21/01/2022 Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania

Un mese senza agonismo, più di 30 giorni senza pallavolo. Per Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania, il debutto nel 2022 rappresenterà la fine di un calvario dettato dall’emergenza Covid che ha falcidiato le atlete biancorossazzurre e portato a tre consecutivi rinvii. Contro IPAG Montecchio, domenica alle ore 17:00, andrà in scena la quinta giornata del girone di ritorno di Serie A2.

 

Il match del Pala Catania non potrebbe essere più indecifrabile. L’assenza dal campo di diverse giocatrici e i pochi allenamenti totalizzati hanno contraddistinto la vigilia di questo scontro fra due formazioni che stanno attraversando momenti diametralmente opposti.

Montecchio occupa il quarto posto nel raggruppamento e gode della fortuna di non aver riscontrato importanti problemi in termini di contagi, al contrario Pallavolo Sicilia resta nelle acque oscure della zona retrocessione, alla disperata ricerca di punti-salvezza e con tre gare ancora da recuperare.

Urge un moto d’orgoglio, al di là di ogni sforzo e necessità per le catanesi, sottolinea il viceallenatore Rizzotti Design Dario Petrone: “Sono esattamente 35 giorni che non giochiamo e per oltre 30 giorni abbiamo potuto svolgere solo allenamenti individuali. Solo questa settimana – vista la negatività degli ultimi tamponi effettuati – abbiamo potuto ricominciare ad allenarci in gruppo.

Non per questo, domenica scenderemo in campo già battuti, abbiamo molta voglia di tornare in campo e cercare quella vittoria che manca da tanto tempo. A partire da domenica siamo consapevoli che ci aspetta un tour de force”

Oggioni e compagne scenderanno in campo alle ore 17. Incontro che sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube di Volley Ball World.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto