27/01/2022 Green Warriors Sassuolo

Nel quarto match in meno di dieci giorni, la Green vede interrompersi la sua striscia di vittorie e sul campo dell’Olimpia Teodora Ravenna cede 3-1.

Al Pala Costa, il match è ampiamente equilibrato, con le due formazioni che si rispondono colpo su colpo e i primi tre parziali procedono senza che nessuna delle due riesca veramente a fare la differenza. Anche il quarto parziale procede equilibrato fino al 10-10, poi Ravenna, complice il turno al servizio di Colzi, spacca il set. Coach Venco cerca soluzioni in panchina, ma le avversarie navigano ormai dirette verso la vittoria di parziale ed incontro.

 

Olimpia Teodora Ravenna 3

Green Warriors Sassuolo 1

Parziali 25-21 23-25 26-24 25-11

 

Cronaca del match

Coach Venco si affida a Balboni in regia, Rasinska opposto, al centro Civitico e Semprini, in posto quattro Gardini e Moneta. Il libero è Rolando.

Dall’altra parte della rete, Coch Bendandi risponde con Foresi al palleggio, Bulovic opposto, al centro Colzi e Torcolacci, in posto quattro Pomili e Fontemaggi. Il libero è Rocchi.

 

Primo set

L’avvio di match è equilibrato (3-3) poi Ravenna prova a mettere la testa avanti con Fontemaggi dai nove metri (5-3). Pomili vince poi un contrasto sottorete per il +3 (7-4). Accorcia Sassuolo con Moneta di precisione (8-7), ma le padrone di casa scappano ancora con Colzi costringendo Coach Venco a fermare il gioco (10-7). Il massimo vantaggio ospite arriva sul 13-9, con il muro di Fontemaggi su Rasinska al termine di uno scambio lungo. Sassuolo però non demorde e piazza il break: Balboni dai nove metri firma il pareggio, poi il muro di Rasinska vale il +1 neroverde (13-14) e questa volta è Bendandi che ferma il gioco. Torna però a condurre Ravenna, con Torcolacci con due muri che valgono il 16-14. Riporta tutto in parità la Green Warriors (17-17), poi Ravenna prova l’allungo con Bulovic (20-18). Sul 21-18 firmato Colzi, Coach Venco ferma nuovamente il gioco. Sassuolo ci prova con Balboni a muro (22-19), ma Bulovic trascina le sue: due nelle giocate e 24-19. Gardini annulla due palle set (24-21) e la panchina di Ravenna ferma il gioco. Al rientro in campo, primo tempo di Torcolacci e 25-21. 

 

Secondo set

L’avvio di secondo parziale è targato Sassuolo (1-3), ma Ravenna non si scompone: lungolinea di Bulovic e 3-4. Torcolacci piazza due ace e l’Olimpia Teodora passa a condurre 6-5. Ravenna difende l’impossibile e con Pomili si porta sul +2 (8-6). Riporta tutto in pareggio Sassuolo, con Cantaluppi che firma l’ace dell’8-8. Due errori tra le fila ravennati regalano a Sassuolo il +2 (9-11) costringendo Coach Bendandi a fermare il gioco. Ravenna esce bene dal time out e con la neo entrata Guasti ritorna a contatto (11-11) poi scappa avanti 13-11 e questa volta è la panchina sassolese a chiamare time out. Il nuovo pareggio neroverde lo firma Gardini dai nove metri (13-13) ed il match prosegue in equilibrio (16-16), poi Ravenna tenta l’allungo con Pomili (19-17). È ancora Gardini a riportare tutto in parità (19-19) e poi a consentire e Sassuolo di mettere la testa avanti (20-21). L’attacco out di Pomili vale il +2 (20-22), ma Ravenna riporta tutto nuovamente in parità (22-22). Cantaluppi e Moneta propiziano il nuovo allungo ed il primo setball (22-24). Bulovic annulla, poi Rasinska alla prima occasione chiude 23-25. 

 

Terzo set 

Buon avvio sassolese, con Moneta a muro che firma l’1-3. Torcolacci dai metri riporta subito tutto in pareggio (3-3) ed il match procede in equilibrio (5-5). Si continua a giocare punto a punto (9-9 14-14), poi Ravenna tenta di allungare con Bulovic (16-14). Il muro di Colzi vale il +3 ed il time out per Coach Venco (17-14). Colzi ci mette la firma anche dai nove metri, approfittando anche dell’aiuto del nastro (19-15) e di nuovo la panchina sassolese ferma il gioco. Balboni dai nove metri trova il 19-17 e questa volta è la panchina di casa a chiamare time out. Al rientro in campo, rigore di Civitico e -1 (19-18). Altro rigore di Civitico – propiziato dalla bella battuta di Gardini – e 20-20. Sassuolo prova a mettere la testa avanti con Moneta in mani out (21-23), ma Ravenna nuovamente pareggia con la difesa di istinto di Bulovic che termina nell’angolino (23-23). Pomili al termine di un’azione lunga trova il 24-23, ma Gardini in pipe annulla (24-24). Al secondo tentativo, Ravenna chiude 26-24.

 

Quarto set

Sulla scia dei set precedenti, anche il quarto parziale nasce sotto il segno dell’equilibrio (4-4), poi Ravenna tenta di mettere la testa avanti con il muro di Forse su Rasinska, poi out per Cantaluppi (6-4). Il pareggio neroverde non si fa però attendere (6-6) ed il set procede nel massimo equilibrio (9-9). Ravenna trova il break (13-10), con Coach Venco che ferma il gioco. Le padrone di casa però non si fermano e volano a +5 (15-10). Il diagonale di Piomboni al termine di uno scambio infinito vale il 16-10 ed il secondo time out per la panchina neroverde. Ravenna prende il largo e Coach Venco tenta la carta Mammini per Balboni (17-10). Il finale di set è monologo ravennate (21-10): finisce 25-11.

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto