03/07/2018 Bosca S. Bernardo Cuneo

In arrivo dalla Francia, vestirà la maglia griffata “Armando Citroen”

Jole Ruzzini in arrivo a Cuneo dalla stagione a Cannes, dove ha conquistato la Coppa di Francia ed il titolo di miglior libero della Ligue A

Ruzzini: “Sono entusiasta per questa nuova avventura nel campionato italiano”

Dal titolo di miglior libero della Ligue A con la maglia del Racing Club de Cannes, impreziosito dalla conquista della Coppa di Francia, Jole Ruzzini si prepara per una rapida ‘traversata delle Alpi’: sarà l’esperto libero di origini sarde a vestire la maglia griffata “Armando Citroen” dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo nella stagione d’esordio nella Samsung Galaxy Volley Cup A1.

Dopo la diagonale Bosio-Van Hecke, ecco che il roster di coach Pistola prende forma con una linea difensiva di alto profilo. Dagli esordi in B1 con la maglia della sua Città, Sassari, sino alla Serie A2 prima con Pomezia poi con Frosinone, società con cui ha il libero classe ’84 ha vinto anche la Coppa Italia 2012-13. L’anno successivo l’esordio in Serie A1 con la stessa società, poi la Savino del Bene Scandicci seguita dalla prima esperienza estera con il Clubul Sportiv Municipal Bucareşti con cui si aggiudica la Challenge Cup nella stagione 2015-16. Il rientro in Italia tra le fila del Promoball Flero Montichiari precede l’ultima importante stagione francese di Cannes, consacrazione di una carriera ricca di soddisfazioni personali e di squadra.

«Sono molto contenta – dichiara Jole Ruzzini, libero dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo – per l’inizio di questa nuova avventura nella Città di Cuneo. Quando ho saputo che c’era questa possibilità, l’ho voluta fortemente percorrere sino in fondo: la società mi ha trasmesso grande entusiasmo. Avremo a nostra disposizione strutture e staff di prim’ordine, per questo sono orgogliosa di rientrare in Italia: mi sono trovata bene all’estero ma nel campionato italiano respiro aria di casa… Non voglio fare previsioni, per ora metto l’entusiasmo al primo posto e la volontà di formare sin dall’inizio una squadra unita, un gruppo in grado di conquistare grandi soddisfazioni grazie al meticoloso lavoro di coach Pistola. Non vedo l’ora di iniziare».

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto