• it
26/12/2017 Igor Gorgonzola Novara

Splendida vittoria per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che espugna il Pala Yamamay di Busto Arsizio conquistando uno 0-3 netto e pesantissimo. Trascinate dai colpi di Plak (Mvp del match con 22 punti e un 62% stellare in attacco) ed Egonu (21 volte a segno) e grazie a una prestazione corale di altissimo livello, le azzurre mantengono il ritmo della battistrada Conegliano e rinsaldano la propria seconda posizione in classifica. L’ultimo impegno del 2017, per le azzurre, sarà il match di sabato 30 alle 20.30 contro Pesaro: a capitan Piccinini e compagne basterà conquistare un set per ottenere la qualificazione alla Final Four di Coppa Italia.

Mencarelli parte con Orro regista e Diouf opposta, Stufi e Berti centrali, Bartsch e Gennari schiacciatrici e Spirito libero; Barbolini risponde con Egonu in diagonale alla regista Skorupa, Chirichella e Gibbemeyer al centro, Plak e Piccinini in banda e Sansonna libero.

Partono bene le azzurre che trovano subito con Egonu il primo break (2-4) e si portano poi 4-8 con Piccinini che firma in diagonale il 4-8 dopo una gran difesa di Chirichella; Bartsch (7-9) ed Egonu (7-11) duellano ma dopo l’ace di Orro (10-13) due muri di Chirichella (11-15) e Gibbemeyer (13-18) su Diouf costringono al timeout Mencarelli. Bartsch accorcia 16-19, Plak scappa di nuovo (17-21) in maniout e nel momento più delicato è Piccinini a mettere a terra un punto pesantissimo (20-23) dopo tre difese di Zannoni, appena entrata. Non cambia più l’inerzia: chiude Gibbemeyer, mettendo a terra la fast del 22-25.

Si riparte testa a testa, Stufi firma il 4-4 prima del break azzurro con Gibbemeyer ed Egonu (ace) che allungano 4-7 e poi 5-9 con l’opposto novarese a segno in maniout; Berti forza in battuta (8-10), Diouf fa 11-12 (parallela vincente) e innesca un testa a testa rotto sul 15-16 da due punti in successione (diagonale e pallonetto morbido) di Plak che costringe Mencarelli al timeout sul 15-18. Diouf mantiene le distanze (17-20) ma Bartsch colpisce l’astina (17-22) e nonostante un nuovo timeout delle padrone di casa, la Igor conquista il set ball sul 19-24; il gioco viene sospeso alcuni minuti per problemi tecnici, poi Egonu trova il maniout che chiude il set sul 20-25.

Novara mette subito la testa avanti con Plak (ace) e Piccinini, sul 3-5, ma Busto si affida a Diouf e rimane in scia fino al 9-10 (Berti, primo tempo) per poi sfruttare al meglio i turni in battuta di Bartsch e Berti e scappare addirittura 14-11 con Gennari con Barbolini che ferma il gioco. Gibbemeyer accorcia con l’ace del 17-16, Bartsch sbaglia e Novara impatta sul 19-19 ma sul più bello una grave svista arbitrale (un tocco in difesa non ravvisato sull’attacco di Enright) regala il nuovo break alle padrone di casa (21-19), che mantengono il doppio vantaggio fino a conquistare sul 24-22 il set ball con Diouf. Barbolini chiama a raccolta le sue, Plak annulla il primo pallone e un muro di Chirichella su Diouf vale il 24-24 e il contro-timeout di Mencarelli; Bartsch sbaglia (24-25) e nonostante Mencarelli cerchi invano di fermare la rincorsa azzurra con il secondo timeout consecutivo, Novara chiude al primo tentativo i conti con Plak che mette a terra il 24-26 al termine di uno scambio infinito.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley): “E’ stata una partita molto combattuta e se così non è sembrato, è perché siamo riusciti sempre a mantenere un break di vantaggio nei primi due parziali. Abbiamo lavorato benissimo in tutti i fondamentali, nei primi due set abbiamo costruito con l’80% che credo sia eccezionale; devo fare i complimenti alle ragazze, perché hanno affrontato una grande squadra e sono state brave anche nel terzo set quando Busto è cresciuta: abbiamo avuto pazienza e abbiamo ottenuto tre punti importantissimi”.

Celeste Plak (schiacciatrice Igor Volley): “Sapevamo che sarebbe stata una partita tosta, perché Busto sta facendo davvero molto bene e la loro gestione dell’errore è migliore di quella con cui ci siamo misurati nelle ultime uscite. Abbiamo giocato molto bene, non so se sia stata la nostra miglior prestazione ma di certo abbiamo tenuto un livello davvero elevato”.

Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Volley Novara 0-3 (22-25, 20-25, 24-26)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 1, Stufi 5, Spirito (L), Gennari 9, Dall’Igna, Orro 2, Wilhite, Badini ne, Diouf 19, Bartsch 13, Berti 2, Negretti, Chausheva. All. Mencarelli.

Igor Volley Novara: Vasilantonaki, Camera, Plak 22, Gibbemeyer 8, Enright, Skorupa, Bonifacio ne, Chirichella 6, Sansonna (L), Piccinini 5, Zannoni, Egonu 21. All. Barbolini.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto