07/03/2006 Lega Volley Femminile

La sconfitta di domenica nel quinto set ha lasciato molto amaro in bocca alle virtussine, preparate al meglio per non mancare a questo appuntamento ma che in gara hanno sofferto molto in fase di ricezione e per questo non sono riuscite ad esprime il gioco fluido che le aveva contraddistinte negli ultimi match.

Ancora una volta è stato il tie-break a sancire la vittoria del Conegliano che anche nell’andata si era imposto per 3 a 2 sulle giallorosse. Quasi impossibile domenica fermare l’attaccante Serafin che con 21 punti si è aggiudicata il titolo di miglior realizzatrice dell’incontro ma che soprattutto ha dato la carica a tutta la squadra. Dall’altra parte del campo le romane hanno risposto con i tantissimi errori in ricezione e in attacco. Male la Crawford che almeno nella fase iniziale dell’incontro è riuscita pochissime volte a mettere in difficoltà la difesa di Conegliano. Male la Tanturli, forse alla sua peggiore partita stagionale. Male, soprattutto, lo spirito di squadra,  quando, mentre non si era pronte ad aiutare la compagna in difficoltà si era prontissime a scaricare su altri le proprie responsabilità.

La Virtus vista domenica non ha potuto far altro che cedere di fronte alla grande determinazione messa in campo dalla Zoppas; il punto preso, forse guadagnato visto il gioco espresso, è comunque un ulteriore tassello in una classifica che lascia quasi inalterati i sogni di play off e non allontana ancora definitivamente le paure della zona salvezza.

La squadra romana incassa la sua seconda sconfitta nel girone di ritorno, a riprova della buona prestazione delle giallorosse in questa fase del campionato. L’ultima sconfitta risaliva a un mese, quel 5 febbraio in cui le virtussine tornarono dalla trasferta di Altamura sempre con un solo punto maturato dall’insuccesso nel quinto set.

La settimana di lavoro che attende le ragazze di Cristofani sarà fondamentale per preparare la gara contro una formazione dai mille volti come l’Europea 92 Isernia. Una squadra capace di imporsi con un netto 3 a 0 sulla Unicom Starker Kerakoll Sassuolo ma incapace di tenere per tutti gli incontri la stessa determinazione avuta in quell’occasione.

Le virtussine hanno già ottenuto un’importante vittoria contro Isernia, ma proprio questa sua capacità di trasformarsi in una squadra temibilissima deve far affrontare con rigore e concentrazione questa settimana di lavoro che le porterà fino all’anticipo di sabato (ore 20.30).

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto