12/12/2021 Acqua & Sapone Roma Volley
Roma parte forte, ma è una solida Busto Arsizio a prendersi la sfida valida per l’undicesima giornata di campionato, mettendo in campo una prova concreta e tre punti preziosi con cui mettersi all’inseguimento delle altre big (3-0 25-22; 25-17; 25-23). Le padrone di casa hanno sofferto l’accelerazione iniziale dell’Acqua & Sapone, per poi ricucire lo strappo grazie alla grande prova di carattere di Ungureanu, MVP del match con 11 punti messi a referto. Per Roma, che dopo il primo set ha allentato la presa nel secondo, faticando a ritrovare il giusto equilibrio nel terzo (non è bastata la prestazione di Klimets con i suoi 17 punti), è stata comunque un’occasione importante per misurarsi con un’avversaria di livello e prepararsi in vista dello scontro salvezza di domenica 19 dicembre contro Trento. 1° SET Coach Musso schiera Poulter e Mingardi nella diagonale principale, Bosetti e Gray in banda, al centro Stefanovic e Olivotto, Zannoni è libero. Risponde Saja con il sestetto titolare formato da Bugg in cabina di regia opposta a Klimets, Stigrot e Pamio le schiacciatrici, Trnkova e Cecconello i centrali, Venturi è libero Roma parte subito forte: l’ace di Bugg sul 7-9 costringe coach Musso a fermare immediatamente il gioco. Le due formazioni tornano in campo, ma è ancora la squadra capitolina a dettare il proprio ritmo (7-11). Non demordono Stefanovic e compagne che ricalibrano il puntegfio e con Poulter dai nove metri firmano prima il riaggancio e poi il sorpasso, allungando fino al +3 (16-13). Busto cambia così l’inerzia del match e le Wolves mantengono a fatica il ritmo con cui erano partite in avvio di frazione. Con i due attacchi di Klimets da seconda linea, Roma dimostra di poter contendere il set e si mette all’inseguimento (19-18). A quel punto le due formazioni si affrontano senza esclusioni di colpi fino a che il mani-out di Gray e il muro di Poulter mettono una marcia in più alle Farfalle, che con un’accelerazione finale volano a prendersi il primo set (25-22). 2° SET Resta in campo Ungureanu su Bosetti e Busto si prende subito un vantaggio importante (6-2), costringendo coach Saja a fermare tutto. Roma cerca soluzioni per ripetere la prestazione della frazione precedente e trova a tratti Trnkova lucida nella lettura a muro e Stigrot ficcante dalla banda: tuttavia, non si dimostra impresa facile per le capitoline contenere le grandi prestazioni di Olivotto e Mingardi, le lombarde prendono il largo con facilità (18-10). Gli attacchi martellanti di Klimets e Papa non bastano a penetrare la difesa allestita da Zannoni, che consente alla compagine di casa di prendersi anche il secondo set (25-17). 3° SET Nella terza frazione, l’equilibrio la fa da protagonista sin dalle prime azioni (8-8; 11-11) con Pamio a ridare morale a tutte le giallorosse da prima e seconda linea (12-13). La riscossa di Busto arriva sotto rete con Poulter che cambia le traiettorie della distribuzione e trova nei suoi centrali la soluzione per andare a segno e frenare la rincorsa delle Wolves. Ungureanu affonda il colpo da quattro e poi col muro su Trnkova va sul 23-21. Non basta la veloce al centro di Cecconello per impedire a Busto di arrivare per prima al finale di set (23-25) e conquistare la vittoria del match e i 3 punti per confermare il quarto posto nella classifica provvisoria (23 punti). Alice Pamio, schiacciatrice dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club: “Oggi abbiamo giocato al nostro livello solamente al primo set. Poi siamo partite contratte, timorose e non siamo riuscite a portare in campo ciò che abbiamo dimostrato contro Scandicci. C’è da lavorare molto, anche sulla correlazione muro-difesa che non è stata delle migliori. Sappiamo di aver giocato contro una delle squadre più preparate della stagione e noi dobbiamo spingere sicuramente molto di più. Il nostro livello sta crescendo partita dopo partita, ma non basta. Soprattutto quando vai a giocare su campi difficili come quello di Busto.” UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – ACQUA & SAPONE ROMA VOLLEY CLUB 3-0 (25-22; 25-17; 25-23) Unet e-work BUSTO ARSIZIO: Poulter 5, Olivotto 8, Gray 15, Mingardi 15, Stevanovic 7, Bosetti, Zannoni (L), Budai-Ungureanu 11, Herrera Blanco 2, Battista. Non entrate: Colombo (L), Battista, Monza, Bressan. All. Musso. Acqua & Sapone Roma Volley Club: Trnkovà 6, Bugg, Cecconello 4, Venturi (L), Stigrot 4, Pamio 10, Klimets 17, Rebora, Papa 2. N.e: Arciprete, Bucci (L), Decortes, Avenia. All. Stefano Saja Arbitri: Simbari Armando, Clemente Andrea Durata: 24’, 23’, 28’. Tot 1h21 MVP: Budai-Ungureanu
pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto