07/03/2020 Club Italia Crai

L’anticipo della quinta giornata della Pool Salvezza del Campionato di A2 vede il Club Italia CRAI fermato dalla capolista Roana Cbf H.R. Macerata per 3-0 (25-19, 25-22, 25-11). In una Marpel Arena senza pubblico a causa dell’emergenza coronavirus, le azzurrine sono state protagoniste di una gara tra alti e bassi. Dominato per lunghi tratti il primo set, le giovani della formazione federale hanno poi fatto fatica a trovare ritmo ed efficacia subendo il gioco delle avversarie.
Per l’avvio di gara il tecnico del Club Italia CRAI Massimo Bellano si affida al sestetto composto dalla diagonale Monza-Frosini, alle schiacciatrici Gardini e Populini, alle centrali Kone e Graziani e al libero Panetoni. Dall’altra parte della rete coach Luca Paniconi schiera Lancellotti, Lipska, Rita, Taborelli, Pomili, Martinelli e il libero Pericati.

CRONACA – Avvio equilibrato con le due formazioni che per un lungo tratto si fronteggiano punto a punto (9-9). Il Club Italia cerca il primo allungo di giornata (9-11) ma è pronta la reazione avversaria e Macerata si riporta in parità (11-11). Un muro di Kone vale il +3 (11-14) per le azzurrine e coach Paniconi chiama il primo time. Con buon ordine le azzurrine riescono a tenere a distanza le avversarie (13-16), ma le padrone di casa trovano una buona accelerazione che permette loro di ricucire lo strappo (17-17) e sorpassare (19-18) inducendo coach Bellano al time out. Lo stop al gioco non sortisce l’effetto sperato e Macerata può chiudere agevolmente a prima frazione (25-19).
La formazione di casa prova a imporre il proprio ritmo in avvio di secondo set (5-2). Un time out del tecnico federale rimette in scia il Club Italia (5-4), ma la reazione delle marchigiane è pronta e le ragazze di coach Paniconi si portano sul +6 (12-6). Fuori Gardini, dentro Bassi, ma il Club Italia fatica a ritrovare continuità ed efficacia (16-10). Il secondo time out chiamato da coach Bellano e il cambio dell’opposto (fuori Frosini, dentro Ituma) rimettono in marcia le azzurrine che si riportano in scia delle avversarie (21-18). Coach Paniconi prova ad arginare l’avanzata delle ospiti chiamando il time out. Macerata si rimette in marcia (23-18). Nel finale le azzurrine annullano 3 set point, ma la rimonta finale non è sufficiente per pareggiare il conto set (25-22).
Sin dalle prime battute della terza frazione è la formazione di casa a imporre il proprio ritmo (5-1). Il time out chiamato da Bellano non basta a invertire la rotta e Macerata allunga ulteriormente il passo (12-4). La reazione delle azzurrine fatica ad arrivare e la formazione di casa può agevolmente chiudere set e partita (25-11).

ROANA CBF H.R. MACERATA-CLUB ITALIA CRAI 3-0 (25-19, 25-22, 25-11).
ROANA CBF H.R. MACERATA: Lancellotti, Lipska 11, Rita 8, Taborelli 13, Pomili 11, Martinelli 3; Pericati (L), Spitoni, Mazzon, Peretti, Nonnati 3, Tajè 2. All. Paniconi.
CLUB ITALIA CRAI: Monza 1, Gardini 3, Kone 9, Frosini 4, Populini 5, Graziani 3; Panetoni (L), Bassi 3, Sormani, Ituma 2, Nwakalor 3. Ne: Marconato, Omoruyi (L), Trampus. All. Bellano.
DURATA SET: 21’, 25’, 19’.
ARBITRI – Michele Brunelli e Marco Turtù.
ROANA CBF H.R. MACERATA: 5 a, 12 bs, 4 mv, 19 et.
CLUB ITALIA CRAI: 3 a, 9 bs, 6 mv, 24 et.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto