22/12/2019 Club Italia Crai

Il lunghissimo match disputato dalle azzurrine a Talmassons premia il Club Italia CRAI che vince 3-2 (25-21, 22-25, 25-22, 18-25, 15-13). Le 2 ore e 5 minuti di gioco valgono quindi due punti alla formazione federale che si mantiene al quarto posto della classifica generale del Girone A del Campionato di A2. Per il match della quarta giornata di ritorno della regular season il tecnico Massimo Bellano schiera la diagonale Pelloia-Frosini, le schiacciatrici Populini e Gardini, le centrali Graziani e Nwakalor e il libero Panetoni. Coach Guidetti si è invece affidato al sestetto composto da Gomiero, Barbanzeni, Hatala, Joly, Ceron, Stocco e al libero Ponte.
Buona prestazione a muro delle azzurrine che con tenacia hanno superato i momenti più difficoltosi della partita conquistando un altro importante successo al tie break.
CRONACA – Buon avvio di gara per le padrone di casa che si portano sul +3 (5-2). Pronta la reazione del Club Italia CRAI che accorcia le distanze (6-4), pareggia i conti (6-6) e allunga il passo (6-8) inducendo coach Guidetti a chiamare il time out. Lo stop al gioco non sortisce l’effetto sperato e le azzurrine possono aumentare il proprio vantaggio (11-17). Il granitico muro del Club Italia supporta alla perfezione gli altri reparti (13-20). Talmassons prova ad accorciare le distanze (18-23), annulla tre set ball (21-24), ma è Frosini a chiudere il primo parziale a favore delle azzurrine (21-25).
Parte forte nel secondo set il Club Italia CRAI che si porta sul +4 (1-5). Le padrone di casa provano a ricucire e riescono a pareggiare i conti (7-7). Coach Bellano cerca di rimettere ordine alla manovra azzurrina e sul 12-8 opera un cambio in regia sostituendo Pelloia con Monza. Sul +5 a favore di Talmassons (15-10) il tecnico federale sceglie di fermare nuovamente il gioco. Le azzurrine ritrovano il ritmo (16-14) e rispondono agli allunghi delle avversarie (19-15) rimanendo a contatto (21-19). Il finale di set si fa incandescente: si riparte dal 21-21 ma è Talmassons a trovare lo spunto decisivo per pareggiare il conto set (25-22).
La formazione di casa parte col piede giusto nel terzo parziale e trova un primo allungo (8-4). Le azzurrine accorciano (8-6) ma le avversarie piazzano un break che vale il +5 (11-6) e coach Bellano ferma nuovamente il tempo. Graziani argina il nuovo tentativo di allungo di Talmassons (15-9). Con pazienza e tenacia, sfruttando un buon turno in battuta di Monza, il Club Italia CRAI ricomincia a macinare buon gioco e punti: l’efficacia di Gardini, Graziani e Nwakalor (a muro) permettono alle azzurrine di ricucire lo strappo (16-16). La gara procede quindi in parità (20-20): la formazione federale rompe l’equilibrio e si porta sul +3 (20-23), ma Talmassons si rifà sotto (22-23). Monza e Gardini siglano i due punti decisivi e il Club Italia CRAI torna in vantaggio (22-25).
Avvio nervoso di Talmassons nel quarto set: le padrone di casa si portano in vantaggio 4-2 ma Gomiero rimedia un cartellino giallo per proteste. Lo stop al gioco chiamato da coach Bellano, con cambio di Nwakalor con Kone, non rimette in corsa le azzurrine che soffrono il gioco avversario (12-7). Talmassons impone il proprio ritmo (15-8) e il tecnico azzurrino ferma nuovamente il gioco e opera un cambio di diagonale inserendo Pelloia e Ituma al posto di Monza e Frosini. Graziani e Gardini muovono lo score del Club Italia (16-11) e Guidetti ferma il gioco. Sul 18-14 nuovo cambio di diagonale per il Club Italia. Talmassons continua a imporre il proprio gioco (20-14) e allarga il divario (23-15). Monza annulla la prima palla set (24-18), ma Talmassons chiude e porta la partita al tie break (25-18).
Talmassons prova ad allungare subito in avvio del quinto e decisivo set (4-2). Gardini e Kone rimettono in corsa il Club Italia CRAI che passa in vantaggio al momento del cambio campo (7-8). Le azzurrine allungano con Frosini e l’apporto del muro (7-10) e coach Guidetti chiama il time out. Lo stop al gioco rimette in corsa Talmassons (10-11) e Bellano decide che è il momento di parlare alle sue ragazze. Un ace di Gardini vale il nuovo +3 (10-13). Nel finale incandescente Frosini conquista la palla match (11-14), la formazione di casa ne annulla due, Bellano chiama l’ultimo time out di giornata e un errore avversario decreta la vittoria del Club Italia CRAI.

CLASSIFICA – La classifica del Girone A del Campionato di A2 dopo la 4 giornata di ritorno: 1. Omag San Giovanni in Marignano (38 p); 2. Volley Soverato (27 p); 3. Eurospin Ford Sara Pinerolo (25 p); 4. Club Italia CRAI (20 p); 5. Itas Città Fiera Martignacco (17 p); 6. Cuore Di Mamma Cutrofiano (15 p); 7. Geovillage Hermaea Olbia (14 p); 8. Green Warriors Sassuolo (14 p); 9. Cda Talmassons (13 p); 10. Exacer Montale (12 p).

CDA TALMASSONS-CLUB ITALIA CRAI 2-3 (21-25 25-22 22-25 25-18 13-15)
CDA TALMASSONS: Gomiero 21, Barbanzeni 1, Hatala 8, Joly 7, Ceron 16, Stocco 2; Ponte (L), Poser 10, Nardini 6, Cerruto (L). Ne: Cristante, Pagotto, Petruzziello. All. Guidetti.
CLUB ITALIA CRAI: Populini 5, Graziani 19, Pelloia, Gardini 27, Nwakalor 6, Frosini 21; Panetoni (L), Kone 5, Monza 2, Bassi 2, Ituma 1, Sormani. Ne: Marconato (L), Trampus. All. Bellano.
ARBITRI: Laghi e Proietti.
DURATA SET: 25′, 28′, 29′, 25′, 18′.
CDA TALMASSONS: 5 a, 6 bs, 12 mv, 21 et.
CLUB ITALIA CRAI: 8 a, 18 bs, 16 mv, 36 et.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto