23/03/2022 Bartoccini Fortinfissi Perugia
Fonte: Lollini / Ufficio Stampa Bartoccini-Fortinfissi Perugia

Fonte: Lollini / Ufficio Stampa Bartoccini-Fortinfissi Perugia

IL BISONTE FIRENZE – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 3-0 (26-24 25-23 25-18)

IL BISONTE FIRENZE: Nwakalor 22, Van Gestel 10, Belien 2, Cambi 3, Enweonwu 11, Sylves 9, Panetoni (L), Knollema, Bonciani. Non entrate: Diagne, Lapini, Graziani.
Allenatore Bellano.
BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Bongaerts 1, Guerra 16, Bauer 11, Diop 9, Havelkova 8, Melandri 3, Sirressi (L), Guiducci, Provaroni, Melli. Non entrate: Nwakalor, Rumori.
Allenatore Cristofani.

Arbitri: Pozzato, Papadopol.

Spettatori: 160
Durata set: 30′, 26′, 23′; Totale: 79′.

MVP: Panetoni.

FIRENZE – Le sliding doors del volley non sorridono alla Bartoccini-Fortinfissi Perugia che nonostante il 3-0 lotta sia nel primo che nel secondo set per poi cedere il passo più marcatamente nel terzo (26-24 25-23 25-18 i parziali) nel recupero della Seconda Giornata del Girone di Ritorno in casa de Il Bisonte Firenze.

Nel primo set si parte punto a punto, le due squadre fanno tutto bene e si alternano sul tabellone delle marcature arrivando fino al 9-9. Guerra si comincia ad entrare in partita e e con una doppietta mette a segno due break importanti, l’errore di Sylvia Nwakalor vale il 9-13 e Bellano corre ai ripari chiamando time-out, lo stop distrae le umbre e che perdono il vantaggio accumulato e sul 12-13 è Cristofani a chiamare lo stop, il pareggio arriva sul 14-14 con Nwakalor, si ritorna sul punto a punto e velocemente il risultato cresce fino al 23-23, poi Diop va a servizio e mette a segno l’ace del 23-24, le padrone di casa decidono di ragionarci su chiamando il minuto di sospensione. La pausa è mette in moto Sylvia Nwakalor che segna il 24 pari in pipe, poi va per il mani out del 25-24 anche se quest’ultimo presenta un giallo in quanto Cristofani invoca il video-check ma il responso è un “non giudicabile” che lascia l’amaro in bocca al tecnico delle umbre, alla ripresa è ancora una volta Sylvia Nwakalor, che stavolta con il muro mette a terra un punto pesantissimo, quello del 26-24.

Il secondo set mostra tutta la delusione umbra per aver perso così di misura, Diop e compagne mostrano il fianco e sul 6-1 Cristofani non può fare altro che chiamare il time-out per dare una scossa alle sue ragazze. Al rientro le umbre cominciano a mettere punti a referto, grazie anche a qualche errore di troppo delle padrone di casa si arriva al 9-8 ma poi le bisontine si riprendono e tornano sul 12-8. L’appuntamento con la patta è solo rimandato, Bauer e Guerra guidano la rimonta ma il 14-14 arriva con l’errore di Enweonwu, ancora una volta si avanza punto a punto fino al 18-18 poi Van Gestel aumenta i giri e sul 20-18 Perugia spende l’ultimo time-out. Melandri e compagne ritornano partita sul 20-20 grazie al mani-out di Guerra. Nella zona calda si viaggia alternando le marcature e si arriva al 23-23. Le toscane hanno il ghiaccio nelle vene, anche in questo caso crescono al momento giusto, stavolta è Sylves che mette a segno due muri consecutivi sul Havelkova conquistando il 25-23 e mettendo in cascina il primo punto.

L’avvio del terzo set mostra ancora due squadre allo stesso livello che si alternano fino al 5-5, poi le umbre commettono qualche errore di troppo e sul 7-5 Cristofani invoca il time-out. La fallosità non cala e con il margine che raddoppia (13-7) il tecnico romano ferma il gioco per l’ultima volta. Lo stop non cambia la situazione stavolta, le fiorentine arrivano a quota 20 con cinque punti di margine, divario che aumenta sul finale quando Enweonwu mette a terra la palla del 25-18 e 3-0 finale.

Nel post partita le impressioni a caldo di Bintu Diop. “Sicuramente c’è molto rammarico perché avevamo preparato bene questa importante gara, noi abbiamo messo campo un ottimo gioco ma loro sono state molto brave nel saper sfruttare quei momenti in cui non siamo state molto incisive e questo ha consentito loro di conquistare la vittoria, dopo una gara dove Firenze ha giocato molto bene. Anche se avendo molte gare ravvicinate è difficile, ora torneremo subito a lavoro per preparare un’altra gara molto importante come quella di sabato al PalaBarton dove incontreremo Cuneo con il sostegno dei nostri tifosi, sarà un grande aiuto per noi“.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto