08/01/2017 Liu Jo Nordmeccanica Modena

Dopo una gara regolare persa 3-0, le bianconere trovano la forza di lottare punto su punto nel parziale di spareggio, con Bosetti e Brakocevic che annullano i due match point avversari. A chiudere i conti è la capitana con un colpo che fa esplodere la gioia generale.

Risultato finale:

POMI’ CASALMAGGIORE 3

LIU•JO NORDMECCANICA MODENA 0

Durata dell’incontro: 1h 10min

Risultati parziali:
25-15
25-19
25-19

Golden Set
16-18

Primo arbitro: Giuliano Venturi di Torino

Secondo arbitro: Armando Simbari di Milano

CRONACA DELLA PARTITA

Primo set.
In avvio di gara coach Gaspari conferma il sestetto che ha realizzato la grande impresa di giovedì: Ferretti al palleggio, Brakocevic opposta, Marcon e Bosetti in posto quattro, Heyrman e Belien al centro, Leonardi libero.
Dall’altra parte sestetto classico con Lloyd-Fabris diagonale principale, Guerra e Bosetti in banda, Stevanovic e Gibbemeyer al centro, Sirressi libero.
Subito un lungo scambio con il muro delle padrone di casa, che nel fondamentale si mostrano decisamente più efficaci rispetto alla gara d’andata. Modena mantiene comunque lucidità, allunga le azioni e si mantiene in scia ad un break di distanza. Lucia Bosetti trova il +3 sul 10-7 e allora coach Gaspari ferma subito il gioco, ma in attacco le bianconere fanno troppa fatica perché ancora il muro di Casalmaggiore al rientro in campo e poi un errore d’intesa fra Ferretti ed Heyrman valgono il 12-7. Ci prova Brakocevic con due punti consecutivi, ma è ancora tempo di fermare tutto sul 15-9 per le padrone di casa. Si va fino al -9 al rientro in campo poi due fast consecutive di Heyrman per il 18-12 e allora Caprara non vuole rischiare di perdere il vantaggio acquisito e ferma tutto. Buona scelta perché la sua squadra torna subito ad accelerare e chiude a proprio favore 25-15 con l’ace di Fabris.

Secondo set.
Si riparte con i sestetti del primo parziale, il primo pallone messo a terra è di Caterina Bosetti, ma Casalmaggiore sorpassa subito. Il sestetto bianconero, però, trova migliori soluzioni in attacco che però non consentono il riaggancio perché una palla dubbia va alle padrone di casa che poi trovano anche un millimetrico tocco del muro e un ace col pallone che si arrampica sulla rete. Tutte situazioni che portano all’11-7 e al time out per coach Gaspari poi Lucia Bosetti regala il 14-9 e allora in casa bianconera entra Ozsoy, recuperata, per Marcon. Primo tempo ed ace di Belien valgono il -3, ma Casalmaggiore accelera di nuovo con l’ace di Fabris: 18-13 e ancora time out per coach Gaspari. Le padrone di casa hanno una velocità di gioco superiore in questa prima parte di gara e riescono con grande efficacia ad esprimere il proprio gioco, così Gibbemeyer chiude in primo tempo anche questo parziale a proprio favore con il punteggio di 25-19.

Terzo set.
Coach Gaspari conferma in sestetto Ozsoy per Marcon, ma ancora una volta parte avanti Casalmaggiore subito 5-2 con l’attacco di Gibbemeyer. Questa volta, però, Modena rimane lì e ricuce 6-6 prima con Bosetti e poi 10-10 con il muro di Ozsoy su Fabris. E’ un set più equilibrato dei precedenti e arriva anche il sorpasso sull’11-12 con l’ace di Heyrman sulla riga di fondo. Nel momento di maggior difficoltà, se così si può chiamare, Casalmaggiore però stringe i denti e riesce a trovare un paio di muri importanti su Brakocevic. Si lotta punto a punto, la sette sulla linea laterale di Belien tiene Modena a -1 sul 16-15 al termine di un’azione incredibile, ma a differenza di quanto potrebbe succedere la Pomì trova da qui la forza di accelerare nuovamente e chiudere il set allungando maniera inesorabile a proprio favore. Due fast di Stevanovic valgono il 25-19 e si va al Golden Set.

Golden Set.
C’è Marcon e non Ozsoy come nel finale di set precedente, subito la fast di Heyrman e poi risponde presente anche Bosetti. Testa a testa rotto dal muro di Belien per il 2-4, ma ancora una volta dopo un pallone pesante a proprio sfavore Casalmaggiore risponde piazzando un 3-0 che vale il 5-4 e il time out per coach Gaspari è immediato. Si torna in campo e Marcon trova il cambio palla, si va punto a punto con Fabris che riesce a rompere la situazione con l’8-6 del cambio campo. E’ una vera e propria battaglia adesso, coach Gaspari inserisce Valeriano al servizio per Ferretti, ma al termine di una lunga azione c’è l’11-9 per Casalmaggiore. Questa volta, però, l’energia per il riaggancio arriva in casa Modena e c’è anche il mani out di Marcon che, però, cade toccando la linea laterale e allora è muro vincente per le padrone di casa e 12-11. Fabris regala il primo match point che Brakocevic annulla poi una sassata di Bosetti in parallela vale il 15-15. Il sorpasso arriva sulla fast attaccata out da Stevanovic, ma c’è il 16-16 firmato Guerra che poi batte in rete. A chiudere i conti ci pensa capitan Brakocevic con una diagonale da urlo e la Liu•Jo Nordmeccanica è in Final Four di Coppa Italia.

Il capitano Jovana Brakocevic Canzian: “Sapevo che sull’ultimo pallone era il momento di provare a chiudere o avremmo avuto altre difficoltà. Già eravamo tese dall’inizio e ce l’ho messa tutta, penso si sia visto, su quell’ultimo colpo. Sono contenta sia andato a buon fine. Loro hanno davvero giocato alla grande, hanno capito che se non giocavano alla loro altezza o anche meglio non avrebbero avuto chance e ci hanno messo davvero in difficoltà. La partita regolare l’abbiamo persa 3-0 e sono contenta che siamo rimaste forti, più di loro nel golden set decisivo. Un po’ i nervi li abbiamo persi, ma la pallavolo è bella anche per questo. Questa vittoria ci dà tantissimo morale, non so cosa dire, è veramente bello arrivare a questa Final Four dopo tantissime difficoltà, dopo un periodo negativo che abbiamo avuto, ma adesso stiamo migliorando e andiamo avanti lottando ancora di più”.

Il Presidente Vincenzo Cerciello: “E’ stata un’emozione fortissima, sembrava una partita interminabile. Onore a Casalmaggiore che è una squadra forte, ha finito prima in classifica la prima parte di campionato e questo non può essere un caso. Già all’andata a Modena le avevamo messe in difficoltà e oggi abbiamo subito nei primi tre set il loro ritorno, poi nel Golden Set abbiamo iniziato a giocare meglio, prendendo fiducia nei nostri mezzi e vincendo poi 18-16. Merito a Modena che ha mostrato di avere un buon roster e di potersela giocare ad alto livello. Ci tenevamo a questa Final Four perché questa squadra e questa città si merita di essere sul palcoscenico dell’alta pallavolo. Quando si gioca ad alto livello in un campionato come quello italiano non c’è una squadra facile o difficile da affrontare, il risultato però dice che abbiamo giocato meglio e meritato il passaggio alla Final Four”.

Il coach Marco Gaspari: “Casalmaggiore ha fatto una partita mostruosa e noi una partita terribile nei primi tre set. Io ho detto subito al termine della gara andata che loro oggi ci avrebbero aggredito sin da subito, l’importante era provare a portare a casa il primo set dove loro avrebbero avuto più pressione, ma poi hanno preso fiducia e per noi è diventato difficile giocare. Non abbiamo sicuramente fatto una performance all’altezza, ma per come è stata la gara d’andata oggi non ce l’hanno permesso. Ho chiesto alla squadra alla fine di ogni set di non scomporsi, di vivere punto per punto senza pensare al risultato e la cosa che mi rende davvero felice ed orgogliose della squadra e dello staff, che anche oggi mi ha aiutato tanto, è aver visto un Golden Set combattuto punto a punto, senza mai mollare sotto ogni punto di vista. La condizione di Ozsoy? Adesso clinicamente è ok, però la condizione non è ottimale perché è ferma da oltre due settimane ed ha fatto solo due allenamenti di recente. La risposta che ha dato oggi il gruppo dopo aver provato tutto quello che potevo è stata quella che ogni allenatore vorrebbe vedere, penso che sia stata una vittoria di staff e di tutte le dodici atlete perché chi è entrata, uscita, è rimasta in panchina ha sempre dato una mano”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: giovedì 12 gennaio, alle ore 20:30, presso il PalaPanini di Modena, seconda giornata dei gironi eliminatori di Champions League fra Liu•Jo Nordmeccanica Modena e Imoco Volley Conegliano.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto