30/01/2019 Lardini Filottrano

Osimo (An). Non basta il cuore, non basta la voglia di non mollare. La Lardini cede il passo alla E’più Pomì in una serata complicata dalle assenze e con una rosa ridotta all’osso. Casalmaggiore vince in tre set, ma la Lardini merita un plauso per averci comunque provato, rimanendo attaccata con le unghie alla speranza di allungare il più possibile la contesa. Indisponibili Cardullo e Pisani, coach Schiavo ridisegna una Lardini che presenta Baggi nello starting six, Rumori libero e una linea di ricezione completamente inedita. La E’più Pomì ha lo scatto migliore (2-5), Marcon la spinge sul 4-8, ma Filottrano non la fa scappare. Tominaga aziona Vasilantonaki e Whitney (8-12), potendo contare su una ricezione al 78% di positività, il muro di Cogliandro dimezza il gap (13-15). I punti di Cuttino (5 nel set) e i muri di Kakolewska rimettono luce tra le due squadre (16-20) e fanno pendere l’ago della bilancia dalla parte di Casalmaggiore che chiude la prima frazione con la neoentrata Gray (18-25). L’attacco vincente di Baggi garantisce il primo vantaggio interno in avvio di secondo set (3-2), due errori riportano davanti la E’più Pomì (4-6), ma la Lardini butta il cuore oltre l’ostacolo: la squadra di Schiavo alza l’intensità difensiva, si riprende la parità con il tocco di seconda di Tominaga e torna avanti con Vasilantonaki e l’attacco out di Casalmaggiore (11-9). La E’più costruisce il break nelle fasi centrali del parziale, sfruttando il muro di Carcaces e gli errori della Lardini (12-14). Cuttino allunga (13-17), ma la Lardini è indomita, si prodiga in difesa con Rumori e con Vasilantonaki e l’ace di Whitney si rimette in scia (16-17). La squadra di Gaspari, sostenuta dal 51% in attacco, scatta nuovamente con il pallonetto di Cuttino (16-19) e disegna un finale di parziale di sostanza, sigillato dal servizio vincente di Pincerato (17-25). Di mollare le padrone di casa non ci pensano proprio e in avvio di terzo set Garzaro e Baggi tengono avanti (4-3) un Filottrano che conquista un prezioso break (9-7) con la fast di Cogliandro e l’attacco di Vasilantonaki. Marcon impatta al servizio (9-9), Carcaces (che fa suo il premio MVP Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro Urbino) rimette avanti Casalmaggiore, la Lardini resta attaccata con Whitney e Baggi (12-13), ma Cuttino prima (12-15) e il servizio di Carcaces poi (12-17) creano il gap tra le due squadre. Filottrano ci prova (16-19), Vasilantonaki piazza l’ace del 19-22, ma la parola fine la scrive Kakolewska che mette a segno gli ultimi tre punti della E’più Pomì (20-25).

 

LARDINI FILOTTRANO – E’PIU’ POMI CASALMAGGIORE 0-3

LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 2, Whitney 9, Garzaro 2, Cogliandro 5, Baggi 8, Vasilantonaki 13, Rumori (L). Brcic. N.e.: Cardullo, Pisani. All. Schiavo – Rocca.

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE: Pincerato 3, Cuttino 17, Arrighetti 5, Kakolewska 12, Marcon 5, Carcaces, Spirito (L); Lussana, Gray 5, Bosetti. N.e.: Mio Bertolo, Radenkovic. All. Gaspari – Bertocco.

ARBITRI: Bellini – Oranelli.

PARZIALI: 18-25 (26’), 17-25 (17’), 20-25 (25’).

NOTE: spettatori 1.100 circa. Lardini: battute sbagliate 2, battute vincenti 2, muri 3, ricezione positiva 58% (32% perfetta), attacco 39%. Casalmaggiore: b.s. 9, b.v. 4, mu. 7, ric. pos. 52% (30%), att. 53%. MVP Confartigianato: Kenia Carcaces.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto