• it
26/12/2017 Olimpia Teodora Ravenna

A Santo Stefano la Conad Ravenna non riposa e va in trasferta a San Giovanni in Marignano per giocare l’andata dell’unico derby romagnolo di questa stagione di Serie A2. Schierate una di fronte all’altra si trovano due delle squadre rivelazione di questa prima fase del campionato giunto quasi al giro di boa.

Al fischio d’inizio classico starting six per la Conad Ravenna, con Bacchi e D’odorico, Scacchetti, Torcolacci, Menghi, Kajalina e Paris libero. Le padrone di casa si presentano dall’altra parte della rete con Battistoni al palleggio, centrali Casillo e Caneva, in attacco Markovic e capitan Saguatti e opposto Zanette.

Il primo set parte equilibratissimo. La posta in gioco è alta e le due squadre lottano da una parte e dall’altra del taraflex concentratissime sin dalle prime battute. Si procede punto a punto e, nonostante il grande e sonoro tifo a favore delle padrone di casa, capitan Bacchi e compagne non si lasciano intimidire. Con D’odorico al servizio Ravenna tenta una fuga (13-10) ma, dopo un lungo scambio, le avversarie riagguantano la parità (14-14). Si torna a combattere in campo fino a quando la squadra di casa non prova a capitalizzare via via il proprio vantaggio (18-15). Coach Angelini fa scendere in campo Panetoni. Tuttavia, nella fase finale della prima frazione, le riminesi non concedono più nulla alle nostre e portano a casa il set col punteggio di 25 a 20.

Ottimo avvio della Conad Ravenna nel secondo set che grazie anche a due muri consecutivi si porta avanti (1-5). Le padrone di casa non ci stanno e si rifanno sotto (7-8). D’odorico, Kajalina e un intelligente pallonetto della capitana (9-13) costringono Saja a chiamare il time out. Alla ripresa del gioco è ancora Bacchi a mettere a terra una bomba imprendibile (9-14). Quello che segue è uno scambio interminabile chiuso a favore di S. G. Marignano, poi è di nuovo Sara Menghi a fare punto (10-15). La fase finale del set è caldissima. Le padrone di casa di rifanno sotto (13-15). Coach Angelini chiama la sospensione e mette in campo Neriotti che concretizza un muro prezioso (16-18). Un ace di D’odorico e Ravenna è di nuovo avanti di +4 (16-20). S. G. Marignano prova a contrastare ma nulla può nel finale del set contro Sara Menghi che sale in cattedra e, tra murate, pallonetti e fast, trascina le compagne al successo (21-25).

Alla ripresa del gioco è ancora Menghi a metter a terra la prima palla. Dopo un tentativo delle nostre di portarsi avanti (3-6) si torna in parità (7-7). Le padrone di casa, sospinte da un tifo caldissimo a loro favore, riprendono sicurezza (13-10). Capitan Bacchi e compagne riconquistano palla e con un bolide di D’odorico riportano il set in equilibrio (13-13). Il pubblico accorso numeroso al Palazzetto di San Giovanni in Marignano assiste a un match tra due squadre che onorano la grande pallavolo. Lo scambio del 15-17, concluso da una schiacciata di Bacchi, strappa un lunghissimo e sportivissimo applauso. Dopo il time out per le padrone di casa si torna in parità (17-17). Di nuovo Ravenna prova ad allungare e ancora S. G. in Marignano non molla (20-20). Finale del set al cardiopalmo con la stanchezza che comincia a farsi sentire. Sul punteggio di 23 pari la Conad Ravenna si fa strappare il servizio dalla Battistelli che chiude il set con un attacco lungolinea (25-23).

Il quarto set parte in salita per le ragazze dell’Olimpia Teodora che non riescono a riprendere in mano il controllo del gioco e si trovano a metà della frazione già sotto di 8 lunghezze (14-6). Le padrone di casa sentono set e match in mano ma le nostre ci credono ancora e reagiscono con le ultime forze residue (15-11). Difficile però recuperare il pesante svantaggio iniziale, così S. G. Marignano amministra e chiude agevolmente il set 25 a 18 e fa suo il match col punteggio di 3 a 1.

LA DICHIARAZIONE

Al termine del match, Simone Angelini, coach della Conad Olimpia Teodora, ha dichiarato: “San Giovanni in Marignano è un’ottima squadra, lo sapevamo e lo ha dimostrato anche questa sera. La nostra caratteristica è battere molto bene e oggi non ci è riuscito al meglio. Un’altra nostra caratteristica è contrattaccare in modo efficace ma stasera i nostri contrattacchi non andavano giù al primo colpo e infatti ci sono stati tantissimi scambi con passaggi sopra la rete continui. Le avversarie si sono meritate ampiamente la vittoria e non c’è nulla da recriminare. Dal canto nostro potevamo essere più cinici specialmente nel set terminato 25 a 23 che sia una squadra che l’altra poteva portare a casa. Purtroppo i nostri contrattacchi sono stati giocati con palla troppo lontano dalla rete e questo non ci ha portato i frutti sperati”.

BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 3-1 (25-20, 21-25, 25-23, 25-18)
Durata set: 24‘, 27’, 28‘, 25’; tot. 115‘
Arbitri: Cesare Armandola e Antonio Licchelli.

BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO
Casillo 11, Battistoni 2, Markovic 19, Zanette 28, Saguatti 6, Gibertini (L) 1, Gray, Nasari, Caneva 8.
N.e.: Bordignon, Sgarbossa, Giordano.
All.: Stefano Saja.
Vice all.: Alessandro Zanchi.
Muri 8, ace 4, battute sbagliate 10, errori ricez. 2, ricez. pos 76%, ricez. perf 51%, errori attacco 14, attacco 36%.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 13, Paris (L), Neriotti 1, D’odorico 13, Aluigi, Scacchetti , Torcolacci 1, Menghi 11, Panetoni, Kajalina 16.
N.e: Drapelli, Vallicelli.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 7, ace 2, battute sbagliate 7, errori ricez. 4, ricez. pos 51%, ricez. perf 38%, errori attacco 12, attacco 31%.

PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO
Sabato 30 dicembre, alle ore 20.30, per la diciassettesima giornata del girone d’andata del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile di Serie A2, la Conad Olimpia Teodora Ravenna ospiterà al PalaCosta la Millennium Brescia.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto