29/12/2017 Liu Jo Nordmeccanica Modena

Vigilia di Coppa Italia per la Liu•Jo Nordmeccanica Modena che domani scenderà in campo a Busto Arsizio per il ritorno dei quarti di finale. In palio c’è la Final Four del 17-18 febbraio che si terrà a Bologna, a pochi chilometri da casa dunque per le bianconere che hanno così un ulteriore motivo in più per cercare di conquistare il risultato che serve a tutti i costi. Dopo il successo dell’andata al tiebreak, capitan Heyrman e compagne devono ripetersi per evitare rischi. Con un ko per 3-0 o 3-1 sarebbe la Unet E-Work a qualificarsi, mentre con un ko 3-2 a decidere tutto sarebbe il Golden Set. Coach Fenoglio, però, non fa calcoli e chiede alle sue una prova importante: “Domani a Busto sarà una sfida importantissima, da dentro o fuori perché il 3-2 dell’andata è come non aver giocato. Andremo là per fare la nostra partita contro un avversario che gioca un’ottima pallavolo, quindi sarà una battaglia che dovremo affrontare a casa loro. Io non guardo mai indietro, non penso a cosa sarebbe stata la gara, se più facile o difficile, sfruttando meglio le occasioni avute all’andata. Penso che domani sarà una gara secca e sarà l’unico nostro pensiero, ciò che mi interessa è che la squadra metta in campo una prestazione di alto livello”.

Sarà la terza partita in meno di dieci giorni per le due squadre che hanno intensificato gli sforzi e le fatiche in queste feste natalizie, un momento particolare come spiega lo stesso tecnico bianconero: “Non è mai facile giocare nel periodo festivo, non è mai facile nemmeno trovare il ritmo in allenamento. Questo vale per tutte e due le squadre, non ci sono le condizioni migliori per giocare, ma siamo alla pari anche da questo punto di vista. Noi veniamo da una partita con Scandicci non semplicissima, contro una squadra che ha dimostrato veramente tanto e a me ha impressionato in maniera positiva perché è veramente forte. Potevamo fare alcune cose molto meglio, altre le abbiamo fatte abbastanza bene, ma sono fiducioso per domani, sarà una battaglia e vincerà sicuramente il più forte”.

Nei due precedenti in stagione la Unet E-Work e la Liu•Jo Nordmeccanica si sono contese per due volte il successo al tiebreak, segnale di un grande equilibrio di valori in campo come testimonia secondo Fenoglio anche la classifica: “Alla fine quando dopo undici giornate di campionato una squadra è quinta ed una è quarta un motivo c’è, vuol dire che in campo c’è equilibrio e sarà una lotta serrata. Si sapeva dall’inizio che sarebbe stato questo il quarto di finale più combattuto, il risultato dell’andata lo ha dimostrato anche facendo il paragone con gli altri”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto