24/03/2018 Liu Jo Nordmeccanica Modena

Sfruttare il fattore casa per portare la serie di quarti di finale playoff alla decisiva gara 3 in programma mercoledì. Questo è l’obiettivo della Liu•Jo Nordmeccanica Modena alla vigilia della complicata sfida del PalaPanini contro Conegliano in programma domani alle ore 17. Le bianconere, reduci dal ko in gara 1, devono rialzarsi e devono provare a farlo non senza considerevoli difficoltà date, soprattutto, dal valore dell’avversario e dagli infortuni che hanno costretto coach Fenoglio a cercare in pochi giorni nuovi equilibri di squadra. Una missione complicata, ma che il tecnico modenese è determinato a cercare di portare a compimento: “Credo che abbiamo una sola chance per poter pensare di andare a gara 3 ovvero quella di non ripetere la prestazione di domenica. Ci vorrà una prova di squadra, di alto livello, una partita di grande carattere e su alcuni aspetti tecnici dovremo migliorare anche molto rispetto a gara 1. Innanzitutto dovremo forzare di più in battuta, cercare di mettere in difficoltà la loro ricezione e aumentare anche il nostro ritmo di gioco soprattutto sulle situazioni di palla alta”.

Fenoglio fa poi il punto della situazione raccontando quello che è stato il lavoro settimanale in palestra, alla ricerca di nuovi equilibri e sicurezze: “Abbiamo lavorato molto forte e abbiamo cercato di focalizzarci soprattutto sull’assetto di ricezione per dare più stabilità possibile alla squadra. Speriamo che questi allenamenti portino i loro frutti. Domani sarà in ogni caso una partita molto difficile e dobbiamo essere pronti ad una battaglia. Abbiamo messo in campo in questi giorni grande attenzione su tutti i dettagli, sia dal punto di vista tecnico che tattico, e speriamo di arrivare nelle migliori condizioni possibili per giocarcela alla pari con loro. Credo che Conegliano stia giocando molto bene, anche nell’ultima gara di Champions League ha messo in campo grande ritmo e velocità. Per questo mi aspetto una partita molto simile a quella di gara 1 a Treviso, quindi dovremo andare all’attacco, con grande concentrazione e voglia di portare la serie a gara 3”.

Infine un appello al pubblico di Modena per spingere la squadra oltre il proprio 100%: “Se potessi decidere mi piacerebbe avere un palazzetto come durante la finale Scudetto dello scorso anno. E’ Chiaro che avere sugli spalti mille o cinquemila spettatori fa una grande differenza, ma sarebbe soprattutto un grande supporto in una partita di questa importanza”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto