26/01/2020 Bartoccini Fortinfissi Perugia

Foto: Lollini / Bartoccini Fortinfissi Perugia

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – IL BISONTE FIRENZE 1-3 (25-19 19-25 23-25 17-25)

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Angeloni 5, Menghi 4, Raskie 2, Crncevic 4, Mio Bertolo 2, Montibeller 30, Cecchetto (L), Lazic 7, Strunjak 6, Demichelis 1, Bidias 1. Non entrate: Bruno, Casillo.
All. Bovari.

IL BISONTE FIRENZE: Daalderop 26, Alberti 10, Dijkema, Foecke 15, Fahr 11, Nwakalor 9, Venturi (L), Santana 1, De Nardi, Turco. Non entrate: Maglio.
All. Caprara.

ARBITRI: Talento, Merli.

NOTE – Spettatori: 750.
Durata set: 26′, 25′, 29′, 24′; Tot: 104′

La Bartoccini Fortinfissi Perugia conquista il primo set e s’illude nel terzo, ma poi ma poi sul più bello si ferma e si fa rimontare da Il Bisonte Firenze che passa 1-3 al PalaBarton.

Il primo allungo è di Perugia, con Angeloni che regala il vantaggio 11-8 alla squadra di casa. Gli errori di Nwakalor e Foecke danno il 16-12 alla Bartoccini Fortinfissi, che allunga 18-13 con Menghi e Raskie costringendo Caprara a chiamare time out. Il Bisonte recupera con Alberti e con un muro su Mio Bertolo: 21-19 e questa volta è Bovari a fermare il gioco. Le magliette nere scappano 24-19 con due muri e Montibeller e il coach ospite chiama un altro minuto. Al ritorno in campo la brasiliana suggella il 25-19 per la squadra di casa.

L’avvio del secondo set è per le ospiti, che si portano 1-5 con il muro su Crncević, costringendo Bovari a chiedere minuto. Demichelis dà il cambio a Raskie e alla ripresa del gioco ancora il muro e Daalderop confezionano il vantaggio esterno 1-8, che diventa 4-13 con il muro su Montibeller. Nuovo time out Perugia, ma continua il dominio del Bisonte 4-15 e Lazic prende il posto di Crncević. Le ospiti controllano agevolmente e trovano l’8-19 con Alberti. La Bartoccini Fortinfissi ha un sussulto con Lazic, Caprara non vuole correre rischi e chiede la sospensione del gioco sul 14-22. Montibeller e Angeloni danno il proprio contributo, ma ancora il muro di Firenze stoppa la rimonta perugina sul 16-23, poi Alberti chiude la frazione: 19-25.

Nel terzo set è Perugia a dettare il ritmo: Raskie e Lazic combinano per il 4-1, Caprara ferma subito il gioco. Alla ripresa delle ostilità Montibeller fa 6-2. Il Bisonte commette qualche errore di troppo e Perugia va sul 10-7 con Strunjak e sul 13-10 ancora con la brasiliana. Le ragazze di Bovari non mollano la presa e trovano il 17-12 con il muro, il coach ospite ferma il gioco ma non può fermare Montibeller che firma il 18-12 dopo una difesa da applausi di Cecchetto. Il Bisonte recupera e sul 18-15 a fermare il gioco è Bovari. La scelta paga e Montibeller mette a terra il punto del 20-17, poi Firenze ha un sussulto e con Foecke ricuce il divario: 20-19. Perugia chiede time out e dopo la pausa Montibeller manda fuori un attacco, dando il pareggio alle ospiti a quota 20. Il set si gioca punto a punto, ma Firenze è più fredda e chiude 23-25 con Foecke.

Il quarto set vede il rientro in campo di Crncević e l’equilibrio iniziale spezzato da Nwakalor che firma il 7-10 per le ospiti, che diventa 8-11 dopo un muro sulla schiacciatrice serba. Daalderop e un’infrazione a rete regalano il 9-14 al Bisonte e obbligano Bovari a chiamare time out e a rispedire in campo Demichelis e Strunjak. Sul 12-18 si rivede anche Bidias che prende il posto di Lazic, ma i cambi non sortiscono l’effetto desiderato e il Bisonte prende il largo sul 13-22. L’errore di Montibeller consegna il set 17-25 e la partita alle ospiti.

Le parole di Laura Dijkema, palleggiatrice e capitana de Il Bisonte Firenze:“Non abbiamo giocato molto bene, ma abbiamo messo sul parquet più grinta rispetto a Perugia e questo ha fatto la differenza. Siamo pronte per la coppa Italia, contro Busto Arsizio non sarà facile ma vogliamo fare la sorpresa”.

Fabio Bovari, coach della Bartoccini Fortinfissi Perugia: “Una squadra che ha fame non può arrivare 19-15 e poi lasciare all’avversario tutto quello che abbiamo concesso noi. Dobbiamo essere più cinici e sfruttare meglio le occasioni, non abbiamo chiuso un paio di palloni che avremmo dovuto, loro invece lo hanno fatto. Tutte le partite sono importanti, oggi siamo rammaricati per la sconfitta, giochiamo alla pari con tutti, ma ci manca la lucidità nei momenti decisivi. La prossima partita a Filottrano sarà da dentro o fuori, ma per come la vedo io anche oggi contro Firenze era una gara molto importante”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto