28/09/2020 Saugella Monza

Bosca San Bernardo Cuneo – Saugella Monza 3-0 (25-22, 31-29 e 25-23)
Bosca San Bernardo Cuneo: Ungureanu 8, Zakchaiou 5, Zannoni (L), Signorile 3, Strantzali 12, Candi 7, Degradi 13, Giovannini 3, Turco, Fava. Non entrate: Bici, Gay. All. Pistola.
Saugella Monza: Van Hecke 14, Orthmann 2, Heyrman 10, Orro 1, Meijners 11, Danesi 9, Parrocchiale (L), Carraro, Squarcini 1, Begic 9, Davyskiba. Non entrate: Negretti, Obossa.All. Gaspari.

Arbitri: Luca Sobrero e Cesare Armandola.

Durata set: 27′, 40′ e 29′; Tot: 1h46′

Bosca San Bernardo Cuneo: battute vincenti 2, battute sbagliate 6, muri 6, errori 17, attacco 29%
Saugella Monza: battute vincenti 3, battute sbagliate 15, muri 4, errori 30, attacco 28%

Impianto: Pala Ubi Banca

Spettatori: 150

MVP: Noemi Signorile (Bosca San Bernardo Cuneo)

MONZA, 27 SETTEMBRE 2020 – Per ben due volte, nel primo e nel secondo parziale, Monza è arrivata sopra nel finale dei set, fino al 20-21, e in entrambe le occasioni non è riuscita, poi, a chiudere le frazioni a suo favore. Che Cuneo fosse un avversaria ostica per la squadra di Gaspari si era già capito nel match valido per la SuperCoppa, vinto da Monza circa un mese fa soltanto al tie-break. Ma a scavare la differenza nella sfida di oggi, in programma per la seconda giornata del campionato di serie A1 femminile, è stata la maggiore intensità messa in campo dalle padrone di casa, contro una Saugella che deve ancora perfezionare i suoi meccanismi e trovare la continuità necessaria a raddrizzare una prestazione non brillante. Non è stata, infatti, la miglior prova possibile per le ragazze del Consorzio Vero Volley, che davanti alla difesa e all’ordine con cui le locali hanno costretto Heyrman e compagne a ricostruire più volte le azioni sono andate “fuori giri”, lasciando per strada qualche occasione di troppo. Come ha detto Van Hecke “sarà una partita da cui imparare molto”, a cominciare dalla prossima sfida in calendario il 4 ottobre a Monza contro Il Bisonte di Firenze, che ha vinto al tie-break a Brescia.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Lise Van Hecke (Saugella Monza): “Secondo me, oggi, per quanto ci riguarda ha funzionato poco… purtroppo. Cuneo ha giocato molto bene, difeso tanto e noi abbiamo perso un po’ la pazienza e la lucidità. Dobbiamo imparare da queste partite, facciamo troppi errori e facciamo anche tanti punti per gli altri. Abbiamo proprio giocato male, ma restiamo una squadra costruita bene e dobbiamo lavorare per migliorare”.

Noemi Signorile (Bosca San Bernardo Cuneo): “Sapevamo bene che Monza è una squadra fortissima, che giocherà per le prime posizioni in campionato ed eravamo consapevoli che non sarebbe potuta essere una partita facile. Ma noi lottiamo sempre, contro chiunque. Siamo una formazione giovane con tanto carattere, tutti devono sapere che se vogliono vincere contro di noi devono fare fatica. Con questo successo abbiamo fatto due vittorie su due in questo inizio di stagione, e non potevamo chiedere di più”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
La gara si apre con con il servizio di Meijners, ma il primo punto è per le padrone di casa: lo firma Ungureanu. C’è qualche imprecisione di troppo da entrambe le parti, Monza dopo essersi trovata sotto anche 5-2 si riporta a -1 con una “doppietta” (attacco e ace) di Orthmann. Il muro di Cuneo su Heyrman, però, “doppia” la Saugella (8-4), prima del 10-5 su cui Gaspari chiama il suo primo time-out. Il massimo vantaggio per Cuneo arriva poco dopo, sul +6 (12-6), poi, anche il muro di Monza cresce e il passivo per la prima squadra femminile di Vero Volley scende di nuovo fino a -1: 17-16. Con un errore di Degradi è di nuovo parità sul 17-17. Un ace di Giovannini riporta Cuneo a +2 (20-18), sul 20-20 è ancora pari. A muovere la sfida sono principalmente gli errori, ma Squarcini rovescia l’inerzia con un servizio vincente: 20-21. Le locali, però, rimettono la freccia e passano sul 22-21, che diventa 23-21 dopo uno scambio di rara intensità: la panchina di Monza ferma di nuovo il gioco. Degradi da posto 4 regala il primo set point a Cuneo: lo chiudono la difesa delle padrone di casa e il muro sulla pipe di Meijners per il 25-22.

SECONDO SET
Il secondo parziale si apre con una fast out di Candi, ex di Monza tra A2 e A1, che, però, firma subito il pareggio: 1-1. La Bosca San Bernardo continua a mostrare l’intensità difensiva del primo set e Monza fatica, sia a costruire che a chiudere, subendo pure qualche muro di troppo: 3-1. Van Hecke, un’altra ex della partita questa volta dal lato di Cuneo, suona la riscossa e la Saugella torna a condurre: 4-5. Si gioca parecchio dal centro e se da una parte il muro di Zakchaiou è un rebus complesso per il comparto della Saugella, dall’altra Heyrman scava il +2 (7-9) che, poi, diventa 7-10. Un’invasione di Monza riporta il match in parità, 11-11, prima di due errori consecutivi della Saugella, in ricezione e attacco, che scavano un controbreak (13-11) per le locali. Il 15-12 segna il nuovo massimo vantaggio per Cuneo, con Gaspari che corre ai ripari con un time-out. Ma la corsa della Bosca San Bernardo non si arresta: 16-12, poi, 17-13, prima che un lungo video-check interrompa il gioco per qualche minuto. Si riparte sul 18-13, con il punto assegnato a Cuneo, ma Monza trasforma le proteste in energia e si arrampica di forza fino al 18-18, con un break di 0-5 (in serivizio c’è Davyskiba). Al 20 arriva prima Cuneo (20-19), ma Begic mostra i “suoi” colpi e Monza torna sopra (20-21) per provare a restarci: 22-23. Però, Cuneo in dirittura d’arrivo sorpassa di nuovo e conquista un set point: 24-23. Van Hecke lo annulla (24-24), il secondo lo spreca Degradi (25-25). L’errore di Zakchaiou vale la prima palla set per la Saugella (25-26), con Davyskiba che va lunga dai 9 metri. A Van Hecke (26-27) risponde Strantzali (27-27). Due errori di fila in servizio (28-28), poi, il colpo mancino di Strantzali e Begic fissano il 29-29. Sempre la greca Stranzali e, poi, il lungolinea di Degradi trovano il 31-29: Monza va sotto 2-0.

TERZO SET
Begic nel secondo parziale ha firmato 7 punti individuali ed è proprio lei, una delle beniamine del pubblico monzese, ad aprire al servizio la terza frazione: 0-1, con un muro di Danesi. Si va avanti punto a punto fino al 6-6, con Monza sempre avanti di uno e Cuneo a riprenderla palla su palla, fino al +2 firmato da Van Hecke (6-8). Due errori di Monza riportano in parità la gara: 8-8. E’ Candi a rimettere davanti la Bosca San Bernardo (11-10), cui risponde Meijners e con un out di Ungureanu la Saugella torna in vantaggio: 11-12. Cuneo allunga sul +2 approfittando di un’incomprensione in difesa su una freeball delle ospiti (16-14), con Gaspari che decide di fermare il gioco prima che la situazione possa scappare di mano. Ogni azione si rigioca più e più volte, prima di trovare una chiusura, però, Cuneo riesce ancora ad allungare: 19-16. Per la prima volta nel match sono le padrone di casa ad arrivare davanti al 21 (21-19), con un errore al servizio di Orthmann (entrata nel corso della frazione su Meijners, con Gaspari che ha ruotato i suoi schiacciatori più volte nel corso della partita). Orro-Danesi in coppia (servizio e chiusura sullo slash in ricezione) portano Monza al 22-22, ma Degradi con un mani-out regala il primo match point a Cuneo: 24-23. L’ultimo punto, purtroppo, è la fotografia del match della Saugella: un’azione un po’ confusa che chiude la sfida con un contrasto a rete vinto dalle padrone di casa della Bosca San Bernardo Cuneo. E’ 3-0.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto