29/11/2019 Hermaea Olbia

E’ arrivato il giro di boa della prima fase del campionato per la Geovillage Hermaea Olbia, che sabato pomeriggio sarà al Centro Pavesi di Milano per affrontare il Club Italia Crai nel primo turno di ritorno della Serie A2.

La serie di tre vittorie consecutive si è interrotta domenica scorsa per mano dello schiacciasassi Omag San Giovanni in Marignano, che ha espugnato il PalAltoGusto per 3 set a 1. Una gara dal sapore agrodolce per le biancoblù, capaci di mettere in grande difficoltà la capolista, ma al tempo stesso poco ciniche nel finale di quarto set, quando è emersa la possibilità di portare la sfida al tie break: “In campo non si è vista quella differenza di cui parla la classifica – commenta la palleggiatrice Francesca Bonciani – pian piano è venuto fuori il nostro gioco e le abbiamo messe in seria difficoltà, tant’è vero che si sono trovate costrette a sostituire un punto fermo come Saguatti. Arrivavano a Olbia con delle percentuali incredibili in attacco, mentre noi siamo riuscite a farle commettere molti più errori del solito. Abbiamo creduto nella possibilità di vincere anche il quarto set, poi però la partita è cambiata con l’ingresso di Coulibaly. Noi, invece, non siamo riuscite a giocare con la stessa intraprendenza. Peccato, dobbiamo ancora crescere sotto il profilo della costanza”.

Nell’anticipo di sabato pomeriggio arriverà la prima opportunità di riscatto contro il Club Italia, vittorioso a Olbia nel match d’andata: “Affrontiamo una squadra tosta – ammette – che alla prima di campionato mi aveva impressionato parecchio. Hanno grande prestanza fisica, qualità nelle giocate e soprattutto una panchina molto lunga. Durante le partite il loro allenatore alterna spesso tutte i 12 elementi, che siano bande, opposti o palleggiatrici. Ovviamente fanno dell’attacco il loro punto di forza, dunque per riuscire a vincere dovremo essere impeccabili nella fase muro difesa. L’ultimo mese ha dimostrato che siamo sulla buona strada, ora cerchiamo di compiere un passo in più”.

In caso di risultato positivo a Milano la classifica dell’Hermaea migliorerebbe notevolmente: “Ma noi non ci pensiamo più di tanto – sottolinea Bonciani – pensiamo a fare del nostro meglio partita dopo partita, senza fare troppi programmi. La classifica è corta sia davanti che dietro di noi, dunque non è il caso di azzardare troppe previsioni”.

L’ambientamento in Sardegna della palleggiatrice originaria di Signa, intanto, va avanti velocemente: “Qui trovo bene sotto tutti i punti di vista. Mi piace il fatto che ci sia sempre un dialogo costruttivo sia con le compagne che con lo staff. Sarei felice se le cose andassero avanti in questo modo”.

Fischio d’inizio sabato 30 novembre alle 16 al Centro Federale Donato Pavesi di Milano. Gli arbitri designati sono Paolo Scotti e Antonio Gaetano.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto