30/01/2022 Itas Ceccarelli Group Martignacco

La Itas Ceccarelli Group Libertas Martignacco torna con un punto dalla Sicilia e per come si è messa la partita va bene così. Nella sesta di ritorno del girone B di serie A2 femminile, la truppa friulana cade 3-2 (22-25, 25-21, 25-12, 20-25, 15-6) a Catania. Martignacco, ancora senza coach Gazzotti positivo al Covid-19 e l’infortunata Barbagallo, nel corso del secondo set perde sempre per infortunio la regista Carraro.

In avvio, i tecnici Luca Tarantini e Rusalen scelgono Carraro in regia, Rossetto opposta, capitan Pascucci e Milana in banda, Modestino e Mazzoleni al centro, Tellone libero.

Partono bene le siciliane (2-0), ma l’Itas Ceccarelli Group non si fa intimorire. Nemmeno quando Catania torna avanti sul 12-11 dopo essersi ritrovata sotto sul 6-8. Le friulane scavalcano le avversarie (13-16) e da quel momento non tolgono più le mani dal manubrio. Martignacco prova a dare una spallata (16-20) con l’ingresso di Cortella al servizio per Mazzoleni, non è quella decisiva. Catania ricuce (21-22). Allora lo scatto vincente è quello completato con un pallonetto da Milana: 22-25 e 0-1.

L’Itas Ceccarelli Group approccia bene il secondo parziale (2-5), ma sul 5-7 si registra l’infortunio al ginocchio destro da parte di Carraro che verrà valutato con esami strumentali nelle prossime ore in Friuli. Al suo posto entra la giovanissima Ghibaudo che si mette in luce con un colpo di seconda e un ace in rapida successione: 13 pari. Martignacco deve, però, riassestarsi. Catania prova a scappare via (19-15). Milana, capitan Pascucci e Cortella (subentrata per la stessa Milana dai 9 metri) non ci stanno e impattano a quota 20. Le siciliane tornano a carburare lucrando sugli errori delle ospiti, prevalgono 25-21 ed è 1-1.

Catania prosegue sulla stessa lunghezza d’onda, prende il sopravvento nel terzo set e l’Itas Ceccarelli nulla può. Le siciliane vanno subito a +3 (5-2). Luca Tarantini e Rusalen provano a mescolare le carte (Cortella per capitan Pascucci, Eckl per Modestino e Zorzetto per Milana) per cambiare l’inerzia, ma non ci riescono. Le isolane volano (20-10), chiudono sul 25-12 e completano la rimonta: 2-1.

Tornano capitan Pascucci e Milana, all’inizio del quarto parziale, al posto di Cortella e Zorzetto. L’Itas Ceccarelli Group conquista il primo punto (0-1) prima di subire un break di 5-0 (5-1). Stavolta, però, le friulane reagiscono. Un controbreak di 0-6 ridà il vantaggio alla Libertas (7-8) che vuole allungare il match. L’Itas Ceccarelli Group lotta e combatte. Torna sotto (13-11), ma risale subito la corrente (14-15). Cortella entra al servizio al posto di Eckl e prova, con un ace, a mettere la freccia (18-20). Non è ancora sufficiente. Torna Eckl per Cortella (19-20). Sale in cattedra Mazzoleni a muro. L’Itas Ceccarelli Group stavolta va in fuga (20-23), pareggia i conti col 20-25 (2-2) e forza il tie-break.

Comincia il quinto set. L’Itas Ceccarelli Group prova a metterci le mani sopra (1-2, 2-3), però Catania dà uno strattone (6-3) e non si fa superare dalle ospiti anche quando capitan Pascucci e compagne arrivano sul -1 (7-6). Il parziale di 8-0 consegna il 15-6 e il 3-2 alle siciliane.

L’Itas Ceccarelli Group tornerà in campo mercoledì alle 19.30 a Milano contro il Club Italia Crai nel recupero della quarta di ritorno, mentre domenica alle 17 ospiterà Vicenza nella settima di ritorno: la prevendita per la prossima sfida casalinga sarà operativa da domani sul circuito Vivaticket sia on-line che nelle ricevitorie autorizzate.

tratto da www.libertasmartignacco.it

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto