02/03/2016 Obiettivo Risarcimento Vicenza

Le biancoblu lottano, ma non riescono a trovare il successo

Liu Jo Modena – Obiettivo Risarcimento Vicenza 3-2 (20-25, 25-19, 27-29, 25-16, 15-13)
Liu Jo: Carraro ne, Gamba, Rivero 1, Heyrman 19, Di Iulio ne, Folie 25, Arcangeli (L), Ferretti 3, Mangano ne, Diuf 28, Squarcini ne, Scuka 13, Horvath 9. All. Beltrami
Obiettivo Risarcimento: Goliat 2, Kitipova, Lanzini (L), Cella 12, Popovic 15, Carter 18, Partenio 15, Trevisan 2, Pastorello 2, Wilson 12, Prandi. All. Rossetto
Arbitri: Turtù di Ascoli Piceno e Sampaolo di Macerata

L’Obiettivo Risarcimento va a punti per la quarta partita consecutiva, ma questa volta non riesce a portare a casa la vittoria contro la Liu Jo in una partita iniziata decisamente bene e continuata poi con qualche alto e basso di troppo – e il black out del quarto set dove comuqnue molto merito va a una Modena perfetta – dopo il gran finale del terzo. Resta comunque una gran partita, giocata con il cuore e con tutta la rosa, eccezione fatta per Bisconti che ha dovuto dare forfait e ha sostenuto le compagne a bordo campo.

Squadra che vince non si cambia: Obiettivo Risarcimento quindi in campo con Prandi-Carter per la diagonale palleggiatore-opposto, Cella e Partenio in banda, Popovic e Wilson al centro, Lanzini libero.
Modena inizia il match con un muro e un ace, Wilson mura due volte e con Carter e Partenio in attacco arriva il 3-6, ma le padrone di casa impattano subito e si prosegue punto a punto, con Vicenza che conquista il doppio vantaggio su un errore delle modenesi. Carter allunga a muro (10-14), la Liu Jo accorcia con lo stesso fondamentale, ma Cella ripristina il +4, Partenio allunga e con buone difese e determinazione in attacco le biancoblu tengono il vantaggio, con Wilson che conquista il set-ball e un errore di Diuf decreta il 20-25.
Le vicentine conquistanno il primo break del secondo parziale sul 3-5 con un rigore di Wilson sul servizio di Carter, Modena prova l’aggancio e Popovic respinge per l’8-10, ma le padrone di casa pareggiano nuovamente con un ace e questa volta vanno avanti di uno alla sospensione tecnica, incrementando subito con un altro errore in ricezione di Partenio. Popovic ci riprova con il muro del 15-15, la il servizio della Liu Jo fa la differenza. Rossetto ferma il gioco sul 22-18, ma il cambio di marcia non arriva e Modena va a chiudere sul 25-19 pareggiando nel conto set.
La terza frazione di gioco inizia nel segno dell’Obiettivo Risarcimento che con due ace di Popovic va sull’1-5. Modena accorcia al servizio e a muro fino al 7-8, le biancoblu tornano sul +3, le padrone di casa accorciano nuovamente a muro e Trevisan prende il posto di Cella e dopo un periodo di equilibrio Modena mette la freccia per il 15-14 chiudendo due scambi lunghi in cui le biancoblu hanno sprecato più di un’occasione. Patorello entra per Wilson, la Liu Jo va sul +2, rientra Cella e a muro pareggia, poi Popovic in attacco e a muro firma il 18-21, ma non è finita: 23-23. Popovic conquista il set-ball, Modena annulla e ribalta, poi Carter e Popovic regalano la nuova occasione a Vicenza, ma è ancora 27-26, prima del muro di Carter e i due di Partenio che siglano il 27-29.
L’Obiettivo Risarcimento riparte con Pastorello e dopo pochi scambi la Liu Jo prende il largo portandosi fino al 9-2, con Goliat e Kitipova che prendo il posto di Carter e Prandi. Cella prova a spronare le compagne e accorcia per il 13-9, lasciando poi il posto a Trevisan e rientra anche Wilson. Modena torna a +7 e torna in campo anche Carter, Trevisan ci riprova per il 19-15, ma le padrone di casa alzano il muro e va a chiudere sul 25-16.
Rossetto ripristina la formazione di partenza per il quinto decisivo set, che le biancoblu iniziano bene, rimettendo la testa avanti con Carter a muro e Popovic che con lo stesso fondamentale firma il 4-6. Le padrone di casa impattano dopo il cambio di campo, mettono la testa avanti a muro e nello stesso modo conquistano il 14-12. Cella annulla il primo match-point, ma il secondo va a terra: 15-13.

“A tratti siamo riusciti a mettere in difficoltà un avversario tecnicamente superiore grazie al cuore e a tutto il gruppo che si è dimostrato all’altezza della situazione – commenta Rossetto – Continuiamo a giocare e lottare così”.

VOLLEY TIM CUP – L’Obiettivo Risarcimento osserverà nel fine settimana il turno di riposo, mentre domani pomeriggio sarà impegnato al palasport per la Volley TIM Cup, con le biancoblu che dirigeranno l’allenamento delle under 16 di due oratori padovani.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto