22/03/2016 Delta Informatica Trentino

Postal sitoLa sosta in concomitanza con le spettacolari finali di Coppa Italia di serie A1 e A2 è l’occasione ideale in casa Delta Informatica Trentino per tracciare un bilancio di questi primi mesi del 2016 assieme al presidente Roberto Postal, ovviamente soddisfatto per l’ottimo ruolino di marcia tenuto dalla squadra gialloblù nella seconda parte del campionato.
«È innegabile che ci sia soddisfazione per i risultati ottenuti in questi primi mesi dell’anno, un trend positivo che ci ha permesso di risalire la classifica dopo una prima fase della stagione un po’ altalenante – spiega Postal – È altresì vero che all’andata la fortuna non ci ha certamente dato una mano, abbiamo accusato qualche infortunio di troppo che ha influito sul rendimento della squadra e sulla possibilità di lavorare al 100% durante la settimana. L’arrivo di Zuleta, in tal senso, è stato molto importante, sia per il valore tecnico dell’atleta, sia per la sua capacità di integrarsi velocemente all’interno del gruppo».
Otto successi nelle prime nove gare del girone di ritorno vi hanno proiettato al quinto posto in classifica, ad un solo punto di distanza dalla quarta piazza occupata da Filottrano. Quali sono gli obiettivi per questo rush finale della regular season?
«Ci piacerebbe riuscire a proseguire su questa strada, a partire dalla sfida casalinga di sabato contro il Kioto Caserta, un altro scontro diretto in chiave playoff molto importante. Ci attendono quattro gare complicate, nelle quali dovremo in primo luogo assicurarci il pass per i playoff ma sarebbe bello anche riuscire a confermare l’attuale posizione di classifica o agguantare addirittura il quarto posto».
I numerosi infortuni accusati durante la stagione, se vogliamo trovare il lato positivo, vi hanno permesso di mettere in vetrina le tante ragazze trentine (o trentine ormai d’adozione) presenti in rosa.
«Certamente, e proprio questo fattore è motivo di orgoglio per la nostra società e per l’intero movimento pallavolistico provinciale. Non scordiamoci che abbiamo espugnato il parquet di Forlì anche grazie all’ottima regia di Bortoli, che Michieletto si sta mettendo in luce al servizio ma non solo, che Bogatec ha giocato da titolare quasi un intero girone, che Antonucci non ha fatto rimpiangere l’assenza di Marchioron e che Pistolato si è sempre rivelata un’ottima alternativa alle due bande titolari. Da questo punto di vista siamo estremamente soddisfatti e crediamo di aver lanciato un messaggio importante a tutte le giovani che militano nelle serie inferiori».
Il 6 marzo, in occasione della partita con Rovigo, l’evento che avete organizzato in occasione della Festa della Donna ha registrato un grande successo, con 6/700 spettatori accorsi al Sanbàpolis. Soddisfatto, in generale, della riposta del pubblico?
«Direi di sì. Ovviamente sarebbe bellissimo riuscire a registrare ogni domenica numeri del genere ma credo che la strada intrapresa sia quella giusta. In futuro proporremo altri eventi per invogliare ancor di più la gente a venire al Sanbàpolis e sono convinto che se dovessimo approdare ai playoff il calore e il sostegno dei nostri tifosi non mancheranno di certo».
L’appuntamento, dunque, è fissato per sabato quando al Sanbàpolis, fischio d’inizio alle 18, la Delta Informatica Trentino ospiterà il Kioto Caserta nel match valido per la quart’ultima giornata del campionato di serie A2 femminile.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto