26/12/2018 P2P Givova Baronissi

Non bastano i 22 punti di Dascalu: la P2P GIVOVA frena al cospetto di Caserta e in Terra di Lavoro perde 3-1 il derby di Santo Stefano.
“Dispiace per l’epilogo del primo set, che avevamo riaperto. Ci sono stati, però, troppi errori tecnici che ci hanno condizionato. Nella fase conclusiva ci siamo staccati ed è venuta fuori anche la cifra tecnica dell’avversaria”, dichiara il coach della P2P, Dino Guadalupi.
Patron Montuori: “La squadra forza la battuta per precisa direttiva tecnica. L’obiettivo è mettere in difficoltà l’avversaria com’era capitato con Dascalu riaprendo i giochi nel primo set. Talvolta la strategia porta i frutti sperati e talvolta meno. Senza molti giri di parole, conterà chiudere bene il 2018 contro Martignacco ma la partita che vale triplo sarà la trasferta di Olbia perchè ci attende la pool salvezza e la formazione sarda è una nostra diretta concorrente”.

Otto battute sbagliate nello stesso set non si possono regalare a nessuna avversaria ma nel momento peggiore la P2P GIVOVA manda al servizio “cecchino” Dascalu e fa in tempo a spostare il macigno. Punto su punto, con una battuta finalmente affilata e qualche ace, Baronissi rimonta dal 23-16 al 23 pari (muro Dall’Igna) e passa anche in vantaggio con il pallonetto di Arciprete (23-24). Ha tra le mani una free ball e anche il contrattacco per chiudere ma spara in rete. Ai vantaggi le tocca subito rimontare, anche perchè un attacco vincente viene giudicato out dai direttori di gara, che ovviamente non sono infallibili perchè decidono in una frazione di secondo. Il punto decisivo per Caserta è conseguenza di una riga che Dall’Igna pesta accidentalmente in palleggio (27-25).
Equilibrio fino al 10-10 nel secondo set. La P2P allunga di 2 (11-13) ma Caserta ricuce lo strappo e la scavalca (18-15). Baronissi non molla: Ginanneschi di precisione due volte, fino al 20 pari, poi si entra in zona Dascalu e si va ai vantaggi. Interminabili: Pistolesi fa 25-25 con un sontuoso pallonetto in contro tempo e Cecconello firma il muro del 25-26. Caserta si aggrappa a Cella e Melli e riapre i giochi. Chiude i conti Arciprete: 29-31 P2P.
Arciprete con due guizzi risponde a Caserta che però ha l’inerzia (18-14) con Cella e Frigo e amplia il divario con Melli. Sette palle set per la formazione di Terra di Lavoro (24-17). La P2P GIVOVA, che continua a “regalare” un po’ di battute qua e lá (14, a fine terzo set), può contenere ma non rientrare: 25-18 nel terzo parziale.
Nel quarto set, novità nel sestetto: coach Guadalupi sfila Cecconello e fa entrare Prestanti; presenta Pistolesi anziché Ginanneschi, quest’ultime protagoniste di una staffetta nei precedenti parziali.
Baronissi si scioglie nel quarto set: vince Caserta 25-12.
Punti P2P: Dascalu 22, Prestanti 1, Cecconello 4, Strobbe 14, Pistolesi 3, Arciprete 15, Dall’Igna 2, Ginanneschi 10, Hodzic, Ferrara libero. Non entrata: Ferrari.
Nel prossimo turno di campionato, in programma il 30 dicembre al palasport di Capriglia con fischio d’inizio alle ore 17, la P2P GIVOVA riceverà Martignacco.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto