25/09/2014 Lega Volley Femminile

Dopo l’esclusione in extremis dall’avventura mondiale con le azzurre di Bonitta, Valentina Fiorin dopo qualche giorno di riposo, con alle spalle un’estate di allenamenti e partite con la Nazionale, tornerà lunedì ad aggregarsi alle “sue” Pantere e si allenerà al Palaverde con le sue nuove e vecchie compagne con il ruolo, reso ufficiale, di Capitana della squadra nella stagione 2014/15.

Veterana della maglia gialloblù, che veste dalla nascita del club, la schiacciatrice di Vigonovo parla così della sua mancata convocazione ai Mondiali che sono in corso di svolgimento in Italia e che vedono ben cinque atlete dell’Imoco Volley in campo (Adams e Glass con gli USA, Oszoy con la Tuchia, Nikolova con la Bulgaria e De Gennaro con l’Italia), e del suo ritorno con la maglia gialloblù: “Dopo tanto lavoro e un’estate di sacrifici per la maglia azzurra, con un Mondiale da giocare in casa nostra, contavo di poter entrare nella squadra, ma all’ultimo momento mi hanno comunicato l’esclusione dalla rosa, ovviamente ci sono rimasta male. Peccato, già lo scorso anno mi era capitato lo stesso per gli Europei, adesso dopo aver fatto parte del gruppo tutti i mesi estivi, non poter vivere un’emozione unica come i Mondiali in casa è un brutto colpo. Quello che mi dispiace di più è aver avuto poco spazio per far vedere quello che valgo nelle partite estive”.

Adesso torni “Pantera” a 360 gradi, e con in più la responsabilità della fascia di capitana: “Domenica parteciperò al pranzo-Imoco e poi alla presentazione in Piazza Cima, lunedì inizio gli allenamenti dopo un po’ di riposo che mi serviva proprio per sbollire la delusione e per prendere fiato dopo l’estate con le azzurre. Sono contentissima di tornare nel mio club che per me è come una famiglia e di riprendere contatto con i nostri splendidi tifosi. Con la maglia dell’Imoco potrò togliermi grandi soddisfazioni e far vedere il mio valore, la mia nazionale sarà questa, una squadra e un gruppo con grandi potenzialità e grandi obiettivi per la stagione. Il ruolo di capitana? una bella responsabilità, l’ho fatto lo scorso anno in campo, ma è la prima volta dall’inizio stagione dentro e fuori dal campo. Un’altra sfida, un onore e un bell’impegno di cui spero di essere all’altezza.”

Hai salutato la squadra l’altro giorno al Palaverde, le prime impressioni? “Un bel mix di giovani e di giocatrici esperte, alcune delle nuove le conosco, altre meno, specie le giovani, ma sono molto curiosa di vivere da vicino allenamenti e partite con questo nuovo gruppo. Ho visto le ragazze giovani e mi hanno impressionato per fisicità e preparazione, cresceranno assieme al gruppo e man mano che torneranno le nazionali penso che potremmo lavorare molto bene in allenamento, il livello è molto alto. Sono molto fiduciosa per questa prossima stagione, sento una bella atmosfera dentro e intorno alla squadra e la giusta carica per centrare i nostri obiettivi

Con coach Negro hai già parlato? “Sì, ci siamo sentiti spesso quest’estate e l’ho visto all’opera l’altro giorno. E’ un grandissimo professionista, meticoloso e preparatissimo, si documenta molto e mi sembra un gran lavoratore e gran conoscitore di pallavolo. Non vedo l’ora di iniziare da lunedì a lavorare con lui e con le mie nuove e vecchie compagne, per una grande stagione. Intanto spero di vedere tanta gente domenica in Piazza Cima per un bell’inizio con il nostro caloroso pubblico.”

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto