12/01/2018 Golem Olbia

Le buone prestazioni non bastano più. Dopo dieci sconfitte consecutive la Golem Olbia vuole dare una decisa sterzata al proprio campionato, e domenica pomeriggio, sul campo del fanalino di coda Golden Tulip Caserta, va a caccia di un successo che permetta finalmente di uscire dal momento negativo. “Domenica è importante vincere – ammette coach Pasqualino Giangrossi – al netto delle difficoltà con le quali dobbiamo ancora fare i conti dal punto di vista degli infortuni, quella di domenica è una gara alla nostra portata e che abbiamo il dovere di fare nostra”. L’insidia è quella di pagar dazio alla pressione del risultato, ma il tecnico dell’Hermaea scarta l’ipotesi: “Non possiamo permetterci una cosa del genere – aggiunge – fare punti è troppo importante in questa fase. Dovremo scendere in campo concentrate e aggressive per portare a casa i tre punti”.

Il mercato non ha ancora portato novità, ma la Golem può godersi due importanti rientri: il primo è quello di Nikolett Soos, già in campo contro Chieri, mentre il secondo (quasi insperato a un certo punto del girone d’andata) è quello della palleggiatrice Natasha Spinello: “La convocheremo – annuncia Giangrossi – questa è sicuramente una buona notizia, che accogliamo però con cautela. Natasha non si allena con la squadra da lungo tempo, inoltre nell’ultimo periodo si è concentrata molto sulle condizioni del suo polso, perdendo inevitabilmente qualcosa dal punto di vista della forma fisica. Domenica sarà aggregata alla squadra, e valuteremo se chiamarla in causa in corso d’opera. Il suo recupero sarebbe fondamentale per noi perché ci permetterebbe di schierare in regia una giocatrice di qualità e già dotata di buona esperienza nonostante la giovane età”.

La VolAlto, avversaria di turno, occupa l’ultimo posto in classifica con 6 punti, e non vince dallo scorso 1 novembre (affermazione al tie break contro Mondovì). Da allora la formazione campana è riuscita a mettere in cascina solo altri due punti in occasione delle sconfitte al quinto set contro Baronissi e Perugia: “Si tratta di una squadra che, nonostante le difficoltà, ha saputo trovare una quadratura interessante dal punto di vista del gioco. La squadra in alcuni frangenti patisce l’inesperienza, ma al tempon stesso può contare su delle ali molto potenti come Cvetnic e Denysova e su una centrale di sicuro affidamento come Mabilo (ex di turno, ndr). Sarà cruciale prestare attenzione alla fase muro difesa per riuscire a tornare a casa con una vittoria”.

Fischio d’inizio domenica 14 gennaio alle 17 al Palazzetto Provinciale di Caserta. Gli arbitri designati sono Antonella Verrascina e Rosario Vecchione.

Olbia, 12 gennaio 2018

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto