10/02/2005 Lega Volley Femminile

Se avesse vinto il primo set, forse la Lines Tradeco Altamura avrebbe conquistato la partita. Ma purtroppo non è stato così: l’Arzano, 2^ in classifica, ha battuto le padrone di casa per 3 set a 1. Il risultato è uguale a quello dell’andata, la dinamica, leggermente diversa.

Nel primo set, Altamura in vantaggio fino al 23 pari, quando si lascia sfuggire l’occasione di aggiudicarselo. Al secondo, si portano subito avanti le napoletane, poi raggiunte e superate. Al terzo ancora un po’ di lucidità fa ben sperare, ma la grinta avversaria ha la meglio. Al quarto, passano in vantaggio le ospiti e perdono progressivamente sprint le altamurane, nonostante un briciolo di convinzione in più nelle ultime 3-4 azioni.

S’è trattato della prima partita senza il mister Volpicella. Marasciulo, nuovo in carica, era dietro la transenna che divide panchina e spalti. Per lui anche uno striscione di benvenuto dei tifosi, in portoghese. A dirigere direttamente le atlete, il secondo, Dino Guadalupi, brindisino. Per l’esordio ufficiale, il brasiliano aspetterà fino alla partita di giovedì sera alle 21 (il posticipo è dovuto a motivi televisivi: la partita andrà in diretta sui Rai Sport Satellite) contro Aragona.

Dopo la partita ha commentato: “La squadra ha dimostrato grinta e convizione, tranne che nell’ultimo set. E’ da tenere in considerazione anche che l’Arzano è una squadra fatta di ottime giocatrici straniere e che noi soffriamo molto l’assenza di De Moraes, nostro punto di forza”. Ottimo, tuttavia, la performance della schiacciatrice tedesca Roll, top scorer della partita, con ben 28 punti.

Ha poi concluso: “Quando sono venuto ad Altamura come avversario, m’è rimasto impressa un’atmosfera calorosa ed un tifo coinvolgente. Sono fattori positivi che caricano la squadra e mettono al riparo consigli e discorsi in campo e panchina…dalle orecchie ‘indiscrete’ avversarie”.

La situazione in classifica non è cambiata di molto: l’Altamura è ottava a pari punti (27) con Matera, ed a 5 dalla prossima avversaria, Aragona (quarta).

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto