06/10/2017 Lega Volley Femminile

Prende il via alle ore 17.00 di domenica 8 ottobre la Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile. Numerosi gli spunti di interesse della 1^ giornata di Regular Season, che vede ai nastri di partenza tantissime squadre nuove e tutte agguerrite.

Comincia tra le mura del PalaScoppa l’ottava stagione consecutiva del Volley Soverato in Serie A2. Il team del neo allenatore Leonardo Barbieri è atteso dalla sfida interna con il neopromossoBarricalla Collegno e punta a mostrare subito le unghie dopo una campagna acquisti di alto profilo: “Un’altra stagione sta per iniziare e noi siamo pronte a fare bene anche se siamo al completo solamente da qualche giorno – spiega Serena Bertone, centrale delle cavallucce marine -. Stiamo lavorando tanto e piano piano stiamo crescendo sotto la guida di coach Barbieri, sempre prodigo di consigli. Negli allenamenti congiunti disputati con altre squadre del nostro Campionato, abbiamo avuto l’occasione di provare schemi e migliorare l’intesa tra di noi, visto che siamo una squadra rinnovata. Il ritorno di giocatrici come Donà e Frigo che già conoscevano l’ambiente, è sicuramente un punto a favore. Domenica sappiamo che non sarà facile ma davanti al nostro pubblico vogliamo iniziare con un risultato positivo“. Guidata dall’esperienza di elementi come Lanzini, Agostinetto e Pastorello, Collegno è pronta all’esordio: “La forza d’urto di questo Campionato – afferma Michele Marchiaro, coach confermato delle piemontesi – sarà già messa alla prova dalla prima di Campionato, con una trasferta difficile dal punto di vista logistico, dal punto di vista ambientale e dal punto di vista della forza tecnica delle nostre avversarie che sono, sulla carta, delle ottime giocatrici. Molte le conosciamo già, abbiamo dei video, anche se il precampionato non è mai troppo attendibile. Saremo molto compatti nell’affrontarle. L’obiettivo primario è quello della salvezza, lavorando bene in palestra potremmo alzare l’asticella dei nostri obiettivi“.

A 161 giorni di distanza da gara-2 della semifinale playoff dello scorso anno, persa in casa con Pesaro, la Delta Informatica Trentino è finalmente pronta a riabbracciare la serie A2 per l’esordio stagionale. Il calendario offre immediatamente un match di altissimo livello, visto che domenica pomeriggio al Sanbàpolis le gialloblù di Nicola Negro dovranno vedersela con l’Ubi Banca San Bernardo Cuneo di Francois Salvagni, l’assoluta regina del mercato estivo. “Da martedì abbiamo finalmente iniziato a lavorare al completo, avendo ritrovato anche Dekany – spiega Negro, tecnico della Delta Informatica –. Cinque giorni di lavoro con l’intera rosa a disposizione non sono tanti ma va bene così, perché la preparazione è stata comunque positiva, sia dal punto di vista atletico sia, soprattutto, da quello tecnico. Le indicazioni che abbiamo ricevuto dalle gare amichevoli e dagli allenamenti congiunti svolti in queste settimane sono state interessanti ed arriviamo alla partita di domenica fiduciosi e in condizione, pur consapevoli che andremo ad affrontare quella che è probabilmente la candidata principale alla promozione in serie A1. Cuneo vanta individualità molto importanti per questa categoria, noi dovremo essere il più ordinate possibile in campo per poter far valere le nostre qualità di gruppo“. Dopo una sessione di mercato da protagonista, con gli ingaggi – tra le altre – di Vanzurova, Segura, Dalia, Mastrodicasa e Bruno, con lunga esperienza in A1, Cuneo è pronta a scendere in campo per mostrare tutte le proprie qualità: “Finalmente si inizia – dichiara il capitano cuneese Ludovica Dalia -, ci manca l’adrenalina della gara e quel ‘senso di sfida’ che contribuiranno alla formazione del carattere di questo gruppo. Abbiamo chiuso la prima fase stagionale, quella di ‘ricognizione’, in cui ci siamo conosciute, capite e migliorate nei vari fondamentali. Com’è normale che sia, vedo un costante miglioramento di gioco, intesa e meccanismi in campo: siamo più concentrate su di noi e meno sulle rivali. Abbiamo lavorato tanto e bene, non vediamo l’ora di iniziare. Sentiamo salire l’entusiasmo per la prima partita in Serie A, non solo della società ma anche di alcune giocatrici: un’atmosfera da emozione positiva. Inizieremo il campionato con Trento, una buona squadra, ben assortita e con buoni elementi. E’ giunta l’ora di confrontarsi con le altre realtà, valutando quindi il nostro grado di gioco, il tutto in attesa di scendere in campo anche dinnanzi ai nostri tifosi cuneesi“.

Il Fenera Chieri inizia ufficialmente al PalaFenera la sua terza stagione in A2. L’avversaria che il calendario mette sulla strada di Chieri è la Golem Olbia, squadra con cui le biancoblù vantano quattro vittorie in altrettanti precedenti. La partita offre tanti spunti di interesse, anche per la presenza nelle due squadre di protagonisti che verranno subito messi di fronte al loro recente passato. Da parte chierese gli ex sono Luca Secchi, Marco Sinibaldi e Giulia Angelina, mentre fra le sarde c’è Claudia Provaroni. Nell’organico di Olbia spicca inoltre Jenny Barazza, nome che certo non ha bisogno di presentazioni. “Un debutto è sempre un debutto, porta in sé tutta una serie di aspettative ed emozioni che in ogni inizio sono aperte a mille sfaccettature – racconta Luca Secchi, ex coach proprio delle sarde -. C’è ancora più emozione quanto incontri persone con cui sei stato bene come nel mio caso a Olbia. Al di là dell’aspetto umano, che certo non può lasciarmi indifferente, da parte mia c’è però molta più attenzione e concentrazione sul far bene e ottenere un risultato positivo. L’incognita più grande è l’incognita in sé. Olbia non ha avuto un precampionato così lineare, un po’ per alcune defezioni nel periodo di preparazione, un po’ perché alcune giocatrici non sono ancora arrivate e non sapremo se ci saranno o meno. Ci troviamo nell’impossibilità di preparare la partita da un punto di vista tattico. L’unica arma a nostro favore è la fiducia in quello che abbiamo costruito per noi stessi nel precampionato, nascondendo le cose che in questo momento funzionano peggio di altre. Sarà una partita più su noi stessi che su Olbia“.

È pronta a tirare fuori gli artigli la Zambelli Orvieto, attesa dall’esordio assoluto in Serie A2. Di fronte alle tigri ci sarà la Battistelli San Giovanni in Marignano, formazione che l’anno scorso, alla ‘prima’ in A2, fece benissimo, raggiungendo i Play Off Promozione: “Domenica è il grande giorno, quello dell’esordio in serie A2, quello della prima volta per la società e per me – dichiara il direttore sportivo Giuseppe Iannuzzi -, ma in qualche modo un po’ per tutti. Si respira l’atmosfera giusta fatta di tensione, di attenzione unita alla curiosità di chi sa di aver fatto un mercato mirato in estate e ha voglia di entrare in campo e vedere che effetto fa. Abbiamo la consapevolezza e l’umiltà per comprendere le difficoltà che un campionato come questo nasconde. Quest’anno poi sono sicuro che la complessità di avere 17 squadre con gare e trasferte che si susseguiranno con un ritmo incalzante sarà il vero ‘livellatore’. L’avversario di domenica è insidioso con individualità importanti. Stiamo preparando la sfida con la meticolosità tipica del nostro stile. Siamo una neo promossa e quindi ogni avversario andrà affrontato con assoluto rispetto ma al tempo stesso con la determinazione di chi ha voglia di fare bene e costruire gara dopo gara una identità di gioco e di personalità di squadra“. Grande ex del match Matteo Solforati, coach della Zambelli che accompagnò San Giovanni in Marignano dalla B2 all’A2. Sulla panchina delle riminesi ci sarà Stefano Saja, in arrivo da Soverato. Per le ospiti l’obiettivo sarà arginare la notevole vena offensiva delle tre bocche da fuoco della Zambelli, vale a dire la centrale Montani, l’opposto Aricò e la schiacciatrice Grigolo.

Dopo quasi due mesi di estenuante preparazione ed amichevoli con avversari di livello, che hanno dimostrato la bontà del roster castellano, Sorelle Ramonda-Ipag Montecchio potrà fare il suo debutto assoluto in serie A. In un PalaCollodi trasformato, sarà sfida all’Olimpia Teodora Ravenna, per una partita dal significato speciale: “Finalmente si gioca, è stato un cammino di avvicinamento lunghissimo dove abbiamo lavorato molto sia a livello fisico che tecnico, vista la lunghezza di questa stagione – racconta l’allenatore di Montecchio, Marcello Bertolini -. Le ragazze hanno lavorato molto bene ed hanno creato un bel clima che trasmette positività, probabilmente risultato ancora della passata stagione che ha insegnato loro che nessun traguardo è impossibile se si lavora sodo. Viviamo con emozione e grande senso di responsabilità il debutto di domenica, inoltre ci troveremo di fronte Ravenna che oltre alla storia può mettere in campo una squadra di altissimo livello, con giocatrici che toccano i due metri ed altre con un passato in A1 come la Bacchi. Noi dovremo giocare d’astuzia in attacco capendo i momenti in cui forzare le giocate ed altri in cui rallentare. Inoltre sarà importante gestire la battuta cercando di allontanare la palleggiatrice da rete così da poterci posizionare al meglio in difesa e ricevere ad alte percentuali. Ai nostri tifosi posso dire che venderemo cara la pelle“. Graditissimo il ritorno della Conad, prima conquistato sul campo con la doppia promozione di Olimpia e Teodora dalla B1, poi suggellato dalla fusione tra le due società. Tra le ragazze c’è chi riscontra qualche lieve acciacco di routine, tuttavia non si tratta di nulla che potrà pregiudicare l’ingresso in campo. A Vicenza coach Angelini avrà quindi a disposizione il roster al gran completo. “Montecchio è una squadra neopromossa come noi e molte altre compagini alla partenza di questo campionato di A2– analizza Simone Angelini, coach di Ravenna -. Ha un roster meno rinnovato del nostro perché la loro storia è promozione dal campionato di B1, conferma di molte giocatrici e aggiunta di qualche altra. Venendo dall’unione di due squadre neo promosse, la nostra situazione è stata un po’ più complicata. Da quanto abbiamo potuto vedere, Montecchio pare una squadra con tante frecce al proprio arco, capace di mettere in campo diverse formazioni, con tante variabili. Tra le loro certezze ci sono le giocatrici che hanno portato la squadra dalla B1 alla A2. In definitiva sono una squadra da rispettare, con un’ossatura più rodata della nostra, in cui le giocatrici si conoscono già molto bene. Hanno dei buoni centrali e una fastidiosa tendenza a difendere tantissimo. Dal canto nostro dovremo avere una gran pazienza, partire dalla nostra prestazione, non aver fretta di far subito punto e avere le idee chiare su come difendere e come attaccarle“.

Il conto alla rovescia è già cominciato: la Valle dell’Irno si prepara a vivere, al fianco della matricola P2P Givova Baronissi, la sua prima giornata storica sotto rete in Serie A2. femminile di volley. Al Palasemprefarmacia.it di Capriglia, le bianco-rosso-blu sfideranno la Savallese Millenium Brescia. Coach Castillo ha l’imbarazzo della scelta e la società, nelle ultime ore, gli ha messo a disposizione anche nuove pedine come la centrale Marianna Vujko e la schiacciatrice Marianna Ferrara. Il precampionato ha messo in luce anche una buona organizzazione di squadra e qualche positiva individualità: l’opposta cubana Yaremis Mendaro Leyva, con i suoi 51 punti messi a segno negli ultimi due test-esibizione, ha portato a casa i complimenti della campionissima Antonella Del Core, pluridecorata del volley nazionale. “Adesso, però, premiamo il tasto reset e concentriamoci sulle partite vere – ammonisce coach Castillo, tecnico della P2P Givova –. Ora si fa sul serio, ci sono i tre punti in palio, si comincia in casa nostra contro Brescia che è rivale insidiosa, di qualità, ben organizzata. Il roster che avremo di fronte è di prima fascia, allestito per il salto di categoria. Noi dobbiamo tirar fuori il massimo da ogni gara – non solo negli scontri diretti ma anche nelle sfide sulla carta proibitive – perché abbiamo l’obbligo di muovere la classifica il più possibile e poi tireremo le somme. Le ragazze stanno lavorando sodo e sarebbe bello per loro raccogliere subito i frutti di tanto impegno, a partire dal primo turno di campionato“.

Dopo un mese di preparazione e tanti test amichevoli, il Club Italia Crai femminile è pronto all’esordio nel campionato nazionale di Serie A2: il debutto del team della Federazione Italiana Pallavolo è in programma domenica sul campo della matricola Bartoccini Gioiellerie Perugia. La formazione di Massimo Bellano si presenterà al gran completo a Perugia: il sestetto di partenza dovrebbe essere quello già visto all’opera nei primi due set dell’amichevole di Collegno, con Morello in palleggio, Nwakalor opposto, Lubian e Fahr al centro, Enweonwu e Pietrini schiacciatrici e De Bortoli libero. Proprio Chiara De Bortoli traccia un bilancio del periodo di avvicinamento al campionato: “Il primo mese è stato molto positivo, anche se abbiamo avuto la possibilità di allenarci al completo per poco tempo, considerando che le reduci dai Mondiali Under 18 ci hanno raggiunte a preparazione già iniziata. Per questo, nonostante il grande lavoro in palestra, siamo ancora un po’ indietro in alcune intese, ma abbiamo enormi margini di miglioramento. Domenica dovremo impegnarci al massimo per fare del nostro meglio, sapendo però che siamo ancora in fase di rodaggio. Arriviamo comunque cariche, stiamo preparando la partita da lunedì scorso e scenderemo in campo a testa alta“. La Bartoccini Gioiellerie Perugia, fondata nel 2005, è al suo primo campionato di Serie A2 dopo 7 stagioni in B1. La rosa della squadra allenata da Fabio Bovari è completamente rinnovata rispetto alla scorsa stagione: confermate solo due giocatrici, le schiacciatrici Jessica Puchaczewski e Carolina Santibacci. Di tutto rispetto il sestetto titolare, formato interamente da atlete con esperienze in serie A: direttamente dalla massima categoria nazionale arrivano la centrale colombiana Lorena Garcia Zuleta (da Casalmaggiore) e il libero Alice Giampietri (da Scandicci), dalla A2 invece l’opposto Giulia Pascucci, le bande Emanuela Fiore e Silvia Lotti e l’altra centrale Vittoria Repice. In palleggio c’è Fiamma Mazzini, già a Firenze e Scandicci. A disposizione l’altra alzatrice Rimoldi, la centrale Kotlar e le schiacciatrici Barbolini e Mancinelli.

Ai nastri di partenza della Serie A2, per la seconda volta nella sua storia, anche la Sigel Marsala. La società lilybetana non ha voluto, questa volta, lasciare nulla al caso nella preparazione della difficile e appassionante stagione che l’aspetta. Lo staff tecnico, guidato da coach Ciccio Campisi, che assieme ai suoi collaboratori lavora ormai ininterrottamente con le atlete dalla fine di agosto, sta ormai riscaldando i motori della squadra. Mettendo in ordine ogni dettaglio per meglio figurare, al cospetto del pubblico del PalaBellina, nella gara inaugurale. Che la vedrà, domenica alle 17, scendere sul nuovo taraflex le piemontesi della LPM Bam Mondovì. Una compagine, quella allenata dal tecnico Davide Delmati, che gli esperti definiscono sin da ora agguerrita e pronta a lottare per qualcosa di concreto già dalle prime battute. “Domenica finalmente sarà il giorno del debutto – afferma la capitana Giulia Agostinetto – e credo ci sia l’atmosfera giusta: un misto di tensione, attenzione e voglia di far bene. Sin da ora abbiamo la consapevolezza che sarà un campionato lungo e irto di difficoltà, anche per il gran numero di incontri infrasettimanali. Debutteremo contro un avversario insidioso, con buone individualità. Dobbiamo però affrontare ogni gara con determinazione e, soprattutto, con la consapevolezza dei nostri mezzi. Cercando di crescere partita dopo partita“. A commentare la prima partita ufficiale delle piemontesi, ci pensa Federica Biganzoli, nuovo capitano della formazione monregalese: “L’inizio porta con sé sia il bello che il brutto… Dal punto di vista tecnico si hanno poche informazioni sulla squadra avversaria, soprattutto con una squadra come Marsala, nuova nella categoria. Quindi non si può sapere con esattezza cosa aspettarsi, avendo poche informazioni. Dall’altra parte, però, soprattutto all’inizio, c’è una forte componente emotiva ed emozionale, che prevale. Noi siamo cariche e piene di grinta! Sappiamo che a Marsala troveremo una palestra ‘calda’ e che la trasferta sarà lunga e stancante, ma il campionato è lungo e non ci sarà molto tempo per riposare. Dobbiamo quindi scendere in campo con un obiettivo ben preciso e portare a casa tutto quello che si può, ovunque. Sarà una stagione molto tirata, con tante trasferte e turni infrasettimanali. Siamo un bel gruppo, unito e con tanta voglia di fare. Desideriamo divertirci e far divertire i nostri tifosi“.

LIVESCORE e APP
Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it in una versione grafica aggiornata e più accattivante, con nuovi dettagli statistici di tutte le protagoniste in campo. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre tanti contenuti speciali agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di LVF TV per la visione del match, pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace, muri ed errori).

SAMSUNG GALAXY VOLLEY CUP A2
IL PROGRAMMA DELLA 1^ GIORNATA

Domenica 8 ottobre, ore 17.00
Volley Soverato – Barricalla Collegno  ARBITRI: Autuori-Vecchione
Delta Informatica Trentino – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo  ARBITRI: Laghi-Traversa
Fenera Chieri – Golem Olbia  ARBITRI: De Sensi-Pozzi
Zambelli Orvieto – Battistelli S.G. Marignano  ARBITRI: Noce-Giorgianni
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Conad Olimpia Teodora Ravenna  ARBITRI: Rossi-Cavicchi
P2P Givova Baronissi – Savallese Millenium Brescia  ARBITRI: Caretti-Di Blasi
Bartoccini Gioiellerie Perugia – Club Italia Crai  ARBITRI: Mattei-Merli
Sigel Marsala – LPM Bam Mondovì  ARBITRI: Santoro-Pecoraro
Riposa: Golden Tulip Volalto Caserta

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto