12/02/2016 Lega Volley Femminile

Conosciute mercoledì sera le due finaliste della Coppa Italia, la Serie A2 ritorna in campo per la 17^ giornata della Master Group Sport Volley Cup. Volley 2002 Forlì e Volley Soverato, che occupano le prime due posizioni della classifica, hanno confermato di essere le formazioni meglio attrezzate della categoria e si ritroveranno di fronte il 20 marzo per contendersi il primo trofeo stagionale. Terzo incomodo per la promozione diretta in A1 – riservata alla vincitrice della Regular Season – è il Saugella Team Monza, che si è battuto a lungo al PalaScoppa nel ritorno della semifinale di Coppa e in Campionato è a soli quattro punti di distanza dalla vetta.

Forlì si esibirà sul campo della Beng Rovigo, penultima in classifica. Dopo il rotondo successo di domenica scorsa contro Caserta e la recente vittoria in Coppa Italia, in casa romagnola si respira aria di grande ottimismo e fiducia. Mercoledì sera, contro Pesaro, coach Vercesi ha dato spazio a tutte le sue ragazze e ognuna ha così potuto portare il proprio determinante contributo alla vittoria finale, a dimostrazione di quanto la squadra stia bene e sia coesa. Dal canto suo Rovigo è penultima in classifica con 12 punti. Per sperare di arrivare almeno ai Play Out le leonesse dovrebbero compiere un vero miracolo, già a partire da domenica. Per questo le venete potrebbero diventare temibili, proprio perché non avendo nulla da perdere scenderanno in campo con grinta e un pizzico di pericolosa incoscienza. “Dopo la partita di mercoledì alcune ragazze non si sono potute allenare perché sono state colpite da uno spiacevole virus gastrointestinale ma per domenica contiamo di recuperarle tutte. A parte questo siamo carichi, indipendentemente da chi di noi scenderà in campo. Sappiamo che le nostre avversarie saranno più agguerrite di 3 mesi fa quando vennero a giocare a Forlì. Questa volta giocano in casa, hanno bisogno di punti e non hanno nulla da perdere”.

Quattro giorni dopo la storica qualificazione per la finale di Coppa Italia, si riaccenderanno le luci del PalaScoppa per il match tra Volley Soverato e Delta Informatica Trentino. Le calabresi di Luca Secchi inevitabilmente avranno nelle gambe le tossine del match contro Monza, dispendioso dal punto di vista fisico e certamente anche nervoso. Ma al contempo giocheranno a qualche centimetro da terra per la portata del risultato ottenuto. Di fronte alle cavallucce marine una squadra in continua crescita, reduce da tre vittorie consecutive che l’hanno portata fino al sesto posto. Merito anche di Lorena Zuleta, esperta centrale colombiana approdata in Trentino nel mercato invernale: “Sono contenta che da quando sono arrivata siano giunte tre vittorie consecutive in campionato – afferma la sudamericana – ma il merito è di tutto il gruppo e di certo non solamente mio. A dicembre la Delta Informatica era incappata in qualche sconfitta inaspettata ma comunque la squadra c’era e dopo la pausa siamo riuscite a riprenderci. Inoltre, avere solo due centrali a disposizione non è mai facile, perché sia a livello fisico che mentale rende tutto più complicato: il mio arrivo a Trento è servito anche per dare una scossa alla squadra e fortunatamente i risultati sono dalla nostra parte”.

A proposito di colombiane, Amanda Coneo veste da qualche settimana la maglia dellaLardini Filottrano, un’altra squadra che ha cambiato decisamente marcia negli ultimi tempi e punta senza mezzi termini ai Play Off Promozione. Il prossimo impegno per le marchigiane si chiama Omia Cisterna, sconfitta per due volte al tie-break nelle ultime due uscite. “Stiamo facendo bene, la vittoria con Soverato conta tanto, ma questo è un campionato davvero difficile e non pensavo che il livello fosse così alto – racconta la 19enne -. Il fatto di aver battuto la prima della classifica non ci deve far sottovalutare gli altri impegni, a cominciare dalla prossima partita in casa con Cisterna. Dobbiamo essere sempre pronte a lottare, pensare alla prossima partita per provare a vincerla. La squadra è forte e possiamo arrivare tra le prime e perché no in A1. Sono molto contenta perché l’allenatore mi ha dato subito l’opportunità di giocare, non me lo aspettavo perché sono l’ultima arrivata. Non sono ancora riuscita a esprimere tutto il mio potenziale, ci arriverò con il tempo. L’obiettivo principale per me è apprendere dalla squadra, crescere come giocatrice”.

Interessante l’anticipo del sabato sera tra Saugella Team Monza ed Entu Olbia, rispettivamente terza e quarta forza del Campionato. Per le brianzole non c’è tempo di pensare al mancato accesso per un soffio alla finale di Coppa Italia (la terza semifinale consecutiva persa nelle ultime tre stagioni): la squadra di Davide Delmati cercherà di vendicare la sconfitta dell’andata (3-0) sul campo delle sarde. Fu proprio il confronto con la Entu a regalare il primo dispiacere stagionale alla squadra di Delmati che, dopo tre vittorie consecutive, cadde contro Olbia. Dall’altra parte della rete Dall’Igna e compagne troveranno una formazione molto motivata: due vittorie, contro Aversa e Settimo Torinese, e una sconfitta contro Trento fuori casa, sono il biglietto da visita delle ragazze di Iosi nel girone di ritorno. “Domani ci aspetta una partita molto difficile, e non solo perché Olbia è uno dei sestetti meglio attrezzati del campionato, ma perché è una squadra che all’andata ci ha portato via i primi tre punti della stagione, giocando un’ottima partita – spiega Dall’Igna -. La sconfitta in Coppa Italia contro Soverato al golden set ci ha lasciato l’amaro in bocca, è chiaro. Noi però sappiamo di avere un cuore grande e tanta voglia di rifarci in Campionato. Non perdiamo di vista l’obiettivo principale e continuiamo a lavorare con la stessa determinazione e concentrazione che ci hanno accompagnato finora”.

C’è voglia di riscatto in casa Clendy Aversa, reduce dal ko di Trento (dal vantaggio di 2-0), e di ritornare al successo per raddrizzare una classifica pericolosa e che secondo le campane non rispecchia il vero valore del roster di Luciano Della Volpe. Trasferta in terra piemontese con il Fenera Chieri, passato in una settimana dall’entusiasmante 3-0 su Forlì al pesante ko con lo stesso risultato a Pesaro. “Siamo arrabbiate perché sappiamo bene che a Trento, con due set di vantaggio, poteva andare in modo diverso – racconta il libero della Clendy, Giulia Brescianei -. Abbiamo capito che non possiamo permetterci di abbassare la guardia nemmeno un secondo perché le avversarie sono sempre pronte a ribaltare ogni partita. Andiamo a Chieri con la consapevolezza di poter fare una grande prestazione. Giochiamo contro una formazione che in casa è temibilissima. Basti pensare che ha battuto anche la capolista. Ma deve venire fuori la nostra fame di vittorie”.

Alle 19.00, in leggero posticipo per disposizione della Questura di Caserta (che ha ravvisato una criticità per l’ordine pubblico per la concomitanza con l’incontro della locale squadra di calcio, Lega Pro), la Kioto ospita la Golem Software Palmi. Le due squadre sono divise in classifica solamente da due punti e lo scontro diretto dirà chi potrà proiettarsi verso la zona Play Off e chi invece rischierà di essere risucchiata nelle sabbie mobili. Entrambe in buona forma, promettono spettacolo, con la sfida nella sfida tra Sonja Percan e Ramona Aricò, due delle migliori realizzatrici del Campionato: “In Calabria – spiega la giovane rosanero Irene Botarelli – sapemmo conquistare la vittoria, la prima del nostro torneo, ovvio che domenica si punti al bis. Io, poi, con Palmi ho il dente avvelenato – scherza – visto che lo scorso anno con Firenze venimmo eliminati proprio dalla Golem nella semifinale dei Play Off Promozione di B1. Giocheremo in casa e questo avrà sicuramente un peso. Sul nostro campo si sente il calore dei tifosi, l’atmosfera che si respira è decisamente un valore aggiunto per noi”.

Chiude il programma della 17^ giornata la partita tra Lilliput Settimo Torinese e myCicero Pesaro. Le piemontesi di Massimo Moglio sono tornate a mani vuote dalla Sardegna nonostante una prestazione gagliarda e davanti al pubblico amico cercano punti salvezza. Veronica Minati e compagne proveranno ad approfittare dei tanti impegni che Pesaro ha affrontato nelle ultime settimane, a cominciare dal doppio confronto con Forlì in Coppa Italia. Proprio nel corso della semifinale di ritorno – mercoledì sera – la schiacciatrice Martina Bordignon è stata costretta ad uscire verso la fine del terzo set per una distorsione di primo grado alla caviglia sinistra con modesto interessamento del legamento e ne avrà per una decina di giorni.

IL PROGRAMMA DELLA 17^ GIORNATA
Sabato 13 febbraio, ore 20.30
Saugella Team Monza – Entu Olbia  ARBITRI: Mattei-Piperata
Domenica 14 febbraio, ore 18.00
Beng Rovigo – Volley 2002 Forlì  ARBITRI: Carcione-Piubelli
Volley Soverato – Delta Informatica Trentino  ARBITRI: Di Blasi-Moratti
Fenera Chieri – Clendy Aversa  ARBITRI: Del Vecchio-Bassan
Lardini Filottrano – Omia Cisterna  ARBITRI: Autuori-Gasparro
Lilliput Settimo Torinese – myCicero Pesaro  ARBITRI: De Simeis-Marotta
Domenica 14 febbraio, ore 19.00
Kioto Caserta – Golem Software Palmi  ARBITRI: Traversa-Zingaro

LA CLASSIFICA:
Volley 2002 Forlì 39, Volley Soverato 37, Saugella Team Monza 35, Entu Olbia 30, Lardini Filottrano 28, Delta Informatica Trentino 26, myCicero Pesaro 24, Fenera Chieri 23, Kioto Caserta 22, Golem Software Palmi 20, Clendy Aversa 18, Lilliput Settimo Torinese 14, Beng Rovigo 12, Omia Cisterna 8.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto