18/10/2020 Olimpia Teodora Ravenna

Bella vittoria in trasferta sul difficile campo di Macerata per la Conad Olimpia Teodora, che torna dalle Marche con tre preziosissimo punti al termine di una ottima prestazione in una partita molto combattuta. Le ragazze ravennati disputano un eccellente primo set, poi danno battaglia nei successivi tre parziali, riuscendo a conquistare i due che servivano per portare a casa il bottino pieno.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi sceglie la coppia di centrali con capitan Guidi e Torcolacci, in campo con Morello, Piva, Guasti, Kavalenka e Rocchi libero. Dopo un avvio equlibrato (4-4), Ravenna allunga subito con un muro di Torcolacci e un attacco di Piva per il 4-6. Le padrone di casa pareggiano a quota 7 e, dopo il momentaneo 9-11 firmato a muro da Morello, sorpassano anche sul 12-11. Nella seconda parte del set però le Leonesse sono implacabili e piazzano un parzialone di 2-13: prima sono sue ace di Guasti e due attacchi di Piva a far volare le ospiti sul 12-16, poi, dal 14-17, ancora Piva guida la fuga fino al muro del 14-24. La reazione di Macerata è tardiva e Kavalenka a muro chiude il set per 17-25.

Nella seconda frazione le padrone di casa partono fortissimo e si portano 6-2, ma Ravenna resta a contatto e, con i muri di Torcolacci e Kavalenka, trova il pareggio (9-9) e il sorpasso 9-10. Le ospiti allungano grazie a Kavalenka e Guidi, che mette a terra il pallone dell’11-15, ma Macerata riconquista la parità a quota 18 ed è brava a rintuzzare anche il nuovo tentativo di allungo della Conad (19-22) sul 23-23. Le marchigiane sorpassano (24-23) e il parziale si prolunga ai vantaggi, con Ravenna che annulla tre set point. Il muro di Piva rovescia l’inerzia sul 26-27 e le ospiti si portano a casa il set al primo tentativo per 26-28.

Il terzo parziale si apre in equilibrio, ma pian piano Macerata prova a scappare portandosi 10-7. Dopo il timeout chiamato da Coach Bendandi l’ace di Morello vale il 10-10 e le squadre si scambiano diverse volte la leadership del set. La Conad conquista il break sul 17-19, ma le padrone di casa pareggiano presto sul 20-20 e sorpassano (21-20). Il finale punto a punto premia le marchigiane, che chiudono il parziale per 25-22 grazie agli attacchi di Lipska.

Nel quarto set Macerata parte ancora bene (4-2), ma la Conad pareggia a quota 6 e sorpassa con Piva e Torcolacci fino al 6-8. Le padrone di casa recuperano il break e dal 9-9 la parte centrale del parziale è molto equilibrata, con le formazioni a scambiarsi il vantaggio. La Balducci prova l’allungo sul 19-16, ma le Leonesse non mollano, impattano la frazione sul 21-21 e sorpassano con Guasti per il 21-22. Macerata contro sorpassa sul 23-22, ma la Conad trova il break decisivo con Kavalenka e Assirelli, chiudendo poi set e partita sul 23-25.

Il post-partita

“Sono molto felice – commenta Coach Simone Bendandi – per questi importantissimi tre punti, conquistati al termine di una settimana con tre partite e su un campo difficile, e che valgono anche un bel riscatto per le ragazze. Affrontavamo una squadra che poteva metterci in difficoltà e siamo riusciti a portare a casa il bottino pieno superando anche situazioni non facili, come nel quarto set quando eravamo sotto nel finale.

C’è sicuramente da lavorare perché abbiamo confermato di avere poca freddezza nello sfruttare certe situazioni. Abbiamo espresso un ottimo gioco nel primo set, poi nel secondo abbiamo cominciato a commettere un po’ troppi errori diretti, ma siamo stati bravi a portare a casa la battaglia finale. Negli altri due set ci è però mancato il cinismo giusto e gli errori sono diventati davvero troppi e abbiamo fatto cadere anche qualche pallone davvero semplice.

Sicuramente ci è mancata tranquillità, ma noi stessi ci siamo creati un po’ troppo disordine e su questo dobbiamo migliorare. Sarà compito mio e dello staff lavorare per far crescere queste ragazze, che hanno un poca esperienza, ma ci deve essere anche da parte loro la consapevolezza di capire quanto siano state brave a guadagnarsi certe situazioni e avere la lucidità di concretizzarle. Continuiamo a lavorare in questa direzione con pazienza”.

Il tabellino

CBF Balducci HR Macerata  – Conad Olimpia Teodora Ravenna 1-3 (17-25, 26-28, 25-22, 23-25)

Macerata: Pomili 10, Martinelli 2, Lancellotti 3, Lipska 21, Mancini 5, Maruotti 10, Rita 2, Bisconti (L). N.e.: Giubilato, Renieri, Pirro, Sopranzetti. All.: Luca Paniconi. Ass.: Michele Carancini.

Muri 4, ace 4, battute sbagliate 8, errori ricez. 4, ricez. pos 40%, ricez. perf 15%, errori attacco 13, attacco 27%.

Ravenna: Morello 3, Poggi, Piva 23, Bernabè, Assirelli 2, Monaco, Guidi 7, Torcolacci 11, Guasti 9, Kavalenka 24, Rocchi (L). N.e.: Giovanna. All.: Simone Bendandi. Ass.: Dominico Speck.

Muri 11, ace 4, battute sbagliate 14, errori ricez. 4, ricez. pos 33%, ricez. perf 12%, errori attacco 13, attacco 40%.

Arbitri: Marta Mesiano e Nicola Traversa

La classifica

Cuore di Mamma Cutrofiano 13, Megabox Vallefoglia 11, Volley Soverato 11*, Omag San Giovanni In Marignano 10, Conad Olimpia Teodora Ravenna 9, CBF Balducci HR Macerata 6, CDA Talmassons 5, Itas Città Fiera Martignacco 3*, Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 3*.

*Una partita in più

Prossimo turno

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, domenica 25 ottobre, ore 17, PalaCosta, Ravenna

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto