13); sempre Rossella passa in attacco per il 15-15, ma Alberti a muro rilancia le padrone di casa (17-15 time-out Musso). La UYBA non molla: Bosetti chiude il lungo scambio che porta al 17-17, Mingardi mette a terra lo splendido 18-18. Pietrini firma la doppietta del 20-18, Gray e Mingardi recuperano ancora e Barbolini ferma il gioco (20-20). Pietrini è sempre decisiva (22-21), Lubian risponde a Mingardi (23-22), Natalia mura il 24-22, Bosetti mura e attacca annullando i due set-ball (24-24) e fa chiamare tempo a Barbolini. Olivotto serve out (25-24), Mingardi annulla (25-25), Antropova fa 26-25, Bosetti c’è (26-26). Sempre Antropova mura il 27-26, Pietrini chiude 28-26.

A tabellino: Antropova e Mingardi 7, Pietrini 6, Gray, Olivotto e Lubian 4.

Terzo set: Scandicci parte forte con Alberti e Lubian (3-1), Olivotto non ci sta e mura il 3-3; ancora Lubian riallunga (5-3), Olivotto questa volta attacca out (6-3), Natalia conferma il +3 con un bell’attacco in diagonale (7-4). Antropova in parallela da posto 1 realizza l’8-5, Mingardi attacca lardo il 10-6 e Musso ferma il gioco. Al rientro arriva anche l’errore di Stevanovic (11-6), Bosetti trova finalmente cambiopalla (11-7) e Musso inserisce Herrera Blanco per Stevanovic. Antropova risponde a Mingardi per il 13-8 e poco dopo realizza due ace per il 15-8. Gray trova cambiopalla, ma Pietrini continua la sua bella prestazione (16-9) e Natalia mura il 17-9 (dentro anche Bressan come liber per Zannoni dolorante alla schiena). Il finale è tutto in discesa per le toscane: Natalia mura il 20-10 (dentro anche Ungureanu per Bosetti), a chiudere è Lubian (25-13).

Il tabellino

Savino del Bene Scandicci – Unet e-work Busto Arsizio 3-0 (25-20, 28-26, 25-13)

Savino del Bene Scandicci: Angeloni ne, Alberti 7, Silva Correa ne, Malinov 1, Napodano ne, Pietrini 12, Lubian 10, Natalia 11, Lippman 1, Antropova 17, Camera, Sorokaite ne, Castillo (L). All. Barbolini, 2° Kantor. Battute errate: 5, vincenti 8, muri: 6.

Unet e-work Busto Arsizio: Battista ne, Olivotto 7, Mayer 1, Bressan (L2), Colombo ne, Gray 12, Mingardi 16, Zannoni (L), Stevanovic 5, Bosetti 5, Herrera Blanco, Ungureanu. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 10, vincenti 1, muri: 6 (Olivotto 4).

Arbitri: Pozzato – Giardini

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Foto Maurizio Anatrini

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto