18/10/2016 Pomì Casalmaggiore
POMI’ CASALMAGGIORE – ECZACIBASI VITRA ISTANBUL: 0-3 (17-25, 18-25, 15-25).
Durata set: 27’, 24’, 20’.
Arbitri: Liu (Cina) – Rolf (Usa).
Pomì Casalmaggiore: Bacchi ne, Lloyd 2, Peric 1, Sirressi L, Turlea ne,  Gibbemeyer 4, Bosetti 4, Gibertini L, Guerra 3, Fabris 7, Stevanovic 4, Tirozzi 6, Susic ne; allenatore Caprara, vice Bolzoni.
Eczacibasi VitrA Istanbul: Asci ne, Kuzubasioglu L, Boskovic 18, Akoz, Thaisa 9, Baladin ne, Adams 7, Kilicli, Larson-Burbach 7, Ozdemir ne, Yilmaz ne, Kosheleva 8, Arisan ne, Demir ne, Ognjenovic 3. All. Barbolini, vice Hamurcu.
Muri punto: Casalmaggiore 3, Istanbul 12.
Ace: Casalmaggiore 3, Istanbul 6.
Spettatori: 1381
Parte male la Pomì Casalmaggiore nella “FIVB Volleyball Women’s Club World Championship Manila 2016”, il campionato del mondo per società, sconfitta senza discussioni per 3-0 dall’Eczacibasi VitrA Istanbul campione uscente. L’impatto delle rosa casalesi con la manifestazione è stato duro: ricezione e battuta non hanno funzionato a dovere, mentre la corazzata turca ha fatto valere la maggiore fluidità e fisicità del proprio gioco.
La cronaca. L’esordio della Pomì nella competizione è da far tremare i polsi, con una delle grandi favorite per la vittoria finale: l’Eczacibasi VitrA Istanbul, imbottita di ex “italiane” ed allenata da Massimo Barbolini (il condottiero della Champions League casalese). Le italiane vogliono tuttavia provarci, memori di avere già sconfitto le turche (all’epoca allenate da Gianni Caprara) proprio nel girone eliminatorio della CEV Champions League.
Partono forte le Tigri del Bosforo. Il video-check conferma il punto dell’1-4 (schiacciata di Valentina Tirozzi non sporcata dal muro turco), tra le proteste di Caprara per un’interpretazione arbitrale piuttosto discutibile. Casalmaggiore non vuole però lasciar scappare l’Eczacibasi, e ricucisce sino al 5-6. I meccanismi turchi sembrano più oliati, e le ragazze di mister Barbolini allungano sino al 6-12. Casalmaggiore ritrova però muro e carattere, e risale sino al 12-13. gallerypic1E’ un’altalena di emozioni, con parecchi scambi prolungati. La ricezione imprecisa di Casalmaggiore mette spesso in difficoltà il palleggio, e Istanbul prova di nuovo a scappare. Tirozzi sparacchia fuori in battuta, Jovana Stevanovic spreca una fast: 15-21. Non è finita: Carli Lloyd inganna il muro neroarancio con un pallonetto di seconda intenzione. Ma i servizi della 19enne Boskovic scavano un fossato incolmabile, e Lloyd spegne ogni residua speranza battendo in rete.
Al primo cambio campo, Caprara chiede alle sue ragazze più concentrazione e precisione nei fondamentali. Casalmaggiore parte tuttavia ancora contratta, e va sotto 0-5. Le combinazioni della coppia turca Ognjenovic-Boskovic appaiono immarcabili. Lloyd varia il gioco; Stevanovic e Tirozzi mettono in carniere i primi due punti rosa; ma Casalmaggiore rimane troppo fallosa, e Caprara è costretto a chiamare time-out. Lloyd al servizio, Lucia Bosetti in posto quattro e il muro di Lauren Gibbemeyer : Casalmaggiore si riporta sul meno 2, ed è Barbolini stavolta a chiedere una sospensione. Il match prosegue per diversi scambi con risultato ad elastico. Muro a uno di Boskovic su Bosetti, e Istanbul schiaccia sull’acceleratore: 16-20, e nuovo time-out Caprara. Niente da fare: la ricezione torna imprecisa, e Istanbul porta a casa anche il secondo parziale. gallerypic3
Nel terzo set, Caprara getta nella mischia Anastasia Guerra per una Bosetti in affanno e Giulia Gibertini per Imma Sirressi . La battuta di Casalmaggiore rimane poco incisiva; le rosa non si danno per vinte, ma le neroarancio turche giocano con maggiore scioltezza. Lloyd siede in panchina per rifiatare; la sostituta Klara Peric mette subito a segno una fast al bacio per Stevanovic e un ace. Ma Casalmaggiore appare succube di una Eczacibasi oltremodo concreta in ogni fondamentale: Gibbemeyer spreca, e Istanbul si porta sul 10-16. Finalmente un ace, con Guerra; ma ormai l’inerzia del match è segnata. Chiude Thaisa in fast.
I commenti. Caprara: «Un match incredibile, troppi errori ed imprecisioni per noi. Ma abbiamo due match a disposizione per invertire la rotta. Non penso che il problema sia stata la pressione mentale. Sono certo che domani giocheremo meglio». Tirozzi: «Sono sconfortata soprattutto per il modo con cui abbiamo perso: abbiamo fatto troppi errori, ed è questa la prima cosa su cui lavorare. Attacchi, muri: possiamo migliorare sotto molti aspetti. Le nostre avversarie, peraltro, erano veramente forti». Barbolini: «Non era un match facile, ma abbiamo giocato bene, soprattutto a muro e in difesa. Una vittoria importante, perché ci dà consapevolezza dei nostri mezzi; ma era solo la prima partita, e dobbiamo continuare a migliorare».
Mercoledì 19 ottobre, impegno spartiacque per Casalmaggiore con Rexona-Sesc Rio. Diretta su Rai Sport HD (canale 57 del digitale terrestre) alle ore 13.30, con telecronaca di Marco Fantasia e Claudio Galli.
getimage
pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto