10/08/2018 S.lle Ramonda IPAG Montecchio

Montecchio Maggiore, 10 agosto 2018

La schiacciatrice originaria di Carrara, farà il debutto in serie A2 dopo tanti riconoscimenti giovanili.

Federica Carletti rappresenta l’acquisto più giovane per S.lle Ramonda-Ipag Montecchio. La classe 2000, nata a Carrara si può tranquillamente definire una veneta di adozione, visti i tanti anni trascorsi a San Donà dove ha vinto diversi campionati giovanili fino a raggiungere la nazionale giovanile con cui ha vinto l’Oro alle Olimpiadi di categoria.

Come stai trascorrendo la tua estate prima del debutto in Serie A2?

Facendo ciò che più mi piace, giocare a pallavolo. Sono molto impegnata con molti collegiali, anzi sono appena tornata e sono in procinto per partire nuovamente e poi più avanti ci saranno gli Europei, ma si vedrà.. Mi piace molto passare del tempo in nazionale perché mi permette di immagazzinare esperienza ed i tecnici mi aiutano molto a migliorare, facendomi notare i miei difetti e dandomi consigli in maniera tale da poterli superare. Ritengo inoltre che queste esperienze aiutino molto a forgiare il carattere, requisito fondamentale per giocare ad alti livelli.

Sarai una delle più giovani del gruppo, come pensi ti integrarti?

Credo senza nessun problema, perché siamo tutte coetanee. Anzi credo che il fatto di avere più o meno tutte la stessa età ci possa aiutare a formare un bel gruppo che fin da subito ci faccia entrare in sintonia. Chiaramente io cercherò di apprendere da tutte visto che hanno più esperienza di me e sarò a disposizione della squadra, facendomi trovare pronta quando ne avrò l’occasione.

Tra le nuove compagne conosci già la Stocco che insieme a Giroldi formano una coppia di palleggiatrici particolari

Sì con Martina ci siamo incontrate nei campionati giovanili e so bene che ha caratteristiche tecniche e fisiche diverse da Giroldi. Per me sarà interessante lavorare con loro soprattutto per il mio tipo di attacco dove sfrutto di più la velocità che la potenza.

Come mai la scelta di S.lle Ramonda-Ipag Montecchio per fare il salto in A2?

La società mi aveva contattato già diversi mesi fa e mi aveva fatto un’ottima impressione. Mi è piaciuto soprattutto il progetto di costruire una squadra molto giovane con alla guida un allenatore come Beltrami, bravo nel sviluppare giovani talenti. Da questa nuova avventura mi aspetto di migliorare molto soprattutto in ricezione e di perfezionare il salto.

In questo momento, nonostante manchi ancora molto all’inizio della stagione mi sento di dire che sono molto emozionata e carica per questa nuova avventura. Inoltre sono contenta di far parte di questa società con cui mi auguro di togliermi molte soddisfazioni.

federica carletti

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto