11/06/2018 Lega Volley Femminile

Sono rientrati in Italia i protagonisti della missione ‘Mano nella Mano’, promossa dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile e da GICAM (Gruppo Internazionale Chirurghi Amici della Mano), fianco a fianco per la seconda stagione in un progetto che ha portato all’SOS Children’s Village di Entebbe, in Uganda, un gruppo di atlete e allenatori della Serie A Femminile italiana, al fianco dell’equipe medica presieduta del Prof. Marco Lanzetta.

La spedizione ha raggiunto un duplice obiettivo: il Prof. Lanzetta, coadiuvato da una sala operatoria volante e da medici e chirurghi, ha operato le mani malate di 14 bambini, donando loro nuove speranze per il futuro; Elisa Cella, Valentina Diouf, Gaia Moretto, Vittoria Repice e coach Marco Musso hanno trascorso una settimana con i bambini dell’SOS Children’s Village, allestendo inoltre un camp di pallavolo per giovani ragazze e ragazzi.

Numerose le attività in cui la rappresentativa italiana è stata coinvolta: il viaggio verso Kampala, capitale del paese, per incontrare l’Ambasciatore Italiano in Uganda Domenico Fornara; la visita al CoRSU Rehabilitation Hospital, per percepire da vicino l’attività di GICAM e portare il proprio saluto ai bambini operati o in attesa di essere operati e alle loro famiglie; il colloquio con WilliamBlick, presidente del Comitato Olimpico Ugandese, il quale ha rivolto il proprio sincero ringraziamento per la missione benefica.

Che sia un’esperienza che rimane impressa nella testa e nel cuore, credo sia una cosa scontata da dire. Ma è la pura verità – afferma Marco Musso, vice allenatore della Unet E-Work Busto Arsizio -. A volerla immaginare perfetta, non sarebbe stata comunque così. Nel nostro piccolo, credo che siamo riusciti a regalare a questi bambini la possibilità di vivere una settimana differente, piena di sorrisi e con tanto allenamento. Tutti i bambini e gli allenatori dell’SOS Village sono stati eccezionali, pochi momenti della mia vita sono stati così intensi“.

Non riesco a staccarmi dal ricordo di questa esperienza – aggiunge Valentina Diouf, nell’ultima stagione a Busto Arsizio e ora attesa dal campionato brasiliano -. Ho imparato tanto, senza dubbio: a non mollare, ad avere sempre il desiderio di conoscere e di migliorare. Spero di avere la possibilità di ripetere un viaggio come questo: per fare del bene c’è sempre tempo“.

Ho ben presente negli occhi e nel cuore quel che abbiamo fatto – le parole di Elisa Cella, protagonista anche nel 2017 della spedizione a Entebbe -. Ora riesco a dare il vero valore a questa missione, che ti fa tornare con i piedi per terra, ti fa capire quali sono le priorità nella vita e i veri valori. Ci sono tante persone che vivono con poco e nonostante tutto sono felici; sono un esempio per noi, che abbiamo tanto e spesso felici non lo siamo“.

Da oggi, lunedì 10 giugno, sarà possibile rivivere le emozioni della spedizione grazie ai contenuti pubblicati sui social network della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Ogni giorno e per una settimana una puntata del diario di viaggio, con le testimonianze di tutti i protagonisti della missione. Già online su Youtube il primo capitolo, che racconta del viaggio dall’Italia verso l’Uganda e l’accoglienza a Entebbe della spedizione medico-pallavolistica.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto