• it
06/05/2005 Lega Volley Femminile

Il Megius neo promosso in A1 è stato premiato in comune a Padova. Il vice sindaco e assessore allo sport Claudio Sinigaglia ha voluto incontrare giocatrici, staff e dirigenza per celebrare adeguatamente un traguardo importantissimo non solo per la società e la pallavolo cittadina, ma per tutto lo sport padovano.

“L'amministrazione e la città intera desiderano ringraziarvi per questo risultato eccezionale – ha detto Sinigaglia nella splendida cornice della nuovissima sala Palladin – Questo risultato dà grande soddisfazione a voi come a tutta Padova. Una conquista molto “padovana”, anche nei protagonisti, che sottolinea le capacità e la continuità del lavoro di tutta una società. Un grazie a Lino Borgo, che dimostra tutta la sua passione: lo sport cittadino ha bisogno di imprenditori come lui”.

Il presidente del Megius Volley Club Padova Lino Borgo ha raccontato questa straordinaria stagione: “E' stata un'annata bellissima, non pensavamo ad un traguardo del genere. Ma dopo la partita con Altamura ci ho creduto veramente. Anche la finale di Coppa Italia, nonostante la sconfitta, è stato un grandissimo evento, organizzato in maniera ottimale, grazie a tutto lo staff”.

Daniele Rampazzo, coach della promozione, ha voluto sottolineare un aspetto importante di questa avventura, nata un anno fa con la fusione tra Volley Club Padova e Olympia Volley: “Oltre a ringraziare tutti, volevo sottolineare una cosa fondamentale. Io arrivando in questa società che nasce da una fusione, mi sono da subito sentito parte di un gruppo unico. Penso che da questo punto di vista la fusione sia la migliore che sia mai stata fatta a Padova, anche al di là della vittoria del campionato. E' questo che ci ha permesso di lavorare tutti al cento per cento”.

Su questo tema è tornato anche il direttore generale Paolo Carminati: “Per me questa fusione è stata un'esperienza particolarmente sentita – ha raccontato – perchè ho fatto da “mediatore”. E' difficile fare proporzioni sui meriti di questo successo. Alla fine tutto ha funzionato a meraviglia e credo che ci ricorderemo di questa avventura. Un grazie a tutti senza distinzioni”. Un'avventura che non è però di certo finita: “Non ci fermiamo qui – ha concluso Carminati – ci sono ancora tante cose che vogliamo fare e maggio sarà un mese decisivo”.

Su questo Sinigaglia ha sottolineato l'intenzione di continuare l'esperienza al palasport Arcella anche per il campionato di A1, con l'intenzione di trovare, di concerto con la società, nuove soluzioni sul piano logistico per rendere ancora più accogliente e funzionale il palazzetto.


 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto