08/06/2020 Futura Volley Giovani Busto Arsizio

E’ tempo di un nuovo, importante annuncio per quel che riguarda il roster della Futura Volley Giovani che disputerà il prossimo campionato di Serie A2: Martina Veneriano sarà ancora in biancorosso! La centrale genovese è pronta ad affrontare l’avventura al San Luigi per la terza stagione consecutiva, e con Serena Zingaro sarà la Cocca con la maggiore “anzianità di servizio” nel 2020/21.
L’atleta 25enne, 179 centimetri di pura concretezza, inizia il suo viaggio nel mondo del volley direttamente nella natia Liguria: con la maglia dell’Iglina Albisola Martina completa tutto il percorso giovanile, prendendo via via sempre più spazio all’interno della prima squadra. Una categoria alla volta, Veneriano cresce insieme alla squadra passando dalla Serie D alla Serie C, quindi ottenendo il salto in B2 dopo tre stagioni: due pesanti infortuni non ne fermano la voglia di emergere, ma anzi rafforzano un carattere già granitico. Il 2017/18 inizia mettendosi in grandissima luce proprio di fronte alla Futura Volley Giovani, esordiente in categoria: quella al secondo turno rappresenterà una delle due sconfitte stagionali per le biancorosse, mentre Martina ripete lo stesso canovaccio anche nella gara del girone di ritorno, anch’essa chiusa al tie-break ma a risultato invertito.
E’ quindi la Futura a puntare su Veneriano per l’avventura da neopromossa in B1. In una super stagione che conduce alla promozione in A2, alla Coppa Italia e a 27 vittorie in 28 gare, lei porta l’atteggiamento mentale da campionessa e la grande costanza di rendimento: insieme a Salvi forma la coppia di centrali più temibile e concreta dell’intero torneo, a fine stagione risulta essere la migliore tra le Cocche per percentuale offensiva (47,3% per 263 punti totali) e “medaglia d’argento” a muro (0,74 block-in a set). Conferma obbligata anche per la stagione in cadetteria, Martina – come tutto il team – impiega qualche giornata per prendere le misure della Serie A2; ma una volta raggiunta la quadra, diventa difficilmente decifrabile per le avversarie. Nella seconda parte di regular season, quella che porta le biancorosse a conquistare 24 punti in 10 gare e a guadagnarsi con merito l’accesso alla Pool Promozione, è letteralmente scatenata: mette a segno l’esatta metà delle conclusioni offensive tentate e stampa un muro tondo a set, numeri che le garantiscono anche due premi MVP (contro Ravenna e San Giovanni in Marignano) davanti ai supporter del San Luigi.
Una conferma imprescindibile per il talento dimostrato finora, ma soprattutto per la dedizione e l’impegno messi in campo nell’ultimo biennio: una delle “anime” del team biancorosso è pronta a far nuovamente esultare i tifosi delle Cocche.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Martina per una piccola intervista:

Quali sono le tue sensazioni sulla permanenza a Busto e sulla squadra che si sta creando?

Sono naturalmente molto contenta: ho parlato con coach Lucchini che ha condiviso la sua idea su di me e sul progetto, come prima emozione posso dirmi orgogliosa per la fiducia che è stata riposta su di me. Il coach mi ha anche detto che ci sarà più competizione in tutti i ruoli, ed è una cosa che bisogna prendere come stimolo: per crescere è necessario mettersi in gioco, ancora meglio se ci si trova in un collettivo forte. Il progetto è ambizioso, e farne parte non può che rendermi felice: nella scorsa stagione abbiamo dimostrato che il duro lavoro alla fine paga, un organico già attrezzato e dalla giusta mentalità ci darà una marcia in più.

Nella prossima stagione sarai, insieme a Serena Zingaro, la “senatrice” del team: questo comporta una responsabilità maggiore?

Da un lato sì: come Serena, so quale strada abbiamo percorso e come abbiamo raggiunto gli obiettivi. Inoltre la vivo come una responsabilità morale nei confronti della società, che anche per la stagione che sta per iniziare ha creduto in me. Oltre a questo, però, c’è tanto orgoglio: quello che vivremo sarà un tassello aggiuntivo della nostra carriera, e sapere di poter contribuire con l’esempio mi rende fiera.

Nella tua carriera hai sempre fatto un passo alla volta: nella prossima stagione quale pensi possa essere il passo in più che la Futura potrà fare?

Nonostante l’impossibilità di terminare il campionato, l’approdo nella Pool Promozione si può sicuramente definire come un obiettivo raggiunto; questa sarà la nostra base di partenza per la prossima stagione. Un obiettivo concreto potrebbe essere quello di farsi strada in Coppa Italia, dato che lo scorso anno abbiamo subito una battuta d’arresto al primo turno giocato; un altro punto riguarda sicuramente i playoff, dato che stavamo lottando per raggiungerli e non abbiamo potuto giocarli.

Se potessi dare un consiglio a giovane pallavolista, quale sarebbe?

Pensando al mio percorso, non posso che consigliare pazienza: dando per scontato che il lavoro in palestra è imprescindibile, serve un giusto atteggiamento mentale per costruire man mano il proprio gioco e crescere col tempo. Di fenomeni ne nascono pochissimi, per questo sono necessari lavoro e mentalità: se penso che solo 3 anni fa giocavo in B2 senza raggiungere obiettivi di rilievo, mi viene appunto da dire che insieme a questi fattori è necessario essere pazienti.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto