19/09/2021 Banca Valsabbina Millenium BS

Dopo la prova convincente di ieri nella semifinale del torneo di Chiavenna contro la corazzata Vero Volley Monza, le Leonesse condotte da coach Beltrami si affermano sul Volley Hermaea Olbia, futura avversaria della Millenium in campionato.

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Volley Hermaea Olbia 3-0 (25-19, 25-20, 25-21)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Morello 1, Giroldi, Bianchini 15, Ciarrocchi 10, Fondriest 10, Blasi n.e., Sironi, Cvetnic 13, Tenca (L) n.e., Tanase 3, Scognamillo (L), Bartesaghi 5, Caneva n.e. All. Beltrami, Cozzi.

Volley Hermaea Olbia: Barbazeni, Allasia, Fezzi 3, Miilen 10, Renieri 8, Minarelli 1, Maruotti 3, Severin, Gerosa 4, Formaggio (L), Babatunde 6. All. Guadalupi, Garbellini.

 

Beltrami opta per Morello-Bianchini, Fondriest-Ciarrocchi, Cvetnic-Tanase e libero Scognamillo; Guadalupi risponde con Allasia-Renieri, Babatunde-Barbazeni, Miilen-Maruotti con libero Formaggio.

Match che parte in equilibrio, finché la Valsabbina trova il break con la fast di Fondriest (12-10), per poi allungare sotto i colpi di una scatenata Cvetnic, che spinge Guadalupi al time-out sul 19-15. La fame bresciana non si placa e Bianchini firma l’ace del 23-16; l’errore di Maruotti serve il primo set sul piatto lombardo: 25-19.

La carica Millenium suona anche nel secondo set, con la capitana a trovare il 5-1 iniziale. Le sarde, però, non mollano di un centimetro e giungono sull’8  pari dopo un doppio muro di Babatunde. Tanase non accetta il verdetto ed alza la voce (11-8, tempo Hermaea), poi Cvetnic la imita e si aggiudica il 14-9. Gli errori delle giallonere ed il muro di Gerosa permettono ad Olbia di accorciare fino al -1, ma è ancora capitan Bianchini a rimettere in carreggiata le Leonesse con due punti consecutivi (19-14). La stessa numero 4, poi, replica i colpi vincenti regalando a Brescia anche il secondo periodo sul 25-20.

Bartesaghi, entrata poco prima al posto di Tanase, viene confermata nel sestetto all’inizio del terzo periodo. Anche questa volta Brescia si ritrova avanti per 7-4. L’ace di Fezzi vale il pari sull’8, finché i due servizi vincenti di Ciarrocchi non segnano il break del 12-10. Bianchini ed il suo diagonale valgono il +4 (18-14) ma Olbia ancora non demorde. E’ Cvetnic, autrice di un’ottima prestazione, a portare le sue alla vittoria col 25-21 che vale il 3-0 finale.

Il commento della schiacciatrice e vice capitana Lea Cvetnic dopo la conquista del terzo posto: «Possiamo ritenerci soddisfatte della conquista della terza posizione, nonostante la vittoria ci sono stati tanti errori ma è comprensibile perché siamo ancora ad inizio preparazione. Sono contenta soprattutto per la coesione che si sta formando all’interno del gruppo, non vedo l’ora che cominci la stagione per dimostrarlo anche sul campo. Quella di oggi era una bella sfida soprattutto in ottica futura, dato che incontreremo Olbia anche nel girone».

«Il punto su cui dobbiamo ancora migliorare – prosegue l’attaccante croata –  è quello delle situazioni facili, dove gli errori sono stati numerosi. Sono sicura, però, che diminuiranno. Ciò che mi sta colpendo di più, invece, sono la fase di contrattacco e la correlazione muro-difesa, dove i nostri valori stanno uscendo appieno, come dimostrato ampiamente ieri con una corazzata come Monza”.

foto Daniele Bianchin

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto