24/02/2019 Club Italia Crai

Il testa-coda proposto dall’ottava giornata di ritorno della Samsung Volley Cup di A1 ha visto contrapposti il Club Italia CRAI e la capolista Imoco Volley Conegliano che ha dovuto faticare non poco per avere la meglio sulle giovani azzurrine. Il finale ha visto e pantere imporsi per 3-1 (33-31, 15-25, 17-25, 27-29) sul campo del Centro Federale Fipav Pavesi.
Ad assistere alla partita una delegazione CRAI (sponsor di entrambe le formazioni) composta da Marco Bordoli (Amministratore Delegato), Mario Laviola (Direttore Marketing) e da acuni membri dello staff dell’azienda. Al termine del match i rappresentanti di CRAI e il Presidente Fipav Pietro Bruno Cattaneo hanno incontrato le atlete delle due squadre e gli staff per un momento conviviale.
CRONACA – La gara si avvia sul filo dell’equilibrio. E’ il Club Italia CRAI a tentare il primo allungo: la fast di Lubian vale il +3 (7-4). Le pantere si rifanno sotto e Bechis sigla il nuovo pari (8-8). Sono le azzurrine a riprendere in mano il gioco e a mantenere il vantaggio (14-12). Sylla ristabilisce la parità dalla seconda linea (14-14). Si procede quindi punto a punto, ma sono le ragazze della formazione federale a riportarsi sul +2 con Omoruyi (20-18). Il time out chiamato da coach Daniele Santarelli rimette in corsa le pantere (21-21). Lo stop al gioco chiamato dal tecnico Bellano rimette ordine tra le fila delle azzurrine che riprendono a mettere in campo grinta e buon gioco: Nwakalor conquista il primo set point, Tirozzi annulla (24-24). Il finale si fa incandescente con una serie infinita di set point annullati da una parte e dall’altra. Sono le azzurrine a spuntarla con un bel muro (33-31).
In avvio di secondo set parte forte l’Imoco Volley Conegliano che si porta subito in vantaggio e prova ad accelerare (6-10). Il primo ace di giornata firmato da Tirozzi porta le pantere sul +5 (6-11) e induce coach Beano al time out. L’inerzia del set non cambia e sono le ragazze di Conegliano a continuare a spingere sull’acceleratore spingendosi a +8 (8-16) e inducendo il tecnico federale al secondo time out della frazione. Il distacco tra le due formazioni è troppo ampio e i due punti filati di Omoruyi non sono sufficienti a invertire la rotta. Conegliano pareggia i conti chiudendo il secondo set a proprio favore senza patemi (15-25).
E’ targato Conegliano l’avvio del terzo set. Da subito le pantere provano a scappare e a tenere a distanza le giovani azzurrine: Lowe firma il +4 (8-4) e induce coach Bellano al time out. Sono sempre Wolosz e compagne a condurre e a macinare punti (7-17). L’ingresso in campo di Elena Pietrini contribuisce a migliorare la qualità di gioco del Club Italia CRAI: la schiacciatrice mette subito a segno 3 punti (10-17). Ma il distacco tra le due formazioni è troppo consistente: la reazione azzurrina non è sufficiente a ricucire e Conegliano può chiudere anche la terza frazione proprio favore (15-25).
Sono le ragazze di coach Bellano a partire fortissimo in avvio di quarto set: l’efficacia in attacco delle giovani atlete della formazione federale e un ace di Fahr siglano il +4 (6-2) che induce Santarelli al time out. Lo stop al gioco non distrae Lubian e compagne che riescono a mantenere dietro le avversarie. Due punti consecutivi a firma di Pietrini (di cui un ace), una bella fast di Lubian e un efficace attacco di Fahr mantengono ancora avanti il Club Italia CRAI (18-14). Un videocheck chiamato dalla panchina di casa certifica il 19-16 a favore delle azzurrine. E’ ancora il videocheck a rilevare l’invasione a rete del muro delle pantere per il 23-21 a favore delle ragazze di casa. Sylvia Nwakalor conquista il primo set point di giornata (24-22) annullato da un muro avversario. E’ sempre il videocheck certificare l’assegnazione del punto successivo: 24-24 anche se non è stato possibile verificare la richiesta di irregolarità a muro di Conegliano avanzata della panchina azzurra. Da qui in avanti è tutto un susseguirsi di set point per l’una e l’altra formazione. Il muro vincente delle pantere scrive la parola fine della partita: Conegliano chiude il quarto set 29-27 e chiude conquistando a fatica 3 punti.
CHIARA DE BORTOLI: “Sono contenta della partita nonostante i videocheck ci abbiano dato torto. Noi ci abbiamo messo tanto e loro per vincere hanno dovuto schierare il sestetto titolare e questo per noi è motivo di orgoglio: nessuno ci deve prendere sotto gamba. Quando spingiamo, riusciamo a farlo come qualsiasi altra squadra di A1. Questa sera per me è stata particolarmente emozionante: conosco tutto lo staff e per me giocare bene questa partita è stato fondamentale. Sono davvero contenta per la prestazione di tutta la squadra. Nelle prossime partite sarà per noi fondamentale continuare a spingere come abbiamo fatto stasera e come siamo riuscite a fare nelle ultime settimane in allenamento. Nelle ultime settimane abbiamo lavorato veramente bene in palestra e, a parte la partita con Busto, i frutti si vedono anche in campo e siamo riuscite a dare del filo da torcere anche a un top club come l’Imoco”.
MASSIMO BELLANO: “Non parlo mai di queste situazioni, ma questa sera il tocco a muro non c’era e noi eravamo al tie break soprattutto se si considera che c’era un’invasione avversaria che non può essere rilevata. Quindi a conti fatti due set li abbiamo vinti e non posso che essere soddisfatto. Gli altri due li abbiamo giocati sottotono e con una squadra come Conegliano si fa fatica poi fatica a concretizzare. Abbiamo fatto delle cose belle che riscattano in parte la prestazione bruttina della scorsa settimana. Apprezziamo quanto di buono abbiamo messo in campo questa sera, ci teniamo quello, e poi da martedì si ricomincia a lavorare. Il nostro percorso di quest’anno andrebbe analizzato un modo approfondito perché c’è superficialità nel valutare quanto fatto in questa stagione. A me interessa che le ragazze stiano imparando dai momenti belli e soprattutto da quelli brutti. Questo è l’aspetto che mi interessa di più”.

 

CLUB ITALIA CRAI-IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 1-3
(33-31, 15-25, 17-25, 27-29)
CLUB ITALIA CRAI: Morello, S. Nwakalor 15, Fahr 9, Enweonwu 6, Omoruyi 7, Lubian 11; De Bortoli (L), Malual 2, Populini, Pietrini 11, Scola. Ne: Kone, Panetoni (L). All. Bellano
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lowe 17, Tirozzi 18, Folie 14, Bechis 2, Sylla 13, Moretto 7; Fersino (L), De Kruijf 3, Danesi, Fabris 5, Wolosz 3, Hill 3. Ne: De Gennaro (L). All. Santarelli.
ARBITRI: Marco Zingaro e Rocco Brancati.
DURATA SET: 35’, 21’, 23’, 38’
CLUB ITALIA CRAI: a 2, bs 15, mv 7, et 25.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: a 5, bs 22, mv 16, et 31.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto