27/02/2021 Reale Mutua Fenera Chieri

Nessuna sorpresa al PalaFenera: Conegliano fa Conegliano pur lasciando a riposo diverse titolari per gran parte del match, e nell’ultima partita della regular season espugna il PalaFenera chiudendo il campionato imbattuta e a punteggio pieno: 72 punti su 72. Alla Reale Mutua Fenera Chieri ’76 restano la consolazione di una partita lottata pallone su pallone e una sconfitta (1-3) a testa alta, con un primo e terzo set persi 23-25, il secondo vinto 25-22, e il quarto sfuggito 29-31 dopo aver annullato sei match point; resta purtroppo anche l’infortunio al ginocchio (l’entità verrà valutata nei prossimi giorni) che al termine del secondo set costringe capitan Perinelli a lasciare il campo.
Miglior realizzatrice del match è Gicquel con 24 punti, mentre il premio di MVP viene assegnato a De Gennaro, determinante con tantissime difese. Nel tabellino chierese le migliori realizzatrici sono Villani (17) e Grobelna (14).
La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 termina la regular season a quota 44 punti, momentaneamente al quarto posto. I risultati delle partite di Scandicci e Busto Arsizio in programma domani e domenica 7 marzo definiranno il piazzamento finale delle ragazze di Bregoli.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Imoco Volley Conegliano 1-3 (23-25; 25-22; 23-25; 29-31)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Bosio 2, Grobelna 14, Mazzaro 11, Alhassan 8, Frantti 10, Villani 17; De Bortoli (L); Mayer, Laak, Gibertini, Zambelli, Perinelli. N.e. Meijers, Fini (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Giulia Gennari 2, Gicquel 24, Butigan 4, De Kruijf 6, Omoruyi 15, Adams 11; De Gennaro (L); Wolosz, Egonu 10, Sylla 1, Caravello, Hill 1. N.e. Eckl, Farh (2L). All. Santarelli; 2° Lionetti.
ARBITRI: Simbari di Milano e Sobrero di Cairo Montenotte.
NOTE: durata set: 25’, 29’, 28’, 35’. Errori in battuta: 16-17. Ace: 1-4. Ricezione positiva: 55%-64%. Ricezione perfetta: 33%-46%. Positività in attacco: 39%-45%. Errori in attacco: 8-18. Muri vincenti: 10-10. MVP: De Gennaro.

La cronaca
Primo set – È punto a punto fino al 6-6 quando l’attacco di Adams e l’ace di Gicquel danno il primo doppio vantaggio a Conegliano. Chieri ricuce subito lo strappo e si porta per la prima volta in vantaggio sul 10-9 con un muro di Alhassan. Si prosegue di nuovo punto a punto fino al 15-15 quando due colpi di Cigquel riportano le venete a +2. Time-out di Bregoli e da 17-20 (primo tempo di De Kruijf) il punteggio viene capovolto in 21-20 a seguito di tre errori ospiti e l’attacco vincente di Mazzaro. Ancora Mazzaro realizza il 22-20. Il punteggio torna a favore di Conegliano a seguito di due errori biancoblù e del muro di De Kruijf su Mazzaro. Il 23-23 di Mazzaro è l’ultimo punto chierese: il mani-out di Adams e il muro di Gicquel su Villani concludono il set 23-25. Top scorer Gicquel con 8 punti e il 67% in attacco.

Secondo set – Dopo una buona partenza chierese il set prosegue in equilibrio, con diversi errori al servizio su entrambi i fronti. L’incontro si accende nel finale. Dopo l’ingresso di Perinelli per Frantti (16-18) Chieri rientra e col gran lavoro in difesa di De Bortoli passa a condurre 20-19 grazie al mani-out di Villani. Intanto entrano da un lato Zambelli, dall’altro Wolosz ed Egonu. Le biancoblù allungano a 23-20 (Grobelna) e guadagnano tre palle set a 24-21 (servizio in rete di Butigan). Omoruyi firma il 24-22. Nello scambio successivo attaccando da posto 4 Perinelli si infortuna al ginocchio e deve lasciare il campo. Alla ripresa del gioco Grobelna realizza il 25-22. Nelle statistiche del set svetta Villani: 7 punti (3 a muro) e l’80% in attacco.

Terzo set – Il set si sviluppa in modo abbastanza lineare: Conegliano prende quasi subito alcune lunghezze di vantaggio, obbligando Bregoli a esaurire i time-out già sul 5-9, e le mantiene fino al 19-23. Qui all’attacco vincente di Alhassan (rientrata al posto di Zambelli sul 17-20), due errori di Adams e Frantti restituiscono la parità a Chieri. Time-out di Santarelli e nel finale le pantere non sbagliano più nulla: mani-out di Adams da posto 4, attacco di Gicquel da posto 2, ed è 23-25.

Quarto set – Dopo una prima parte di set di nuovo giocata punto a punto, sul 15-16 Chieri capovolge il punteggio in 20-16. Santarelli inserisce Wolosz, Egonu, Sylla e Hill e il leitmotiv del gioco diventa “palla a Egonu”. Conegliano pareggia a 22, passa a condurre 22-23 e guadagna la prima palla match sul 23-24, annullata da Frantti. Le biancoblù annullano altre cinque palle match, finché sul 29-29 Egonu e l’attacco di poco fuori di Grobelna (dopo il videocheck chiesto dall’arbitro) pongono fine alla contese.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto