07/02/2006 Lega Volley Femminile

Dopo sei settimane di buon volley giocato, che ha permesso di lasciare l’ultima posizione in classifica, portarsi a 6 dalla zona rossa della retrocessione e giocare alla pari con le squadre più accreditate alla vittoria finale del titolo italiano, l’Alfieri Volley Santeramo, a Vicenza, fa marcia indietro e da vita forse alla peggior gara stagionale, soprattutto se si considera il fatto che alla vigilia del match la condizione fisica era buona e si veniva da una serie di prestazioni più che convincenti.

Basta leggere il tabellino di fine gara per radiografare una prova che, nel Santeramo, vede percentuali molto basse in tutti i reparti, dalla ricezione all’attacco, dove le uniche a salvarsi sembrano essere la sempre verde Carmen Turlea e la giovanissima Kim Glass, chiamata in campo a partita in corso.

Il 3-0 finale ha premiato un Vicenza che, dalla sua, ha avuto solo il merito di saper sfruttare la giornata no delle pugliesi nei vari fondamentali.

A tal riguardo mister Micelli non usa mezze parole ed esprime il suo pensiero:

“Mi vergogno della prestazione che abbiamo fatto. E’ veramente vergognoso scendere in campo con un atteggiamento, ma soprattutto con una prestazione del genere, contro una squadra che assolutamente non ha fatto niente per dettare il divario al quale può far pensare il risultato finale. Una prestazione indecente da parte della mia squadra non confortata da alcuna scusante e da alcuna giustificazione di qualsivoglia natura. Sono molto deluso dalla performance delle singole atlete che non hanno puntato sulla solita prestazione di squadra che, comunque sia, resta ed è la vera forza del Santeramo. Una prestazione da dimenticare molto velocemente ma, allo stesso tempo, da analizzare a fondo per capire e trovare una soluzione a quanto è accaduto a Vicenza. I nostri tifosi non meritavano, dopo aver percorso 1000 chilometri, per seguire ed incitare la propria squadra, di assistere ad una sconfitta maturata in questo modo.”

A rendere meno amara la trasferta di Vicenza è stato il consulto tra lo staff medico dell’Alfieri Volley Santeramo (responsabile medico Dr. Michele Cardinale, medico sociale Michele Pugliese, fisioterapista Filippo Paradiso) e il noto traumatologo Dr. Giorgio Del Gobbo, direttore Centri Officina di Fidia, a Macerata, il quale ha sottoposto Carmen Turlea ad una serie di accertamenti che servono a tutelare l’atleta Alfieri, la quale, da un po’ di tempo avvertiva dolore alla spalla destra. Nulla di cui preoccuparsi per la società e i tifosi biancoazzurri. Tale controllo, già concordato in precedenza, sembra aver confermato quanto riscontrato dallo staff medico Alfieri. Si tratta di un’infiammazione che certo non andrà ad incidere sul rendimento e sul proseguimento in campionato della fortissima schiacciatrice rumena. In tal senso verrà stabilito un programma di recupero funzionale con il fisioterapista sportivo Giuseppe Piagliacampo, al fine di risolvere definitivamente il problema alla spalla destra.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto