17/01/2021 Futura Volley Giovani Busto Arsizio

L’atteggiamento messo in campo in gran parte di gara non basta alla Futura Volley Giovani, che cede il passo al San Luigi contro Mondovì (1-3) e vede ormai le chance di agganciare la Pool Promozione appese a un filo.
Di sicuro il match non ha avuto nulla a che fare con quello vissuto all’andata nel giorno di Santo Stefano: le biancorosse, che comunque hanno dovuto rincorrere una squadra forte e molto ben organizzata come quella ospite, hanno raggiunto le avversarie con merito nei finali dei primi due set. Come già avvenuto in altre occasioni durante questa regular season, però, è mancato lo spunto utile a rendere concreta la rimonta: entrambe le frazioni sono andate alle monregalesi, con Tanase (19 punti con il 61% offensivo e il titolo di MVP a fine gara) sugli scudi. La reazione bustocca del terzo set, chiuso 25-23 gestendo bene le ultime battute, non è stata seguita dal positivo rientro in campo nel quarto: Mondovì ha dominato la prima parte del parziale e ha gestito nel finale, fino all’affondo di Mazzon.
Alle Cocche non sono bastati i 7 muri di Giuditta Lualdi e la prestazione offensiva di Latham (19 punti e 43% in attacco), nonostante i segnali positivi non siamo mancati; servirà ora chiudere la stagione regolare nel modo migliore, per aggiungere fieno in cascina che tornerà utile qualunque sia il destino che attenderà la Futura.

PRIMO SET: Lucchini sceglie di schierare Latham opposta a Nicolini, Veneriano e Giuditta Lualdi al centro, Michieletto e Carletti in posto 4 più Garzonio libero; Mondovì risponde con le diagonali Taborelli-Scola, Mazzon-Bordignon, Hardeman-Tanase e De Nardi libero. Bastano due azioni, chiuse da Latham (posto 2) e Veneriano (ace), a generare il primo vantaggio bustocco (2-0); Tanase accorcia in diagonale (3-2), ma il divario è ricostruito con la fast di Lualdi (5-2). Mondovì torna in parità grazie al doppio attacco di Hardeman (6-6), la difesa e la pipe di Carletti rimettono la Futura avanti (8-6); altro cambio di fronte con l’ace di Molinaro che manda le ospiti per la prima volta in vantaggio (8-9), Mondovì prova a fuggire con il muro di Mazzon su cui Lucchini ferma il gioco (9-12). In uscita dalla sosta Latham affonda l’11-12, la Lpm Bam firma però un nuovo +3 con Mazzon che punisce una ricezione biancorossa errata (12-15); il potente servizio di Taborelli vale il 13-17. Le biancorosse tentano di rimanere in scia ma faticano a contenere la fase offensiva e il servizio ospiti (15-21); Latham propizia due marcature in fila (18-22) e Delmati preferisce chiamare una sosta. L’opposto americano continua a colpire anche dopo il timeout, costringendo Mondovì a fermare nuovamente il gioco (20-22); il block-in di Lualdi (22-23) non basta ad impattare il risultato, la doppietta di Carletti però rimette tutto in discussione (24-24). Il primo punto ai vantaggi è di Molinaro in primo tempo (24-25), Tanase chiude subito dopo (24-26).

SECONDO SET: Equilibrio nelle primissime battute, dove il muro di Lualdi vale il 2-2; Mondovì passa a condurre ma è ancora un block-in biancorosso ad accorciare (3-4). Due affondi in fila di Michieletto rimettono il punteggio in parità (6-6), l’errore in pipe di Taborelli porta le padrone di casa in testa (8-7); Mondovì impatta nuovamente con Hardeman (9-9), ma è la stessa schiacciatrice a spedire out la parallela del +2 Futura, seguita da un nuovo muro di Lualdi (12-9). Le ospiti si riavvicinano ma prima Latham (13-11) e poi Michieletto (14-12) mantengono le Cocche avanti, mentre Sormani entra per Carletti in seconda linea; il vantaggio resiste solo altri due rally, la Lpm piazza un parziale di 0-4 che ribalta il punteggio e che manda le squadre al timeout chiamato da Lucchini (14-16). Tanase e Molinaro lanciano Mondovì a +4 (15-19); parte quindi il furioso inseguimento biancorosso che, con Michieletto e la difesa protagonisti, riporta la Futura in parità al punto 20 e costringe Delmati a fermare il gioco. Al rientro in campo Latham piazza un diagonale strettissimo che porta la Futura avanti (21-20); le ospiti ribaltano con Hardeman e Lucchini chiama una sosta (22-23). La scelta d’attacco di Carletti è punita dal muro per il set point (22-24), ma la Futura non molla e l’ennesimo muro di Lualdi porta al 24 pari; le Cocche non riescono però a trovare lo spunto e l’errore offensivo del 25-27 vale lo 0-2.

TERZO SET: Veneriano apre il parziale con un bel murone (1-0), è però Mondovì a tentare l’iniziale fuga (1-3); Busto impatta subito (3-3) ma fatica a trovare soluzioni da posto 4 (3-5), al contrario delle ospiti abili nel mani-fuori (Tanase, 5-7). Sul 6-8 Anna Lualdi prende il posto di Nicolini; la Futura ribalta la situazione e impatta grazie al block-in di Veneriano al punto 9, la Lpm attacca out da posto 4 e il punteggio vede le biancorosse avanti (10-9). Garzonio sale in cattedra e una sua difesa propizia la precisa pipe di Michieletto per il +3 bustocco (12-9); Carletti mantiene il distacco (14-11), le ospiti come sempre non concedono troppo (14-13) e sul 15-13 Zingaro entra in campo per Carletti. Giuditta Lualdi stringe troppo la traiettoria della fast e manda in rete l’attacco che vale il 15 pari, rifacendosi però subito dopo dai 9 metri (17-15); l’affondo in rete di Latham porta al 18-18 e al rientro di Nicolini, l’opposto americano si rifà da posto 2 sul 20-18 ma la Lpm impatta ancora (20-20). Le biancorosse trovano ancora un doppio vantaggio con Zingaro, meravigliosa nel lungolinea di pura esperienza che vale il 22-20 e una nuova sosta; Lualdi piazza il +3 a muro (23-20), Zingaro realizza in diagonale per il set point (24-22) concretizzato sul 25-23 grazie all’errore di Hardeman.

QUARTO SET: Zingaro rimane in campo in sostituzione di Carletti. L’inizio di frazione è tutto di marca monregalese, a segno due volte a muro (0-3) e tenaci in difesa; Hardeman affonda il diagonale dell’1-5, a seguito del quale Lucchini ferma il gioco. Busto reagisce e accorcia a muro, nuovamente con Lualdi (3-6), ma soccombe a seguito dei suoi stessi errori (out Zingaro, 3-9); la Futura ritrova il punto solo sull’errore di Hardeman al servizio (4-10), Michieletto mura Mazzon e riavvicina le biancorosse (6-10). Tanase trova la via del +5 in diagonale ma poi sbaglia il servizio (9-13); la doppia super difesa di Michieletto non basta alle padrone di casa (9-14), a segno con Lualdi per il 12-16. Mondovì torna immediatamente a +6 grazie al lob di Tanase (12-18) e la fine dell’incontro si riavvicina sulla mancata ricostruzione biancorossa per il 12-20; il nuovo cambio tra Anna Lualdi e Nicolini non basta a rimettere Busto in carreggiata nonostante il buon turno in battuta di Michieletto (17-23, timeout ospite), un’invasione a rete (17-24) e Mazzon (18-25) chiudono la gara.

LE INTERVISTE

Davide Delmati (coach Mondovì): “E’ stata una partita difficile ma forse è stata la nostra migliore prestazione fuori casa, ci vuole una grande forza mentale per chiudere i finali dei primi due set; il nostro obiettivo primario è la Pool Promozione, oggi avevo chiesto alle ragazze di avere la solidità per sfidare una squadra forte e bisognosa di punti come Busto. In questo strano campionato bisogna guardare una partita alla volta, è ancora molto lunga per il primato”.
Matteo Lucchini (coach Busto Arsizio): “Dovevamo fare una partita perfetta, ma è stato un match imperfetto; ci sono stati palloni che potevamo gestire meglio, la partita è stata preparata bene ma sono arrabbiato per l’atteggiamento iniziale nel quarto set. Non amo le giustificazioni ma la situazione fisica di Nicolini la sta condizionando, brava anche ad Anna Lualdi; di certo va fatto un applauso a Mondovì che ha un organico molto competitivo, ora cercheremo di recuperare la condizione per il match contro Pinerolo”.
Giuditta Lualdi (centrale Busto Arsizio): “La squadra può lavorare su obiettivi importanti; sono felice di essere tornata nel mio ruolo e di vedere Latham così in forma, quest’oggi dovevamo prendere punti e abbiamo fallito, l’atteggiamento nell’inizio del quarto set non è andato bene. Detto questo, si sono viste belle cose e abbiamo reso chiaro a tutti che stiamo lavorando bene; ci manca qualcosa e già domenica prossima cercheremo di girare questa tendenza negativa”.
Alice Tanase (sachiacciatrice Mondovì): “Non è stata una partita semplice, siamo arrivate sapendo che Busto avrebbe spinto subito ma abbiamo cercato di imporre il nostro gioco; siamo state brave a non abbatterci anche dopo aver perso un set. Per questa stagione sogno un risultato positivo che ci aspettavamo già dallo scorso anno, noi diamo sempre il 100% e sono contenta dell’andamento”.

TABELLINO:

Futura Volley Giovani – Lpm Bam Mondovì 1-3 (24-26, 25-27, 25-23, 18-25)

Futura Volley Giovani: Veneriano 8, Nicolini, Michieletto 10, Vecerina ne, Latham 19, A.Lualdi, Frigo ne, G.Lualdi 14, Sormani, Carletti 9, Garzonio (L), Zingaro 4. All. Lucchini. Battuta: errate 9, ace 2. Ricezione: 57% positiva, 37% perfetta, errori 3. Attacco: 34% positività, errori 15, murati 13. Muri: 11.
Lpm Bam Mondovì: Taborelli 13, Scola 2, Mandrile ne, Midriano ne, Bonifacio ne, Mazzon 15, De Nardi (L), Hardeman 15, Bordignon 2, Molinaro 9, Tanase 19, Serafini ne. All. Delmati. Battuta: errate 12, ace 3. Ricezione: 57% positiva, 34% perfetta, errori 2. Attacco: 38% positività, errori 14, murati 11. Muri: 13.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto