05/12/2018 Lega Volley Femminile

La Yamamay E-Work Busto Arsizio si toglie dalle scarpe il sassolino Dresdner SC e conquista gli ottavi di finale della CEV Cup. Se nella partita di andata, disputata al PalaYamamay, le tedesche avevano reso difficile la vita alle farfalle e messo in dubbio la qualificazione al turno successivo, nel match di ritorno in Germania la superiorità del team italiano è netta e determina un successo per 3-0, in bilico solo nel primo set. Dopo aver vinto ai vantaggi il primo parziale con Grobelna e Gennari decisive, le bustocche infatti dominano la scena. Nel secondo game la pazzesca prestazione di Bonifacio a muro (5 nel parziale, 6 in totale) spiana la strada alla UYBA, mentre nel terzo, nonostante i cambi di coach Waibl, le ragazze di Marco Mencarelli giocano in fiducia e mostrano il meglio del proprio repertorio, chiudendo agevolmente il match.

Oltre alla già citata Bonifacio (12 a tabellino), da segnalare la prova estremamente convincente di Grobelna, top scorer con 18 punti e il 49% offensivo, sempre ben innescata da una lucida Orro, brava a mandare in doppia cifra anche Herbots (11) e la sempre generosa Gennari (10). Ottimo il muro difesa biancorosso, con Leonardi protagonista di più di un recupero miracoloso, esaltando la squadra e la decina di tifosi Amici delle Farfalle sugli spalti.

Starting six. UYBA: Orro – Grobelna, Bonifacio – Berti, Gennari – Herbots, Leonardi libero. Dresdner: Von Romen – Stigrot, Mrdak – Planinsec, Radosova – Schwabe, libero Benson. Nel primo set la UYBA parte forte e il muro di Berti fa chiamare time-out a Waibl (5-10); anche Orro mura (5-11), mentre Stigrot e Schwabe tentano il recupero (9-12);Radosova e Stigrot ritrovano il pari (14-14 time-out Mencarelli), poi Radosova e Schwabe schiacciano sull’acceleratore e costringono la UYBA a fermare ancora il gioco (18-15). Berti torna a -1 sfruttando il servizio di Botezat, entrata in battuta, Gennari conferma (19-18), mentre Radosova in pipe trova il 20-18. Gennari e Bonifacio non mollano (22-21), Orro al servizio propizia il nuovo pari sul 22. Grobelna supera a muro (22-23), Stigrot regala il 22-24, ma Radosova e Schwabe annullano (24-24). Ai vantaggi implacabili Grobelna e Gennari (24-26).

Secondo set: le farfalle partono cariche con Gennari e Grobelna, a cui si aggiunge Berti che a muro fa chiamare tempo alle padrone di casa (0-4); la centrale passa anche in fast, Orro e Bonifacio murano alla grande (1-8), poi Radosova trova cambiopalla (2-8 dentro Mollers al palleggio). L’impatto della regista è buono e Mencarelli ferma il gioco (5-9), Mrdak mura il -3 (6-9), Radosova è scatenata da 4 e trova il -1 (8-9). Bonifacio con tre muri di fila ridà forza alla UYBA (7-12 tempo Dresdner), Gennari mura  sua volta il 7-13 e le farfalle volano (rientra Von Romen al palleggio). Grobelna tira a tutto braccio la doppietta dell’8-15, Herbots in pipe e da 4 porta al 13-19, di nuovo Grobelna da 2 inchioda il 13-20. Nel finale le farfalle amministrano, trovano il 17-24 con Grobelna e chiudono con Berti (17-25).

Terzo set: Dresda riparte con Wezorke per Mrdak e Segura in 4 (dentro per Radosova);  la spagnola si presenta con attacco ed ace per il primo 3-1; Gennari (doppietta) trova il pari sul 5 e tiene sempre incollata la UYBA (8-7), che riesce a sorpassare con i muri di Herbots e Orro (8-10 time-out tedesco); l’ace fortunoso di Von Romen rimette tutto in gioco (10-10), Bonifacio trova buoni spunti (12-13), Stigrot e Segura regalano il 12-15 con due errori in attacco. Herbots firma l’ace del 12-16 e fa chiamare tempo a Waibl, mentre Grobelna continua a martellare in attacco (15-18 e 16-19); Segura riporta sotto le sue (18-19), ma Herbots chiude il lungo ed importante scambio che porta al 18-20 (dentro anche Maase per le tedesche). Grobelna sfonda ancora da posto 1 (18-21), Bonifacio mura il 18-22, Herbots di forza mette a terra la doppietta del 19-24. Chiude Bonifacio con un potente attacco dal centro (20-25).

Marco Mencarelli: “Complimenti alle ragazze, che dopo la partita di andata hanno cambiato completamente regime di allenamento, entrando perfettamente nel clima di questo match di ritorno; non voglio dire che ciò sia andato a discapito della partita con Scandicci, dove abbiamo dimostrato di esserci, almeno per i primi due set, ma senza dubbio un pensiero ad oggi c’era. C’era perchè sapevamo che il Dresdner è una squadra forte, non da primo turno: a differenza della gara del Palayamamay, oggi siamo riusciti a sfruttare qualche loro limite. Nel primo set eravamo un po’ contratti, soprattutto in ricezione, condizionati dal rendimento dell’andata, poi ci siamo sbloccati in tutti i fondamentali: era dunque un blocco mentale più che tecnico“.

La Yamamay E-Work Busto Arsizio se la vedrà negli ottavi di finale con la vincente del confronto tra TJ Ostrava (Repubblica Ceca) e UVC Holding Graz (Austria): nell’incontro di andata le ceche si sono imposte con il punteggio di 3-2 (28-26, 16-25, 18-25, 25-15, 15-9), rimandando il verdetto alla gara di ritorno in programma giovedì 6 dicembre a Graz. Nell’andata degli ottavi, tra il 18 e il 20 dicembre, le bustocche giocheranno sicuramente in trasferta.

Il quadro completo dei risultati è disponibile sul sito ufficiale CEV a questo link.

IL TABELLINO
DRESDNER SC – Yamamay e-work BUSTO ARSIZIO 0-3 (24-26, 17-25, 20-25) – DRESDNER SC: Von Romer 1, Stigrot 12, Radosova 11, Mrdak 4, Schwabe 8, Planinsec 2, Benson (L), Mollers 1, Maase 2, Weitzel. Non entrate: Petter, Korhonen (L). All. Waibl. Yamamay e-work BUSTO ARSIZIO: Herbots 11, Grobelna 18, Gennari 10, Orro 1, Bonifacio 12, Berti 7, Leonardi (L), Meijners, Botezat. Non entrate: Piani, Peruzzo, Cumino. All. Mencarelli. ARBITRI: Micevski, Rejaeyan. NOTE – Durata set: 27′, 26′, 25′; Tot: 78′.

LA FORMULA
La Cev Cup prevede turni a eliminazione diretta dai sedicesimi fino alla finale. Ogni confronto si disputa su gare di andata e ritorno e a passare il turno sarà la formazione che avrà guadagnato più punti nel doppio scontro (considerando che i risultati di 3-0 e 3-1 assegnano tre punti a chi vince e zero a chi perde, mentre il 3-2 assegna due punti a chi vince e uno a chi perde).

LE DATE
Ottavi di finale: andata 18-20 dicembre, ritorno 22-24 gennaio
Quarti di finale: andata 5-7 febbraio, ritorno 12-14 febbraio
Semifinali: andata 26 febbraio, ritorno 5 marzo
Finale: andata 19 marzo, ritorno 26 marzo

pdf print

Altre news:

Samsung Volley Cup A1
11ª Giornata Ritorno
17/03/2019 17:00
Il Bisonte FI0
SDB Scandicci3
Bosca CN0
Imoco Volley TV3
Igor Novara3
UYBA Volley0
Fenera Chieri0
Valsabbina BS3
Saugella Monza3
Lardini AN1
èpiù Pomì CR3
Club Italia2
Pool Salvezza A2
2ª Giornata Ritorno
17/03/2019 17:00
Hermaea Olbia2
Canovi Sassuolo3
Montecchio VI3
Volley Roma0
P2P Baronissi3
Cutrofiano LE1
Sigel Marsala3
Pinerolo TO1
Pool Promozione A2
1ª Giornata Ritorno
17/03/2019 17:00
Lpm Bam Mondovì2
OMAG Marignano3
WealthPlanet PG3
Martignacco UD0
Barricalla TO3
Volley Soverato0
Delta Trentino3
Golden Tulip CE2
AZ Orvieto1
Teodora Ravenna3
Regular Season A1
12ª Giornata Ritorno
24/03/2019 17:00
Zanetti Bergamo0
SDB Scandicci0
Valsabbina BS0
Imoco Volley TV0
Igor Novara0
Bosca CN0
Lardini AN0
Il Bisonte FI0
UYBA Volley0
èpiù Pomì CR0
Club Italia0
Fenera Chieri0
Pool Salvezza A2
3ª Giornata Ritorno
24/03/2019 17:00
Montecchio VI0
Hermaea Olbia0
Sigel Marsala0
P2P Baronissi0
Volley Roma0
Cutrofiano LE0
Pinerolo TO0
Canovi Sassuolo0
Pool Promozione A2
2ª Giornata Ritorno
24/03/2019 17:00
Teodora Ravenna0
Lpm Bam Mondovì0
Golden Tulip CE0
WealthPlanet PG0
Martignacco UD0
Barricalla TO0
Volley Soverato0
Delta Trentino0
OMAG Marignano0
AZ Orvieto0
Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto